Altre novità su Confluence 6.7 Beta

Novità su Confluence 6.7

In questo post andremo ad approfondire le ultime novità si Confluence 6.7. Ne avevamo accennato qualcosa in questo post, dove avevamo introdotto un primo esempio di novità sulla grafica. Vediamo che altre novità abbiamo 🙂

 

 

Mentions

Abbiamo una variazione sulle mentions. Come possiamo vedere dalle seguenti immagini:

 

 

è stato uniformata la visualizzazione de contatti per agevolare la scelta dell’utente da citare.

 

Nuovo Layout

Come già accennato, il layout cambia e si avvicina a quello della New Experience

Cambia anche la scelta del template delle pagine che possiamo creare

così come nella fase di editazione delle pagine stesse

Che altro?

La macro Code Block permette di gestire anche il syntax highlighting di YAML.

 

Conclusione

Ottime notizie. Continuiamo a monitorare le ultime novità pubblicando sempre notizie. Stay Tuned 🙂

 

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla seguente pagina ed alla sezione delle Release Notes.

Likes(0)Dislikes(0)

Inseriamo le formule matematiche a Confluence

Un piccolo riassunto della situazione

In questo post andremo a fare una minianalisi per capire quali possibilità abbiamo per poter inserire delle formule matematiche all’interno delle nostre pagine Confluence.

Quali possibilità?

Lo standard out-of-the-box non permette di poter inserire delle formule matematiche. Normalmente, nello sviluppo software, questo non costituisce una limitazione, dato che non sempre è necessario impostare formule nelle pagine.

Normalmente. Il problema si pone nel caso in cui abbiamo la necessità di dover riportare a formula di un calcolo che viene implementato da un codice e magari questa formula è  necessaria per scrivere il documento di analisi da condividere con cliente/sviluppatore/commerciale/etc.

Esplorando il marketplace Atlassian, vediamo che abbiamo tante Apps che ci permettono di estendere Confluence e disporre di tali funzionalità, sia per Server che per Cloud.

Alcune di queste App si basano sullo standard LaTeX, per scrivere le formule vere e proprie, con dei risultati non indifferenti. Si tratta di uno standard molto usato nelle università (usato anche da me).

Alcuni di questi sono a pagamento ed altri gratuiti e ne abbiamo per tutte le nostre necessità.

Conclusioni

Abbiamo visto come poter reperire facilmente, attraverso il marketplace, Apps che permettono di gestire delle formule matematiche. Nei prossimi post andremo ad esaminarli e testarli, cercando di capire come funzionano e che cosa offrono.

Likes(0)Dislikes(0)

MindMeister Mind Maps for Confluence Cloud

Mappa Mentale

In questo post andremo ad esaminare come possiamo realizzare delle Mappe Mentali (per chi avesse bisogno rimando alla seguente pagina di Wikipedia per ogni spiegazione) sulla nostra istanza di Confluence Cloud.

 

Subito al sodo

Questo addon permette di mettere in comunicazione Confluence Cloud con il servizio MindMeister,

Le presentazioni, ovviamente

Prima di proseguire, credo che sia il caso di presentare questo servizio :-). Per fare ciò, basta collegarsi al sito internet di questo servizio per trovare una spiegazione semplice e diretta di che cosa è MindMeister, da dove riporto questa definizione:

L’addon mette a disposizione delle macro che permettono di inserire delle mappe mentali sulle nostre pagine Confluence 🙂

Con i seguenti risultati

Conclusioni

Interessante. Proveremo a testarlo appena possibile per verificare come funziona e come ragiona 🙂

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili presso la pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Retrospettive con Confluence cloud

Retrospettive per Confluence Cloud

In questo post andremo ad esaminare un addon che permette di generare delle Retrospettive, su Confluence Cloud.

 

 

Presentazioni doverose

La prima cosa che andiamo ad esaminare è la definizione di Retrispettiva. Per questo vi rimando a questo link, dove abbiamo delle spiegazioni molto semplice

Che cosa offre l’addon?

L’addon permette di automatizzare delle procedure e renderle più agevole

Opportune macro permettono di gestire il tutto:

Conclusioni

Interessante. La metodologia AGILE permette di migliorare lo svolgimento delle attività. Questo addon permette di automatizzare delle procedure che altrimenti risulterebbero … manuali. Non vedo l’ora di collaudarlo 🙂

 

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Subspace per Confluence Server & Cloud

Curiosiamo tra gli addon

In questo post proseguiamo la nostra esplorazione tra i addon per Confluence. Oggi analizziamo Subspace della Communardo

 

Che cosa mette a disposizione?

Si tratta di un addon, per Cloud e per Server, che permette di organizzare la navigazione degli Space.

Cloud

Su Cloud permette di poter generare un semplice menù di navigazione, che ci permette di organizzare gli space per argomento, come mostrato in figura.

Permette di avere una buona libertà per organizzare gli Space

Permette di generare un semplice menù di navigazione

Server

Come per la versione Cloud, permette di organizzare gli Space su menù. Ovviamente, data la differenza delle apps tra Cloud e Server, il risultato grafico è differente:

Il tutto facilmente configurabile:

Come per la versione Cloud, anche la versione Server permette di generare un semplice menù

 

Conclusioni

Molto molto molto interessante. Questi strumenti sono sempre utili per organizzare le informazioni e per renderle fruibili. Nei prossimi post andremo a testare l’App.

Reference

Maggiori informazioni sulla versione Cloud alla seguente pagina del marketplace. Per la versione Server, fare riferimento alla seguente pagina del marketplace.

Likes(1)Dislikes(0)

Lucidchart & Atlassian – Una sinergia interessante

Esplorazione continua

In questo post andremo ad esplorare una sinergia esistente tra Atlassian e Lucidchart. Vedremo cosa è possibile realizzare attraverso questi due prodotti e dove possiamo spingerci.

 


 

Le presentazioni, prima di tutto

Come sempre, prima di iniziare qualsiasi elucubrazione, occorre fare le presentazioni del caso.

Lucidchart è un servizio web che permette ai gruppi di utenti di lavorare e collaborare insieme e di realizzare dei diagrammi di flusso, schemi e grafi. Come riportato nella pagina wikipedia (in inglese), Lucidchart è l’arternativa online di Visio di Microsoft.

Lo strumento è molto versatile è permette di disegnare qualsiasi grafico:

e il tutto via web e direttamente sul nostro browser, come possiamo v edere dalla seguente GIF animata:

Interessante ma ….

…. come lo andiamo ad integrare con i prodotti Atlassian? Mi allaccio al seguente articolo di Lucidchart, dove abbiamo una descrizione, in inglese, di come avviene questa integrazione.

Attraverso opportune apps (ex addons) è possibile utilizzare il servizio on line ed integrare direttamente i grafici generati su Confluence, Jira , Hipchat e BItbucket.

Per BitBucket (al momento solo la versione cloud), possiamo generare diagrammi UML, come mostrato in figura:

mentre per Confluence e JIRA abbiamo a disposizione sia la versione cloud che la versione Server.

Su Hipchatr, al momento, abbiamo a disposizione la versione Cloud. Includo il seguente video per meglio capire (audio in inglese) come funziona il tutto:

 

 

Conclusioni

Abbiamo sbirciato solamente in questo argomento. Nei prossimi post approfondiremo il tutto e cercheremo di capire che altro offre il marketplace, confrontando e analizzando quali possibilità offrono.

Likes(0)Dislikes(0)

Trello – First look

Un nuovo argomento

In questo post introduciamo un nuovo argomento. TRELLO. Si tratta di un applicativo che è stato acquistato da recente da Atlassian, come abbiamo già avuto modo di discutere in questo post. Dal 2018 iniziamo ad occuparci anche di lui 🙂

 

Piacere Trello

Iniziamo con il presentare Trello e capire chi è, di che cosa si occupa e come ragiona 🙂

Trello è uno strumento online che permette di poter organizzare il lavoro in maniera molto semplice, attraverso una board kanban dove le varie attività sono organizzate attraverso delle liste. Come le Board Agile di JIRA, cui siamo abbastanza abituati, anche Trello si basa sugli stessiu concetti. Come possiamo vedere dalla seguente figura:

Che cosa permette?

Possiamo gestire un progetto in maniera molto semplice, sfruttando quanto già sappiamo per il Kanban, come descritto nel seguente post, dove abbiamo dato una prima infarinatura delle metodologie Agile.

Il vantaggio di Trello è che è sempre disponibile, online e permette di poter condividere le informazioni con tutti.

Solo gestione progetti?

Ovviamente no. Come abbiamo già indicato sui vari articoli del blog, possiamo gestire diverse situazioni e necessità. Come osserviamo nella seguente figura:

possiamo anche gestire un semplice CRM per tenere sotto controllo il nostro business. In aggiunta è possibile aggiungere diversi contenutri all’interno delle card che compongono  leliste Trello

permettendo di poter avere sempre a disposizione tutte le informazioni

Che altro?

Altro vantaggio è il fatto che sia integrabile con i vari prodotti Atlassian, sopratutto dopo l’acquisizione da parte di Atlassian. IN particoalre con JIRA, Confluence e Bitbucket

Conclusioni

Abbiamo sondato la superfice di questo prodotto. Tenteremo, in altri articoli di descriverne le potenzialità e cone integrarlo con i prodotti Atlassian.

 

Reference

Maggiori informazioni sono presenti alla pagina ufficiale di Trello, ed alla pagina del sito Atlassian.

Likes(0)Dislikes(0)

Nuovo layout grafico di Confluence 6.7

Anteprima con un pizzico di Spoiler

In questo post diamo una prima anteprima di come sarà il nuovo layout grafico di Confluence 6.7, che molto si avvicina alla New experience della versione Cloud.

 

Andiamo subito a Curiosare

Partendo dalle Release Notes dello sviluppo di Confluence , abbiamo visto che è stato preannunciato il nuovo layout grafico, come possiamo verificare dalle seguenti immagini: Activity feed diventerà il seguente:

mentre l’editor si avvicinerà molto alla New Experience

Il tutto seguendo le nuove linee guida dell’Atlassian Design.

Conclusioni

Monitoriamo sempre la situazione e cercheremo di avvisarvi delle prossime novità.

Likes(0)Dislikes(0)

Archiving plugin for Confluence – test addon #2

Utile strumento per Confluence

In questo post andremo ad testare un nuovo addon per Confluence, che ci riserva delle belle sorprese.

Aggiornamento

Questo articolo è stato sottoposto a revisione, in base alla segnalazione della Midori stessa, che mi ha fatto una segnalazione in merito a questo articolo e, personalmente, riconosco di aver inserito una GIF sbagliata per descrivere il funzionamento:

Provvedo a sostituirlo con le indicazioni corrette. Ringrazio Levente Szabo per le indicazioni che mi ha fornito.

 

 

Dove eravamo rimasti?

Avevamo concluso la spiegazione della configurazione. Passiamo adesso alla fase di test dell’addon. Passiamo adesso al test vero e proprio dell’addon 🙂

 

Test

Data la complessità del test, credo sia necessario utilizzare delle GIF animate…

Come prima cosa abbiamo impostato una configurazione, in cui abbiamo indicato all’addon come identificare le pagine da archiviare/segnalare ai vari utenti.

Si è impostato una configurazione di test, che vada ad indentificare più facilmente le pagine da  elaborare, nell’ambiente di test che ho utilizzato.

Adesso andiamo ad eseguire il test verso e proprio 😛

… e come potete vedere l’utilizzo è molto complicato 😛 . Le operazioni sono molto semplici :D. L’addon legge la configurazione e procede con l’archiviazione e come potete vedere identifica le pagine che ho inserito e le …. archivia.

 

 

Conclusioni

Abbiamo finalmente concluso il test di questo addon. Data la sua complessità, ha richiesto uno spazio maggiore, ma i risultati non sono da sottovalutare: Abbiamo a disposizione uno strumento che ci aiuta nella gestione dei contenuti e che ci permette di automatizzare facilmente delle operazioni manuali. Non sottovalutiamo questo aspetto.

 

Reference

Maggiori informazioni sono presenti alla pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Archiving plugin for Confluence – test addon #1

Utile strumento per Confluence

In questo post andremo ad testare un nuovo addon per Confluence, che ci riserva delle belle sorprese.

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione. Andiamo a cercare, dalla maschera di ricerca il nostro addon

Selezioniamo Free trial  per far partire l’installazione ….

Una volta installato ….

… attendiamo che si attivi la generazione della licenza trial ….

… seguiamo tutta la procedura e successivamente ….

… confermiamola sul nostro server fino alla conclusione della installazione.

Al termine della installazione viene visualizzata la guida dell’addon, come mostrato in figura:

dalla quale possiamo iniziare ad imparare e verificare le varie funzionalità e che vi permette di migliorare il nostro uso di Confluence. Passiamo adesso alla fase successiva :-D.

 

Configurazione

Proseguiamo nella configurazione. L’installazione ha introdotto i seguenti menù:

attraverso i quali eseguire le operazioni di configurazione/utilizzo. Iniziamo ad esaminarli singolarmente per capire che funzionalità introducono.

Content Quality

Se selezioniamo questo menù viene richiesto di creare un indice, che dobbiamo costruire la prima volta, necessario per il fnzionamento dello stesso. In questa sezione andiamo a gestire tale indice.

Una volta seguita la procedura di generazione dell’indice, che richede qualche istante, abbiamo questo risultato:

Start Archiving

Selezionando questa opzione, se non abbiamo generato l’indice (come indicato nel precedente paragrafo), abbiamo ancora un messaggio che ci invita a generarlo 🙂

se invece lo abbiamo generato, questo è ciò che vediamo:

ovvero ci mette a disposizione l’opzione per attivare l’archiviazione degli allegati.

Archiving Configurations

In questa sezione andiamo a configurare il nostro addon. Qui andiamo a definire la configurazione generale che poi possiamo selezionare nei nostri Space.

Selezionando Add configuration possiamo andare a definire la configurazione da usare per archiviare il nostro space. Come possiamo vedere dalla seguente figura:

andiamo a definire le regole per poter eseguire l’archiviazione, ovvero: archiviare una pagina se non viene vista per più di X giorni, achiviarla se non viene aggiornata per più di Y giorni, etc.

Possiamo anche definire se inviare le notifiche, che esaminiamo nel prossimo paragrafo.

 

Notification Emails

In questa sezione andiamo a definire, utilizzando Velocity, il formato delle mail da inviare per determinati eventi. Dalla seguente pagina:

Vediamo la lista delle mail disponibili per default. Se ne selezioniamo uno:

vediamo il dettaglio. In qesto caso, per riuscire a configurare il tutto, occorre un attimo di preparazione su Velocity e, come primo consiglio, suggerisco di non modificare questa sezione se non dopo che siamo abbastanza sicuri.

 

Archiving Events

In questa sezione abbiamo un log di tutti gli eventi di archiviazione che sono accaduti. Come possiamo vedere dalla seguente immagine:

(Anche se non abbiamo eseguito alcuna archiviazione) possiam oeseguire tutte le interrogazioni del caso.

 

Blacklisted Spaces

In questa configurazione andiamo ad indicare quali Space non saranno soggetti alle regole di archiviazione, impostate dalle precedenti configurazioni.

 

Getting Started

Selezionando questa opzione, andiamo a visualizzare nuovamente quanto viene visualizzato al termine della installazione, ovvero la seguente immagine:

 

Conclusioni

Concludiamo con la descrizione della configurazione questo post, e riprendiamo nel successivo la parte di test. :-). In questo modo non sovraccarichiamo il post con troppe informazioni.

 

Reference

Maggiori informazioni sono presenti alla pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)