La famiglia addon per cloud si allarga ulteriormente

In questo post andiamo ad analizzare un addon per Cloud, anche disponibile per Server, che riguarda Elastic Log. Esploriamo

Immagine correlata

Un pò di storia

Prima di iniziare, cerchiamo di introdurre l’argomento. A tale scopo, ho rintracciato il seguente sito, dove ho trovato una spiegazione molto semplice e diretta, che permette di capire meglio l’argomento Elastic Log 🙂

Immagine correlata

Che cosa offre questo addon?

Questo addon permette di eseguire delle ricerche sull’Elastic Log della nostra istanza Cloud.

con apposito strumento di configurazione.

Interessante

Non avendo molta esperienza su questo argomento di Big Data, non vedo l’ora di collaudare questo addon,

Reference

Maggiori in informazioni sono reperibili alla pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Centralizziamo la gestione delle permission

IN questo post andremo ad esaminare un semplice addon che ci aiuta nella gestione delle permission. Curiosiamo

Un piccolo aiuto ….

… ma un grande risultato, in quanto possiamo vedere le permission dei singoli utenti

View user's permissions in all spaces

oltre che eseguire la clonazione degli stessi

Clone user's permissions to another user

Interessante

Lo proviamo subito, procedendo senza indugio :). CI colleghiamo al nostro ambiente di test e cerchiamo immediatamente il nostro addon 🙂

Passiamo subito ad esaminare la configurazione generale, che andiamo a reperire dall’apposito menù 🙂

Una volta selezionato, questo è il risultato 🙂

Da qui possiamo accedere alle funzioni dell’addon e possiamo eseguire la visualizzazione dei permission degli utenti o copiare le permission da un utente ad un’altro.

Test

Procediamo con i test utilizzando i nostri utenti di prova

La seguente GIF, ci fornisce il risultato della esecuzione dell’addon.

Conclusioni

Abbiamo a disposizione uno strumento che ci mette a disposizione una funzione importante, in quanto ci permette di poter gestire in maniera centralizzata le permission di un utente nonchè clonarle . UN addon da tenere sotto controllo.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Slack & Jira Server – Approfondimento in corso

Come già indicato in questo post, Slack è adesso lo strumento ufficiale che la Atlassian ha deciso di adottare per il sistema di Chat tra i vari utenti che utilizzano i prodotti Atlassian.

In questo post, andremo ad esaminare un addon che permette di poter gestire questa integrazione 🙂

Dalla Atlassian with Love

Questo addon, rilasciato dalla Atlassian e, importantissimo, GRATIS (al momento in cui viene redatto il post, l’addon è gratuito).

Receive the notifications you care about

La configurazione risulta molto completa e semplice

React to change from anywhere

e, come ho indicato nel mio articolo in cui descrivo la migrazione dal mio hipchat cloud a slack, le operazioni che eseguiamo su Jira sono poi visualizzate su slack

Stay aware of changes

Conclusione

Abbiamo un addon MOLTO MOLTO interessante. Nei prossimi post andremo a collaudarlo 😀

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Controlliamo quello che scriviamo su Confluence – Test addon

In questo post andremo a testare questo interessante Addon. Cercheremo di saggiarne le potenzialità 🙂

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione. Cerchiamo l’addon nella sezione degli addon e cerchiamo l’addon da testare.

Selezioniamo Free Trial
Accettiamo le condizioni e procediamo con l’installazione
Lasciamo che la installazione si completi
Applichiamo la licenza
Siamo pronti ad usare l’addon

Configurazione

Continuiamo con la configurazione generale dell’addon. Questa ci consente di scegliere il dizionario che possiamo utilizzare e, tra le altre cose, aggiungere i termini che non sono contenuti nel dizionario che l’addon mette a disposizione.

Dalla precedente immagine possiamo vedere che :

  • possiamo scegliere quale dizionario applicare allo Space interessato, anche se al momento non possiamo selezionare un numero molto alto dei dizionari
  • Aggiungere nuovi termini ai dizionari disponibili
dizionari disponibili
Ho aggiunto alcuni termini di test 🙂

Test

Procediamo con il test. Per facilitare la comprensione, ho registrato un semplice GIF, che potete vedere di seguito:

Conclusione

Abbiamo esaminato un addon molto interessante e che ci aiuta nella redazione della nostra documentazione. Per le lingue disponibili abbiamo uno strumento aggiuntivo. Non so se sarà esteso a breve con altri dizionari, ma sono abbastanza sicuro che prossimamente vedremo delle belle novità.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Gestiamo Gruppi e utenti in Confluence – Test Addon

In questo post andremo a collaudare questo addon per saggiarne le potenzialità.

Installazione

Partiamdo come sempre dalla installazione di questo addon, andando a cercarlo nella apposita sezione che gestisce gli addon

Selezioniamo Free Trial

Procediamo con la configurazione generale

Configurazione

Abbiamo una sezione di configurazione generale, a cui possiamo accedere direttamente sia dalla sezione di gestione degli addon:

Se vi accediamo, possiamo vedere le seguenti schermate.

Vediamo di analizzarle nel dettaglio.

Possiamo specificare quali parametri usare nella generazione dei gruppi specifici per lo Space. Di default possiamo sfruttare la KEY dello Space, in modo da identificarli meglio, oltre che ndicare dei suffissi particolari.

Possiamo o meno abilitare la ricerca degli utenti oltre che disabilitare l’addon, mostrando un apposito messaggio per gli utenti. Adesso li elenchiamo 🙂

Disponiamo di tre TAB:

  • Configuration, dove abbiamo il numero maggiore di opzioni
  • Audit Log, dove possiamo vedere il log delle operazioni che gli amministratori degli Space hanno eseguito
  • Operations: Questa sezione è dedicata per il fix, tra una versione particolare che presentava un bug.

Nella sezione Configuration, abbiamo le seguenti opzioni:

  • Group actions permitted – Attivazione delle funzioni dell’addon per gli Amministratori di Space
  • Space group pattern – Specifica quale pattern usare nella definizione dei gruppi attraverso l’addon
  • Auto Join Group – Permette anche di aggiungere gli utenti che aggiungiamo ai nostri gruppo, ad un ulteriore gruppo.
  • Maximum user/group process at any time – Numero di utenti/gruppo che possiamo processare
  • User search enabled – Abilita la ricerca degli utenti
  • Personal space management allowed – Estende le funzioni dell’addon anche per i personal Space
  • Addon deactivated – Serve per attivare/disattivare
  • Addon downtime message – Messaggio che viene mostrato quando l’addon è disattivato.

Nel nostro test, abbiamo impostato alcune opzioni molto semplici, lasciando il default. Abbiamo lasciato la possibilità di identfiicare i gruppi dello Space usando, come prefisso, la SPACEKEY.

Test

Passiamo al test. Come prima azione andiamo nella sezione di amministrazione dello Space. Da li accediamo alla sezione dedicata all’addon 🙂

Il seguente GIF permette di descrivere meglio il funzionamento dell’addon.

In questa piccola animazione, vediamo come aggiungere il nostro utente Luigi Bianchi, ad un nuovo gruppo, appositamente creato.

Conclusioni

Si tratta di un piccolo esempio, che ci mette a disposizione una grande funzione. Gli amministratori degli Space POSSONO (e lo scrivo in maiuscolo) finalmente gestire chi accede o meno ai propri dati, senza ammattire o far ammattire il povero amministratore di Jira. Diamo le funzioni alle persone che servono.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili sulla pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Jira Cloud and Zoom – Come l’unione fa la Forza – Test addon

In questo post andremo a testare questo addon graruito per il Cloud. Sono più che sicuro che non mi deluderà.

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione, andando a cercare nella apposita sezione di Jira, l’addon da installare. Trattandosi di un addon gratuido (al momento in cui scrivo questo articolo, l’addon è tale), l’installazione risulterà molto più semplificata.

Piccola annotazione

Da questo post in avanti, vedremo come sono organizzate le installazioni delle Apps, nelle istanze cloud di Jira con gli ultimi aggiornamenti della .

Partiamo dalla maschera di ricerca delle nuove Apps (non sono ancora abituato e probabilmente le andrò a chiamare Addons).

La nuova maschera di ricerca

Abbiamo una nuova organizzazione molto marketplace like, Selezioniamo l’app ZOOM….

Maschera di conferma di installazione

Selezioniamo Get it now e procediamo con l’installazione

Dialog di installazione (in alto a sinistra)
Termine installazione

Passiamo alla configurazione

Configurazione

Per configurare l’addon abbiamo da fare un piccolo barbatrucco. Occorre configurare il proprio account di Zoom affinché possa comunicare con Jira. Dobbiamo dare le autorizzazioni affinchè Jira Cloud possa accedere alle funzionalità di Zoom. Prima cosa accediamo, dal nostro account zoom verso il marketplace e dare la propria autorizzazione

Dare la preautorizzazione affinchè Jira possa accedere

Passiamo da Jira Cloud e successivamente andiamo a dare le autorizzazioni lato Jira.

Autorizzazioni lato Jira

A questo punto siamo in grado di eseguire il test

Test Test ed ancora test

Una volta configurato, abbiamo a disposizione il tasto che ci permette di poter eseguire la chiamata.

Conclusione

UNa sola parola: S P E T T A C O L O. L’addon ha rispettato le aspettative. Lo consiglio come un MUST nel portafoglio di addon da possedere.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del Marketplace.

Addendum

Prima di pubblicare questo articolo ho impostato il mio Jira Service Desk in modo da poter sfruttare questo addon. Da questo momento mi sono organizzato in maniera tale che, se devo pianificare una riunione, mi posso creare il link a Zoom direttamente su Jira e, sopratutto, posso agganciarlo ad una segnalazione Jira e tenere traccia di tutto. Il risultato è il seguente 🙂

Nei prossimi post cercherò di spiegare meglio come ho implementato il tutto 😀

Likes(0)Dislikes(0)

Controlliamo quello che scriviamo su Confluence

In questo post andiamo ad esaminare un addon che aggiunge alcune funzionalità che, nel lavoro di ogni giorno ci aiutano a scrivere meglio su Confluence. Andiamo a curiosare un attimo 🙂

Tutto sotto controllo

Spellproof plugin is easy to use on Confluence pages, as it seamlessly appears on the Confluence editor toolbar. Just one click will quickly detect any spelling, grammar or style errors.

Con questo addon possiamo mantener esotto controllo quello che scriviamo e correggerlo quando sbagliamo. Anche adesso che scrivo, avrò commesso non so quanti errori di digitazione e questo addon mi sarebbe parecchio utile.

Spellproof’s spell checker, grammar checker and style checker run through a collection of rules to detect misspelt and misused words, and provide corrections based on the context of the sentence.

L’addon mette a disposizione una serie di funzioni che ci aiutano nel correggere quello che scriviamo, come possiamo vedere dalla precedente immagine.

Spellproof plugin provides spelling, grammar and style check in three different languages - English (Aus, UK, US), French and German.
Customize the language used per space or default to the current user's language.

Sono inoltre supportati, oltre all’Inglese, il Tedesco ed il Francese.

Conclusioni

Questo addon mette a disposizione delle funzioni interessanti. Non vedo l’ora di esaminarlo.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Gestiamo Gruppi e utenti in Confluence

In questo post andiamo a verficare come un particolare addon ci permette di poter gestire meglio utenti e gruppi direttamente dalla configurazione di uno Space. Andiamo a curiosare.

Configuriamo i dati che ci servono dove serve

Questo addon ci permette di poter gestire utenti e gruppi direttamente all’interno di uno Space. Questo permette di poter delegare questa operazione direttamente all’amministratore di uno SPace, fornendo questa possibilità a chi serve veramente.

Infatti, molto spesso, gli amministratori di uno Space necessitano di questa funzione. Se occorre sempre contattare l’amministratore di Jira per eseguire queste operazioni, il povero amministratore non fa altro. Questo addon ci permette questa azione. Andiamo subito a esaminarlo.

Vediamo le immagini

La prima cosa che propone questo addon è una schermata dedicata proprio a questa operazione. Da questa schermata emerge che tutta una serie di operazioni sono adesso (suspance) POSSIBILI 🙂

Create and manage space user groups

Possiamo creare gruppi, associarvi degli utenti, aggiungerli, eseguire una serie di operazioni …. non indifferenti

Bulk add/remove users from space groups

Conclusioni

Spettacolo. Abbiamo a disposizione un addon fantastico. Nono vedo l’ora di provarlo.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili sulla pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Jira Cloud and Zoom – Come l’unione fa la Forza

In questo post andremo ad esaminare come possiamo integrare Jira service desk e Zoom, e di come possiamo , attraversa questa integrazione, migliorare la nostra operatività.

L’unione fa la Forza

Easy to join, easy to use

Un meraviglioso Addon per Jira Cloud permette di poter intyegrare all’interno delle Issue, in una apposita sezione, un link ad una call Zoom.

Come utente di questo servizio di videochiamata, non posso che essere entusiasta: possiamo integrare una call con un operatore e sfruttarla al meglio 🙂

Resolve issues faster

Il tutto semplicemente azionabile con un Click

Instantly start or schedule a Zoom meeting.

Spettacolo

In aggiunta, abbiamo evidenza di questo meeting anche nella cronostoria dei commenti della issue stessa

Simply click on the Meeting URL to join your Zoom video meeting.

oltre che alla registrazione dello stesso

After the meeting, a summary will be posted to the comments. If you recorded the meeting, the link to the recording and transcript will also appear here.

Conclusione

Lo so. Sono ripetitivo in questo caso, ma che altro posso fare se non dire …. S P E T T A C O L O 😀 Si tratta di un addon bellissimo. Non vedo l’ora di provarlo anche perchè si tratta di un addon …. GRATUITO (al momento in cui scrivo il post, l’addon risulta gratuito).

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Pivot Table su Jira

In questo post andremo ad esaminare quali altre alternative sono disponibili per creare della reportistica per Jira. Vediamo quali sono le altre alternative su Jira

Pivot Report can be created from any issue, search results or Agile Board.

You'll get full hierarchy of related issues, information about progress and detailed workloads

In questo post andremo ad esaminare Pivot Report. SI tratta di un addon molto interessante che permette di poter creare della reportistica che ci può aiutare nella gestione di un progetto, permettendo di poter analizzare meglio i nostri dati di Jira

The Worklog tab allows you to see time spent by each individual in a specified period.  Like the Pivot tab, it has two sections: Summary and Breakdown with detailed information
Warnings help you find issues with flaws like no assignee, overdue or not being updated for long time
Customize progress display. Pick the indicators you need and order them as you like

Come possiamo vedere, abbiamo una discreta quantità di reportistica (sullo stile di Jira). ma abbiamo anche dell’altro: Una integrazione con ALM Structure

You can export your ALM Structures to Pivot Report in a single click

Conclusione

Abbiamo un addon carino che ci permette di generare dei report che ci aiutano nella gestione di un progetto. Nei prossimi post andremo ad utilizzare questo addon e … saggiarne le possibilità

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili presso la pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)