Gestiamo HR in Jira

Jira per NON IT

In questo post andiamo ad analizzare un addon che ci permette di usare Jira per gestire le risorse umane. In questo post andremo a trattare un argoment molto importante: Si tratta di utilizzi NON IT, ovvero di utilizzare questi prodotti in ambiti di NON SVILUPPO SOFTWARE ma collegati ad altri ambiti.

Subito al dettaglio

Andiamo a visionare questo addon che permette di poter gestire le persone dell’azienda, aggiungendo, alle funzionalità di Jira, quelle necessarie a gestire il personale.

Come mostrato nella seguente figura:

possiamo andare a definire le informazioni che servono per gestire il personale, indicandoli come attributi che si possono agganciare alle informazioni della persona. Possiamo definire anche delle permission (chi può modificare il campo e se risulta visibile).

Abbiamo anche la possibilità di poter visualizzare un organigramma

come mostrato dalla figura 🙂 .

Possiamo anche disporre di dashboard riassuntive, che ci descrivono le varie situazioni che dobbiamo gestire

Ma non abbiamo finito :-P. Abbiamo anche la scheda del dipendente/collaboratore

che come possiamo vedere è molto completa e configurabile.

Conclusioni

Molto interessante. Non vedo l’ora di provarlo e di vedere come funziona. Sono sicuro che non deluderà le aspettative.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla pagina del marketplace.

 

 

— https://marketplace.atlassian.com/plugins/amoeboids.employeegarrison/cloud/overview

Likes(2)Dislikes(0)

Nuovo look di Jira

Jira si rifà il look

In questo post andiamo a fare un attimo di …. spoiler, ovvero andiamo a presentare quali saranno le porssime novità sul layout che avremo su Jira.

 

Subito al dunque

Questa prima parte del restyling riguarda le maschere di uso più comune, come possiamo vedere dalle seguenti immagini:

 

 

 

Conclusioni

Si tratta di un primo restyling ma rimaniamo in attesa dei prossimi rilasci per capire quali altri passi ci aspettano.

 

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella seguenti pagina.

 

Likes(0)Dislikes(0)

InTENSO diventa Deviniti

Novità dalla Galassia Atlassian

Segniamo con piacere questa ottima novità.

 

Likes(0)Dislikes(0)

Esecuzione di query SQL sotto Confluence – un aggiornamento

Riprendiamo le fila

In questo post andremo a esaminare nuovamente un argomento non indifferente: Visualizzare dati d un database su Confluence. Abbiamo già esaminato questo argomento sui altri post, come quando siamo andati a curiosare su PocketQuery, qualche anno fa.

Quali novità?

Abbiamo identificato un addon, opensource (e questo non è un elemento da sottovalutare), che permette a Confluence di connettersi a databases.

Mette a disposizione una macro che, in base alla configurazione impostata, crea una tabella basata sulla query impostata.

Fantastico… lo provo subito

Lo installiamo come siamo sempre stati abituati. Lo andiamo a cercare nella pagina degli addons

Come vediamo basta solo selezionare Install per procedere con l’installazione ….

… una volta completata l’installazione, l’addon è pronto all’uso

Configurazione

La configurazione è molto semplice e prevede una configurazione generale. Occorre mettere a disposizione la possibilità di poter raggiungere i vari Drivers

Occorre indicare una directory dove sono presenti tutti i vari driver e comunque l’addon ci aiuta in questo.

In aggiunta dobbiamo creare dei database profile, ovvero la configurazine vera e propria per accedere al database

In questo esempio ho inserito la configurazione per accedere allo stesso database di Confluence.

Test

Creiamo una pagina di prova, dove andiamo ad inserire la nostra nuova macro, come mostrato in figura:

Il risultato è mostrato dalla seguente figura:

Conclusioni

S P E T T A C O L O :-D. Abbiamo a disposizione uno strumento molto molto molto interessante e utile. Inserire dei risultati su pagine di Confluence è utilissimo. Come potete vedere ho eseguito il test sul nuoco Confluence 6.7, che ho installato da poco. Quindi questo addon è comunque manutenuto e ben gestito.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili dalla pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Un addon per Confluence da analizzare

Esplorazione per Confluence

In questo post andremo ad esaminare un addon che ci aiuta ad amministrare la nostra istanza di Confluence. Questo addon ci aiuta a fare un pò di pulizia dei dati.

Subito al sodo

Questo addon ci permette di poter eseguire delle pulizia dei dati che sono stati cancellati da più di un X giorni

Come possiamo vedere, basta solo selezionare un parametro e poi ….

…. quindi impostare una schedulazione che si occupa di gestire questa operazione di pulizia.

 

Semplice no?

Molto semplice e diretto e ….. una volta impostato …. siamo sicuri di non saturare lo spazio e liberarlo a cadenze regolari.

Conclusione

Abbiamo un semplice addon che ci da un primo aiuto non indifferente. Ci permette di poter pulire il cestino senza dover controllarlo a cadenze regolari.

 

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Rilasciato Confluence 6.7 – Vediamo le ultime news…

Ultime news

IN questo post andiamo a visionare le ultime novità che sono state rilasciate nella versione 6.7 di Confluence.

Per fare questo test, abbiamo aggiornato la versione di Confluence, del nostro ambiente di laboratorio, dove abbiamo provato il tutto.

Risultato?

Lo vediamo fin da subito con le seguenti immagini.

Installazione migliorata

Abbiamo un miglioramento/adeguamento della procedura di installazione. Infatti notiamo che la connessione al database diventa simile a quella di Jira, come possiamo vedere dalla seguenti figure:

possiamo anche eseguire un TEST di connessione (finalmente)

Dashboard

Adeguata alla nuova grafica, la dashboard risulta quasi invariata:

Il layout della pagina è invariata ma risente del nuovo layout grafico.

così come la sezione di editing

Conclusioni

Un grande rinnovamento nel layout, che si avvicina al lavoro già fatto per il Cloud. Nei prossimi post andremo a monitorare le novità e le riporteremo dettagliandole il più possibile 🙂

Reference

Maggiori dettagli sono reperibili alla seguente pagina del blog di Atlassian.

Likes(0)Dislikes(0)

La funzione di reindex su JIRA Cloud non è più presente

Segnalazione di servizio

In questo post segnaliamo un piccolo particolare, ma che potrebbe semplificarci la vita in maniera non indifferente, sopratutto per chi ha delle istanze Cloud di Jira.

Nel dettaglio

Mi sono imbattuto in questo aspetto un pò per caso. Stavo infatti lavorando ad un altro aspetto, che ho descritto in questo post, quando mi sono accorto che la funzione di reindex cui siamo molto abituati, NON E’ PIU’ PRESENTE.

In aggiunta, questo fatto si è avverato dopo che si è materializzata la New experience, ovvero il nuovo layout grafico.

Che cosa è successo?

Ho scartabellato tra le varie discussione della Community e quello che è emerso è che questa funzione, ancora presente nella parte server, è stata tolta dalla versione Cloud, come è riportato in questa discussione ed anche in questa discussione.

 

Likes(0)Dislikes(0)

Novità anche per Profield della Deiser

Novità su novità

Non abbiamo fatto in tempo a pubblicare le ultime news su Exporter, che dobbiamo rincorrere anche le ultime novità su Profield.

Che novità?

Come mostrato dalla precedente figura, è stato introdotto l’INLINE EDIT, ovvero possiamo editare direttamente dalla maschera del project navigator.

Ma non è la sola cosa: Sono state aggiunte, al PQL, il linguaggio di interrogazione dei campi Profields, IS EMPTY e NOT IN, oltre che l’operatore !~ .

Vi invito a consultare la documentazione ufficiale del prodotto, nella sezione delle Release Notes, dove potete trovare tutte le informazioni sulle ultime novità 😉

Conclusioni

Prodotti vivi, sempre in evoluzione e sempre ricchi di sorprese. Continueremo a monitorarli sempre per tenervi sempre aggiornati.

Likes(0)Dislikes(0)

Exporter – Le ultime novità

Exporter

In questo post andremo a vedere quali sono le ultime novità su Exporter per Jira Server, rilasciato da Deiser.

 

 

Subito al dunque

Le modifiche riguardano al momento la parte Server (la cloud sarà trattata in un altro post). La prima modifica che andiamo ad evidenziare riguarda la possibilità di esportare in PDF

oltre alle altre possibilità che l’addon mette a disposizione. In aggiunta è possibile anche esportare nel formato XLSX.

Nella versione Trial è possibile esportare tutte le issue che si vuole, ma alcuni dati sono offuscati. Infine, sono state migliorate le performance della App 🙂

Che altro?

Sono stati corretti dei bug fix , come indicato nella pagina delle Release Notes.

 

Conclusioni

Sempre novità da Deiser e dai suoi addons. Manteniamo alta l’attenzione per capire come su evolveranno nei prossimi mesi.

 

Likes(0)Dislikes(0)

Evento DevOps – Atlassian a Bologna

Bologna & Atlassian

Riporto in questo post il resoconto dell’evento DevOps che si è tenuto a Bologna. Questa volta ho avuto il piacere di essere presente ed è stato molto molto molto carino 🙂

Ringraziamenti

Doverosi a tutta la squadra Getconnected e, importantissimo, anche a Vlad Cavalcanti per il suo intervento (ha affrontato un lungo viaggio per essere presente e un ringraziamento speciale è dedicato a lui).

Cronologia

Cerchiamo di ricostruire questo evento usando le foto ed il thread di tweet che ho prodotto 🙂 (ne ho pubblicati veramente tanti). 😀

Sono arrivato all’evento nell’istante in cui ci stavano concludendo i preparativi

e si apprestava a ricevere le persone che si erano iscritte all’evento

Ma adesso manca poco

SI PARTE ….

…. con un folto pubblico che attende di ascoltare le varie sessioni

Si inizia con una introduzione da parte di Simone, che presenta l’evento, le varie sessioni

Si parte quindi con il primo intervento, a cura di Vlad Cavalcanti,

La ricetta segreta di Atlassian 😛

dove introduce una serie di interventi ed altri tips che hanno permesso ad Atlassian di essere un Team vincente 🙂

mostrando anche come la Atlassian stessa utilizza i suoi stessi prodotti per migliorare i propri processi e raggiungere il successo

e parlando di come la condivisione delle informazioni, sia positive che negative, siano sempre una chiave per migliorare e per risolvere

e descrivendo anche i processi interni Atlassian per raggiungere nuovi obbiettivi, innovare e suggerire nuove possibili soluzioni.

Dopo questo intervento, segue un primo intervento di Cristian Berardi

che ha introdotto le due sessioni principali dell’evento:

Una introduzione a DevOps, da parte di Markéta Dvořáčková, dove sono stati introdotti tutti i concetti fondamentali di questo nuovo approccio

Partendo dalla definizione di cosa è DevOps

fino al confronto tra i metodi, tradizionali, e DevOps

fino alla spiegazione del Simbolo del DevOps

e dei prodotti Atlassian ad esso connessi

Pausa Caffe

Dopo una doverosa Pausa Caffe, dove c’è stato un attimo di relax, dove tutti ci siamo scambiati le nostre impressioni su quanto indicato e raccontato.

Si riparte di nuovo ….

…. con una sessione pratica di Stefanini Francesco:

che ha mostrato come viene applicato in azienda il concettp DevOps

Mostrando il Workflow in uso

e mostrando in tempo reale come viene gestita una modifica

con  compilazioni e build in tempo reale, mostrando anche come avvengono le notifiche automatiche e le interconnessioni tra i vari strumenti.

Domande

Al termine delle sessioni, si è scatenata una tempesta di domande, seguite da altrettante risposte ai dubbi ed alle

Conclusioni

Che posso dire. Consiglio la partecipazione a tali eventi. Sono una miniera di informazioni ed è anche la possibilità di potersi confrontare, parlare, discutere sui prodotti Atlassian. Bologna si conferma il punto di incontro di tutti gli appassionati Atlassian. Ci vediamo ai prossimi eventi a Bologna.

 

Likes(2)Dislikes(0)