Diamo nuove funzioni a Confluence – Test Addon

In questo post iniziamo a testare i primi addon della Svizzera EPS, addon che abbiamo presentato in questo post, qualche tempo fà. Vediamo di esaminare in dettaglio alcuni di questi.

Space tree creator – Test addon

Iniziamo, come sempre, dalla fase di installazione e per questo ci facciamo aiutare dalla seguente GIF, dove è descritto come eseguire l’installazione dell’addon su Confluence

La configurazione generale prevede diverse opzioni, che andremo ad esaminare. Anche in questo caso ci facciamo aiutare dalla seguente GIF per meglio capire come è organizzata

Passiamo al test vero e proprio. In questo caso andiamo a verificare il funzionamento vero e proprio dell’addon.

La prima cosa che notiamo è la presenza, nel contect menù di ogni pagina, di due nuove voci, che andiamo ad esplorare.

Da queste possiamo eseguire una copia dello space o una creazione dello space. Le seguenti GIF ci permettono di vedere le due funzioni all’opera.

Come possiamo osservare, le due opzioni permettono di creare facilmente delle copie dello space su cui stiamo lavorando.

Fantastico

Possiamo eseguire delle operazioni non indifferenti con la nostra istanza Confluence (e questo, al momento in cui scrivo, è possibile su TUTTI gli ambienti: Cloud, Server, Datacenter). Ma non è finita qui:

Possiamo anche procedere come segue. Creiamo il nostro Space Template, dove abbiamo inserito tutte le informazioni, schemi e pagine che ci servono. Da li procediamo con quello che serve e successivamente, usando una macro che l’addon mette a disposizione, possiamo creare il nostro space, semplicemente andando a sostituire i vari TAG che abbiamo inserito.

A tale scopo abbiam creato uno Space per eseguire questo test e la seguente GIF ci mostra come è stata inserita la macro.

Vediamo come si comporta. Abbiamo inserito dei tag, sia nella HOME dello space template, che nella pagina di prova, che si occupa di simulare una sorta di pagina del cliente. Proveremo anche, e lo si vede nella GIF successiva, a non compilare uno dei vari TAG e vedremo il risultato,

Creazione attraverso la macro.

Il risultato che vediamo è assolutamente NOTEVOLE. Come sempre ho un termine per descrivere il risultato: S P E T T A C O L O. 😀

Conclusione

Con la speranza di aver ben compreso tutte le potenzialità (e personalmente ne vedo tantissime in questo addon), tutte le aspettative sono ben confermate. Abbiamo un addon che ci permette di poter finalmente estremizzare la concezione di Template e di Modello su Confluence e che si ricollega perfettamente a quanto indicavo nei miei precedent articoli su ECM.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili presso la pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Kanoah CRM – Il ritorno

In questo post torniamo ad occuparci di un addon che, in passato, aveva attirato la nostra attenzione. Kanoah CRM. Abbiamo avuto modo di esaminarlo in questo primo post e lo avevamo collaudato, mostrando i risultati in questo secondo post.

Un grande ritorno

Prodotto dalla Kanoah, società Brasiliana, adesso è stato preso sotto le amorevoli cure della Adaptavist, che lo sta riprendendo ed evolvendo, completando il lavoro iniziato in Brasile e costruendo un prodotto unico.

The primary view is the pipeline, a clear visual interface that prompts you to take action, remain organized and stay in control of a complex sales process.

Questo addon estende la definizione di progetto, permettendo di avere a disposizione, all’interno di Jira, uno strumento per gestire le vendite ed il business di una azienda.

Kanoah CRM helps companies organize and track deals and customer relationships right inside Jira.

Non resisto. Lo ri-provo di nuovo

Procedo subito con l’installazione sulla mia instanza server di laboratorio 🙂

Provo subito a creare il progetto di gestione e…..

Una volta creato il progetto, posso subito creare le varie entità in gioco nella gestione delle vendite/crm/contatti:

In aggiunta posso anche gestire subito le vendite. Dalla barra laterale abbiamo a disposizione tutti i link veloci

Conclusione

Abbiamo un addon interessantissimo, che permette di gestire le vendite e le attività ad esso collegate direttamente su Jira. Unico punto in cui far convergere tutte le attività.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili presso la pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Copiamo uno Space da un Confluence ad un’altro – Test Addon

In questo post andremo ad eseguire il test di un addon che permette di copiare uno Space da una instanza ad un’altra. 

Andremo a testare …..

Iniziamo subito con l’introdurre l’addon soggetto al test, ovvero: Gaia Space Importer. Al momento in cui è stato eseguito il test, la versione non risultava compatibile con la versione di Confluence che avevo installato. Ciononostante ho tentato. Di seguito il risultato del test 🙂

Installazione

Partiamo, come sempre, dalla installazione andando a ricercare l’addon nell’elenco di quelli disponibili. Non essendo compatibile, ho scaricato l’ultima versione disponibile ed ho eseguito l’installazione manuale.

Configurazione & Test

Non abbiamo una configurazione generale, ma abbiamo la autocomposizione per andare ad eseguire la copia degli space

Da questo wizard indichiamo i parametri necessari per la copia dello space, ovvero:

  • il file .ZIP contenente la copia di backup dello space
  • il nuovo nome dello space da copiare
  • la nuova KEY
  • Selezionare se si vuole importare solo pagine o pagine e template o solo template

Procediamo con il test dell’addon. In questo caso abbiamo

Conclusioni

Abbiamo a disposizione un addon molto semplice e diretto. Se avete bisogno di un sistema di copia Space semplice e senza fronzoli, questo addon è quello che fa per voi.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Campi custom particolari – Approfondiamo l’argomento

In questo post andiamo ad approfondire questo addon, che permette di gestire nuovi campi custom, su Jira . Chi lavora sempre sul campo, sarà sicuramente interessato a questo addon 🙂

Che nuovi campi?

Custom Fields++ for Jira permette di poter aggiungere i seguenti campi:

  • Un campo multi selezione, che permette di poter impostare degli stati
​Single/Multi Select and Radio Button fields that allows you to assign different icon, style, help text to each option. You can also update options with REST API.
  • un campo Time in status, per gestire le SLA, se non disponiamo di Service Desk installato
Use "Time in status" field for implementing SLAs.
  • Campi che permettono di leggere informazioni su database, sfruttando i campi custom di Jira
Get field value from any database. You can also use current issue fields in your SQL statement.
  • Se scegliamo dei colori sui nuovi campi, questi sono preservati nelle esportazioni Excel
foreground color of fields are preserved in the excel export.
  • Campo Messaggio, per impostare delle informazioni statiche da riportare nello screen di compilazione delle issue
5 different message panel style
  • Possiamo inserire dei tooltip nei valori che imposto nella definizione dei campi
View a larger version of You can add tooltips to each option of select fields or radio buttons.

Conclusioni

Questo addon è PARECCHIO interessante. Introduce diversi campi custom. Non vedo l’ora di provarlo. In particolare, vedo he finalmente permette di poter definire dei messaggi statici, cosa che personalmente cercavo per alcuni miei clienti.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Excentia – Le sorprese non finiscono qui

In questo post andiamo ad esplorare un nuovo addon che permette di estendere il concetto di Issue linked. Esplorazione in corso 😛

Linked issue

Sappiamo che la versione out-of-the-box di Jira permette di poter collegare delle issue tra di loro, già da qualche versione passata, come mostrato da questa immagine 🙂

Risultati immagini per linked issue

oltre che poter collegare Pagine di Confluence o link vari 🙂

Risultati immagini per jira linked confluence pages

Cosa offre l’addon?

Questo addon permette di poter definire un nuovo campo custom, dove possiamo memorizzare una lista di linked issue

The field will display all the issue keys values and links

estendendo (argomento che mi sta a cuore) il JQL per poter eseguire una ricerca.

Use the custom searcher to filter your issues by your issue picker custom field

Utilizzo?

Fantasia, fantasia ed ancora fantasia. Abbiamo molteplici utilizzi. Possiamo utilizzare questo campo per legare diverse tipologie di issue o per creare diversi insiemi di issue, per raggruppare diverse situazioni.

Quick search for recently viewed issues

Conclusione

Abbiamo un addon interessante. Nei prossimi post andremo a collaudarlo.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili presso la pagina di Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Personalizziamo la mail

In questo post andremo ad esaminare una delle questioni che nelle aziende sempre viene richiesto: Personalizzare le mail. Spesso le esigenze sono tali da inviare delle mail che presentano delle particolarità che ogni azienda richiede. In questo post andiamo a vedere che possibilità abbiamo.

TemplateMe! – Customized notifications

Si tratta di un addon per Jira, rilasciato dalla Spagnola AtSistemas che permette di create delle mail personalizzate e con una grafica non indifferente

Easily create your own email templates using all your issue fields.


Dalla preview vediamo una grafica non indifferente, il tutto appoggiato da un editor HTML, che permette di costruire una mail …. come ci serve.

Powerful HTML editor for your templates with live preview

Attraverso questo editor mette a disposizione una serie di automatismi, non ultimo quello di poter aggiungere i vari campi di Jira, in modo da avere le informazioni sulla mail.

Attraverso una agevole interfaccia,, possiamo anche definire i vari template in base all’evento: Creazione issue, modifica, etc;

Fully customizable notification schemes

Il tutto perfettamente integrato con le funzionalità di notifiche

Easily switch on and off TemplateMe!

Conclusione

Un addon interessante, che mette a disposizione una funzionalità che serve e che permette di fare delle cose interessanti. Non vedo l’ora di provarlo 🙂

Reference

Maggiori informazioni nella pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Gestiamo al meglio i nostro watchers…. per Jira Cloud

In questo post andiamo ad esaminare un addon per la versione Cloud di Jira, che ci permette di poter gestire meglio i nostri watchers e ci potrebbe dare una mano nella gestione delle notifiche. Curiosiamo 🙂

Subito al dunque

Segnaliamo subito che questo addon ci permette di poter gestire una funzionalità avanzata di watch, come mostrato dalla seguente figura:

The Project tab for Watchers (to watch over a whole project)

Gestione dei Watcher

Notiamo che questa nuova funzione si …. aggiunge a quella standard già presente su Jira, i tutto basato su JQL, molto importante.

The Project tab for Add Watcher Rules (to automatically add watchers to issues)

Possiamo gestire delle regole custom, che ci aiutano come delle notifche vere e proprie 🙂

Add a new project watcher and its relevant conditions

Ci permette di definire delle notifiche anche a livello di progetto ed una apposita autocomposizione ci permette di poter configurare, in maniera molto semplice, tutte le condizioni di notifica.

In aggiunta, abbiamo a disposizione un gadget che ci permette di poter gestire le notifiche ricevute, come mostrato in figura:

Avoid cluttering you email inbox by getting notifications within Jira. Mark as read and delete as required. New items are added as they occur.

Le mail le possiamo configurare come ci pare

Email Options for watching a Project

ottenendo delle mail che rispecchiamo lo stile Atlassian 🙂

Example Notification Email

Un apposito componente di permette di tenete sotto controllo tutte le operazioni di invio delle notifiche

Timed watchers can be used to give timely notifications

ma anche di poterle schedulare 🙂

Define timed notifications based on JQL queries and either days of week, day of month or cron expression

Conclusioni

Un addon veramente molto molto interessante. Non vedo l’ora di collaudarlo e saggiarne le potenzialità 🙂

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili nella pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Portiamo Slack all’interno di Confluence

Continuiamo ad esaminare quali altre possibili integrazioni possiamo ottenere con Slack. Curiosiamo

Risultati immagini per Slack

Questo addon permette di poter vedere il flusso Slack direttamente su Confluence

Show channels from Slack on Confluence pages

il tutto mettendo a disposizione una agevole macro di Confluence

Fantastico, lo provo subito 🙂

Come sempre, parto dalla installazione. Un agevole GIF mi permette di descrivere l’installazione sulla mia instanza cloud

Altra cosa importante; Non abbiamo una configurazione generale. Andiamo quindi a testare la macro collegando il nostro Slack workspace alla nostra istanza cloud. Posizioniamoci nella configurazione dello Space di Test che andiamo ad usare. Si tratta di uno space che poi utilizzerò per un altro esperimento: Un altro blog. 😛

Configuriamo il Workspace, per attivare la autocomposizione

Procediamo con la configurazione dello sapce (questo ci permette di poter agganciare un Workspace differente per Space).

Selezioniamo Add new workspace

Selezioniamo Connect workspace

Dalle precedente schermate, notiamo che se abbiamo l’accesso su diversi Workspace, possiamo SCEGLIERE :-D.

A questo punto andiamo a scegliere il canale cui connettersi

Selezionato il canale, Salviamo il tutto :). Abbiamo adesso collegato lo Space con Slack.

Andiamo avanti. Inizimao ad inserire la nostra macro nella pagina principale di questo Space

come sempre, le autocomposizioni ci aiutano nella aggiunta della nuova macro. Piccola annotazione: Se non colleghiamo il workspace, la macro non è disponibile. Non è quindi possibile aggiungere un flusso Slack senza che ci sia un collegamento con lo Space (come mostrato in precedenza).

Configuriamo la Macro, connettendoci a Slack

Procediamo con le autorizzazioni. QUindi inseriamo dei messaggi di test per capire come si comporta il tutto:

ed il risultato è …… (suspance)

Il risultato è straordinario.

Conclusione

Abbiamo un addon che ci permette di poter raccogliere nelle pagine di Confluence, i flussi di Slack in maniera molto semplice. In aggiunta, abbiamo un addon gratuito (al momento in cui viene scritto il post, l’addon è gratuito) che ci permette di poter fare questa operazione. Sono molto contento. POtrebbe essere utilizzato per creare della documenrazione di un progetto, dove oltre alla normale documentazione, si aggiunge il flusso delle chat come ulteriore informazione da utilizzare per ricostruire la situazione.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

STAGIL Navigation Confluence – Test Addon

In questo post andremo a collaudare l’addon in oggetto per Confluence, saggiandone come sempre le funzionalità. Indaghiamo

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione. In questo caso, sperimentiamo un nuovo modo di mostrare l’installazione, inserendo una GIF che mostra il risultato. Vediamo se risulta più comoda.

filmato della installazione.

Configurazione

Procediamo con la configurazione generale. ANche in questo caso, procediamo con una GIF che ci mostra tutte le sezioni, che andremo a descrivere di seguito:

Ma procediamo con ordine:

Top Navigation, dove possiamo definire i vari menù della barra superiore e dove possiamo inserire ulteriori informazioni

di una nuova entry nel menù

In questa sezione definiamo nuovi menù nella barra superiore, dove possiamo aggiungere diversi elementi e personalizzare… quasi tutto.

Footer Navgation ci permette di definire il footer del nostro Confluence, come mostrato nella seguente figura:

Questo è il risultato:

Ovviamente si tratta di un test eseguito sul momento e permette di poter personalizzare il footer con dibverse sezioni :-). Non male

Header Theme permette di poter settare una serie di configurazioni grafiche che permettono di modificare l’aspetto grafico, quale il banner grafico in alto e la barra dei menù, fissando determinate caratteristiche: immagine, grafica, colore, altezza. Scegliamo una delle immagini di default, ma possiamo impostare quelle che vogliamo, purchè abbiano le stesse caratteristiche di queste immagini:

Test

Procediamo con il test. Basandoci sulla configurazione che abbiamo impostato, questo è il risultato finale:

Conclusione

Abbiamo esaminato un ottimo addon, che permette di poter manipolare delle caratteristiche di Confluence in maniera molto semplice e senza dover imparare a programmare, come abbiamo visto in altri post. Possiamo, con pochissimi click, personalizzare la grafica di Confluence e ottenere grandi risultati. Un addon che consiglio 🙂

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina di marketplace

Likes(0)Dislikes(0)

Funzione interessante per Confluence – Test addon

In questo post andremo a testare la nuova funzionalità che ci aiuta nella scrittura dei nostri testi, documenti, articoli, etc 🙂

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione. La prima cosa che notiamo, quando andiamo ad installare questo addon, che abbiamo qualche piccola differenza, Dato che si tratta di una funzionalità aggiuntiva particolare,

Preleviamo gentilmente il link da dove reperire l’addon da installare e successivamente, come mostrato in figura

procediamo con l’installazione. Il seguente GIF ci aiuta a capire meglio

Una volta installato, procediamo con la parte inserire la licenza Trial:

Piccola nota

L’addon non è compatibile con la mia versione di Confluence (il mio server di tesr), ma da quello che vedrete, funziona perfettamente :-).

Configurazione

Procediamo con la configurazione generale. Dalla seguente schermata

Vediamo che possiamo abilitare o disabilitare l’attivazione dell’addon. Di default lo troveremo disabilitato. Ovviamente l’ho disabilitato. Altra cosa: possiamo mantenerlo disabilitato per tutti e poi, andando nelle configurazioni del profilo, dove è possibile attivare solo per il nostro utente.

Procediamo con il test.

Test

Per il test vi allego un semplice GIF, dove mostro il funzionamento dell’addon, e dove tento di scrivere un articolo su di una pagina di documentazione

Non fate caso alla frase che scrivo. Serve solamente per mostrare la funzionalità.

Conclusione

Abbiamo visto l’addon in azione, ma personalmente non sono rimasto molto soddisfatto: i suggerimenti rimangono ancora molto semplici e riguardano solo le parole che si stanno scrivendo sul momento. Non dispone di un dizionario o di un thesaurus vero e proprio. Immagino che l’addon sia ancora agli inizi e riconosco che è molto promettente 🙂 . Lo terremo sotto controllo per saggiarne tutte le novità.

Likes(0)Dislikes(0)