Git & Confluence – Alcune novità – Test Addon

Confluence + Git = Perfezione

In questo post andiamo a testare l’addon della Scandio che ci permette di integrare Confluence e GIT.

Installazione

Partiamo sempre dalla installazione, andando a cercare il nostro addon

Selezioniamo Free trial per attivare la procedura di installazione …

… fino alla generazione della licenza trial …

… e relativa applicazione all’addon ….

… fino al termine della stessa.

 

Configurazione

Passiamo alla configurazione generale dell’addon. Possiamo accedervi dalla sezione di amministrazione di Confluence, dato che l’addon aggiunge una voce specifica, come mostrato in figura:

Con estremo piacere, vediamo che la configurazione riguarda solo la generazione di un Token per poter accedere a GitHub, come abbiamo vià visto in questo post, e nella succcessiva prova sul campo, dove abbiamo esaminato un addon simile.

SI rimanda al secondo post citato per la generazione del Token. Passiamo all’utilizzo vero e proprio.

 

Test

Testiamo il tutto. Per iniziare, andiamo a generare una nuova pagina, su cui poi andremo ad inserire il nostro codice GIT. La prima cosa che notiamo è la presenza di un nuovo blueprint, che possiamo utilizzare per generare una nuova pagina già preconfezionata:

ma possiamo comunque andare ad inserire la nuova macro che l’addon mette a disposizione, nella pagina che ci interessa. Quando configuriamo la macro, come mostrato in figura successiva:

andiamo ad inserire il link al file che ci interessa inserire nella pagina.  Nel nostro test abbiamo preso un file preesistente, dalla precedente prova, dove è presente il seguente testo (banale):

e siamo andati a modificarlo, andando ad inserire una modifica (altrettando banale). Senza eseguire alcun refresh alla pagina di Confluence, siamo riusciti a visualizzare la modifica.

Conclusione

Abbiamo testato questo addon e siamo rimasti piacevolmente sorpresi. Come nel caso del post, dove abbiamo censito un addon simile per Confluence, vediamo che possiamo inserire un solo file per volta. Altra cosa che segnalo è il recente acquisto di Github da parte di Microsoft, che potrebbe generare una fuga di massa degli sviluppatori da Github, come molti analisti segnalano, causando un effetto contrario ma molto importante, ovvero l’acquisto in massa di licenze Bitbucket :). Restiamo in attesa degli eventi.

 

Likes(0)Dislikes(0)

Git & Confluence – Alcune novità

Approfondiamo l’argomento

In questo post andiamo a riprendere come sia possibile eseguire l’integrazoone tra GIT e Confluence.

 

Dove eravamo rimasti?

Avevamo esaminato un addon per Confluence che permetteva di eseguire l’integrazione tra Github e Confluence. In particolare abbiamo esaminato e poi testato Github Macros for Confluence.

Abbiamo visto come fosse possibile eseguire quetsa operazione.

 

Che novità?

Abbiamo una novità: La tedesca Scandio ha rilasciato un addon che permette di poter eseguire una integrazione tra Confluence e un sistema GIT

In particolare, questo addon permette la comunicazione tra BitBucket Server e Github.

L’obbiettivo è quello di poter inserire il codice e di averlo…. sempre aggiornato. Infatti, se lo andiamo a leggere il repository GIT, andiamo sempre a leggere l’ultima versione aggiornata.

Abbiamo anche un blueprint per agganciare il codice

Conclusioni

Interessante :). Il bello dell’ecosistema Atlassian e che riserva sempre belle sorprese. Nei prossimi post andremo ad esaminare l’addon e proveremo a confrontare i due addon per capire …. come usarli al meglio.

Reference

Maggiori informazioni alla pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

BitBucket & Git – Riprendiamo il discorso.

Riprendiamo il filo del discorso

In questo post riprendiamo il discorso su di un argomento molto delicato, importante ed …. essenziale: Git 🙂

 

Dove eravamo rimasti?

Avevamo creato una serie di articoli in cui mettavamo a confronto Mercurial e Git, spiegando le basi e i rudimenti (si trattava veramente di un confronto semplice e rapido) tra i due sistemi.

Ripartiamo da ….

…. una serie di articoli, curati dalla Atlassian, in cui potete trovare le basi e i primi rudimenti 🙂 …

 

Da questa pagina siamo poi reindirizzati in una sezione

da cui possiamo vedere i vari articoli.

 

Conclusioni

Punto di partenza per i prossimi articoli e sulle varie ….. elucubrazioni che andrò a fare. Cercherò infatti di formulare delle ipotesi di utilizzo in determinati ambiti.

 

 

Likes(0)Dislikes(0)

Sourcetree – First look

Sourcetree – First Look

In questo post andremo ad esaminare questo software che la Atlassian mette a disposizione per i sistemi GIT.

 

Che cosa è?

Sourcetree è un client gratuito (al momento in cui viene redatto l’articolo, il download e la registrazione risultano gratuiti) per Mercurial e GIT, ovvero i sistemi di controllo versione distribuiti più diffusi. Per maggiori informazioni sui DVSC, vi rimando a questo link (in inglese).

Che cosa offre?

L’applicativo offre tutte le funzionalità che consentono di poter utilizzare un DVCS in maniera semplice e senza tanti problemi, risultando molto semplice da utilizzare anche per coloro che si affacciano per la prima volta a questo mondo, ma molto pratico anche per tutti coloro che utilizzano da anni questi strumenti.


Disponibile per?

Il client è disponibile per i sistemi Windows, facendo riferimento a questo link, ma anche per i sistemi MacOS X, facendo riferimento a questo link.

Conclusioni

Abbiamo a disposizione un applicativo che la Atlassian mette a disposizione per gli sviluppatori. Nei prossimi post andremo ad eseguire dei test per capire come si comporta, limiti e vantaggi, cercando, come sempre, di capire come usare al meglio questi applicativi.

 

Reference

Di seguito un pò di link, che possono sempre tornare utili per una analisi del prodotto.

 

Likes(0)Dislikes(0)