1

Su Customer e Organization di Jira Service Management

Abbiamo Visto qualche giorno fà come un addon ci può aiutare nella gestione delle organization su Jira Service Management. Se volete andate a rileggere questo articolo, vi riporto qui il link (e lo trovare anche nella sezione Reference).

Contact Department Organization Studies | Tilburg University
Vediamo adesso come possiamo ancora semplificarci la vita

In questo post andremo ad esaminare un addon che ci permette di estendere le caratteristiche di Customer e Organization in modo da avere a disposizione informazioni aggiuntive.

The Importance of Records Management | MdE-inc.
Nuove informazioni e sopratuttoben organizzate

Subito al sodo

Parliamo di Customer Tools for Service Management di codedoers. Si tratta di un addon per il Cloud e ci permette di poter estendere le informazioni dei Customer, come mostrato in figura:

Collect information about customer / organization
Come possiamo estendere le informazioni dei nostri Customer

Abbiamo anche la possibilità di poter verificare le altre segnalazioni che sono state create dal customer

See other requests from customer / organization
Pochi click e possiamo visualizzare i risultati

Ma la cosa più importante è la possibilità di estendere le informazioni delel Organizzation

Collect more data about organization
Un esempio di campi aggiuntivi delle organization

Conclusione

Questo addon aggiunge la funzione che manca nello standard di Jira Service Management. Le informazioni base sono sempre LIMITATISSIME e molto spesso abbiamo la necessità di poter estendere con ulteriori informazioni. Non vi ricorda qualcosa? la necessità è gemella delle informazioni a livello di progetto, che grazie a Projectrak riusciamo a soddisfare.

Limitis - Risultati indagine sulla soddisfazione dei clienti
Soddisfazione

Seguirà un ulteriore post in cui mostreremo il funzionamento dell’addon.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili nella pagina del marketplace.




WBS Gantt Chart – Un approfondimento

In questo post andremo ad approfondire un aspetto del WBS Gantt Chart, in particolare della versione Cloud.

La pagina del marketplace dell’Addon

Presentazioni

Abbiamo già presentato questo addon nel lontano 2019, presentandolo in questo post. e nel corso del 2020 e in questa prima metà del 2021 si è dimostrato un addon molto molto interessante e completo.

L’ho consigliato e visto usare con molto successo in diverse realtà

Gantt charts can be created from a Jira project or designed from scratch. Each line on the chart represents a Jira issue; arrows indicate task dependencies. Make changes on the chart or in the data fields to the left.
Semplice, veloce e preciso

I punti di forza di questo addon sono:

  • Semplice: Possiamo creare tutti i GANTT che vogliamo, usando filtri o selezionando i progetti che vogliamo impostare.
  • Veloce: pochi click per generare il nostro GANTT, senza complicazioni
  • Completo: Non solo GANTT, ma anche carico di lavoro delle risorse e altri indicatori che completano il tutto
This add-on displays resource allocation at the bottom of the screen. When the workload for an assignee exceeds 100%, it is highlighted red. This tool helps project managers distribute work efficiently to get more done.
Avere il quadro completo della situazione aiuta sempre.

Scenario affrontato di recente

In questo approfondimento andremo ad esaminare un particolare scenario che ho affrontato di recente. Nell’affrontarlo, non posso che ringraziare il supporto della Ricksoft per l’aiuto ed il supporto fornitomi per affrontare la situazione e risolverla brillantemente:

MARZO su Mae_stria
Grazie

Ma andiamo subito al dunque e descriviamo lo scenario affrontato. Si tratta di una istanza Cloud, dove abbiamo configurato un WBS Gantt Chart, cove l’azienda monitorava l’avanzamento dei lavori.

Scenario

WBS Gantt Chart memorizza le proprie informazioni, quali la gerarchia , le date di inizio e fine lavoro, il tracciamento del progresso delle attività, etc, sono memorizzati nel database della App. Di conseguenza, tutte le query JQL non sono sempre fattibili. In aggiunta, abbiamo anche dei problemi quando andiamo a visualizzare la gerarchia: Su WBS vediamo tutto, mentre se andiamo nelle altre maschere potremmo non vedere nulla.

COGNIMIND - Erboristeria Futura

Questo potrebbe causare dei problemi, sopratutto se abbiamo utenti che devono leggere le informazioni sulle issues e senza avere la possibilità di accedere alle interfaccie di WBS. Questo è un problema.

Un aiuto

Da Aprile 2021 i produttori della App hanno messo a disposizione la possibilità di poter mappare queste informazioni direttamente sul database di Jira Cloud, oltre alla possibilità di migrare le informazioni in modo da ‘salvare’ il lavoro pregresso senza perdere nulla.

Andiamo a vedere quanto riportato nella documentazione dell’Addon e verifichiamo i vari passi. Aggiungo che lo stesso addon, quando andiamo a visionare la parametrizzazione, ci segnala quello che serve.

Le indicazioni sono abbastanza precise, ma devo ammettere che, per sicurezza, ho chiesto al supporto del produttore, un aiuto per essere sicuro delle operazioni. A tal proposito devo ringraziarli perché, subito dopo la mia richiesta, hanno prodotto una documentazione semplice, diretta, precisa per poter realizzare questa migrazione. Basta referenziare questa guida per un rapido consulto. Per maggiore chiarezza ho riportato, nella sezione Reference, tutti i link necessari. Andiamo nel dettaglio.

Le informazioni che sono migrate, sono le seguenti:

Oltre ai legami tra le issue, dobbiamo definire i campi:

  • Start Date ed End Date, indicanti il periodo temporale cui l’attività deve essere svolta
  • Baseline Start Date e Baseline End Date, indicanti il periodo complessivo di esecuzione di un numero di attività
  • Percent Done, ovvero il campo in cui viene indicata la percentuale di completamento
  • Units, ovvero il campo in cui viene indicata la percentuale di allocazione della persona in una determinata attività
  • Manually Scheduled, ovvero se l’attività è stata schedulata manualmnete
  • Milestone, ovvero se l’attività è una milestone.

Questi due ultimi campi devono essere dei Ratio button con due opzioni: YES/NO.

Una volta definiti i campi necessari, la configurazione si imposta in un attimo. Si procede quindi con la stima dei tempi per comprendere quanto tempo è necessario per la migrazione. Basta infatti selezionare il tasto presente in schermata per avere una idea di tempi necessari per l’operazione:

A questo punto, dopo aver controllato tutti i singoli passi, tutte le operazioni, tutti i punti, si procede con la parte di migrazione vera e propria e di attende la completa esecuzione della stessa

Conclusioni

Al termine della esecuzione, i dati sono riportati nei campi indicati nella configurazione e di conseguenza risulta possibile eseguire tutte le query JQL richieste. Come conseguenza, qualsiasi operazione che viene eseguita lato WBS, viene immediatamente riportata sul database della nostra istanza di Jira Cloud, centralizzando le informazioni.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili ai seguenti link:




Una questione di visibilità

In questo post andremo ad analizzare un addon che ci permette di poter definire dei contenuti che siano visualizzati in base a diversi parametri, quali:

  • gruppo di appartenenza, utenza et similaria 😉
  • macro che permettono di nascondere o visualizzare dei contenuti se, verificate determinate condizioni

Andiamo ad esplorare

Parliamo di ….

…. Visibility for Confluence della ServiceRocket. Questo addon permette, per le nostre istanze Cloud di Confluence, di riuscire ad avere una unica pagina con tutte le informazioni che servono ma, solo alcuni vedranno tutto il contenuto mentre gli altri potranno vedere solo una quota. Il vantaggio è subito visibile. Se esaminiamo la seguente pagina:

Cosa vede un utente ….

abbiamo un risultato, mentre se un altro utente legge la stessa pagina di Confluence, come la seguente figura:

… e cosa vede un altro utente

Le possibilità sono sicuramente chiare: Immaginiamo lo scenario in cui dobbiamo condividere la manualistica di un applicativo e che alcune funzioni di questo siano disponibili solo per una determinata categoria di utenti. Una altra categoria ha una visibilità ‘ridotta’ . Di conseguenza, basta definire una pagina unica con dei contenuti nascosti per risolvere i nostri problemi.

Interessante

Questo addon si rivela molto interessante. Nei prossimi post proveremo ad eseguire dei test per capire come impostare i contenuto in modo dinamico e che risultati possiamo raggiungere con questo addon

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla pagina del marketplace.




Gestione delle Organizations

In questo post andremo a verificare un nuovo addon, recentemente scoperto in fase di analisi, che ci permette di poter gestire in maniera automatica le Organization di Jira Service Management. Andiamo ad esplorare come funziona

Sherlock Holmes va in campeggio, barzelletta per bambini - Filastrocche.it
Andiamo ad indagare ed analizzare

La questione

Come ben sappiamo, Jira Service Management consente di gestire le Organization per raggruppare i vari customer che abbiamo a disposizione. Ma, ed è importante sottolinearlo, NON abbiamo alcun automatismo che ci permetta di poter associare delle utenze con le varie organization. Questa operazione deve essere eseguita manualmente

1910 - 1927 | vintagefr
Giusto per rendere l’idea 😉

In alcuni casi possiamo lavorare agevolmente con questo, ma quando abbiamo un numero abbastanza alto di customers, allora questa operazione manuale diventa abbastanza …… snervante ed irritante

Una soluzione

Una soluzione è rappresentata da questo addon: Organizations Automation della GEC Computer Systems.

La configurazione dell’addon. Semplice e diretta.

Questo addon permette di poter gestire un primo automatismo e di aiuta nell’associare una organizzazione basandoci sul dominio delle email dei customer. Non male 😀

Dio ci ha destinati alla vittoria in Cristo Gesù – Notizie Cristiane
Un primo passo verso la presenza. di automatismi

Chiaramente si tratta di un primo passo non indifferente, che ci permette di andare oltre la gestione manuale delle organization, ma si tratta comunque di un addon che deve essere aggiunto alla nostra istanza.

Non posso non provarlo subito

Di conseguenza lo installo sulla versione di test di Jira Cloud che abbiamo a disposizione. Di seguito la GIF che riassume l’installazione.

La procedura di installazione, come siamo abituati

La configurazione non risulta complicata. Anzi:

Vediamo come procedere con la definizione delle associazioni

Il test è molto semplice. Prendiamo 3 progetti Service Desk, dove abbiamo i nostri customer

Progetto Demo-SD
Progetto ITSM Project
Progetto Service Desk Template

L’esecuzione della associazione è molto semplice:

Come eseguire l’associazione

Il risultato si riassume nelle seguenti immagini:

Sono spariti i customer non associati alle organization
I customer di dominio artigianodelsoftware.it sono finiti sotto ACMESPA
Gli utenti con dominio GMAIL.COM sono stati assegnati alla organization ESEMPIO

Possiamo vedere che l’addon ha riassegnato in maniera semplice le organizzazioni in base al dominio della email. Di conseguenza ha eseguito egregiamente il proprio lavoro. Unica limitazione attuale, occorre che lanciamo manualmente a cadenze regolari l’associazione, ma in alcuni casi possiamo limitare questa operazione anche a qualche esecuzione l’anno.

Attendo i prossimi sviluppi di questo addon: Sono sicuro che nei prossimi mesi, con l’avvento anche della tecnologia FORGE, ci saranno grandi sorprese. Non vedo l’ora di poterle recensire 😀

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla pagina del marketplace.




Meetical: un approfondimento

Nella vita aziendale una discreta quota è strettamente dedicato alle riunioni. Queste sono un tormento necessario in quanto si tratta di momenti indispensabili per sincronizzare i lavori e definire i requisiti, etc. Nel periodo del Covid, causa di forza maggiore, le riunioni la fanno da padrone.

Meetical, come ho avuto modo di verificare in prima persona e come ho descritto in diversi post in questo blog, aiuta gli utenti nella gestione, semplificandone la gestione.

Meetical Confluence Chrome Extension and Meetical Confluence Outlook Add-in for better meeting notes
Un esempio (Fonte meetical.io)
Microsoft OneNote Digital Note Taking App | Microsoft 365

Una obiezione tipica

Non tutti sono d’accordo e come conseguenza si ricevono tante indicazioni in merito. Sicuramente anche voi lettori avrete sentito questa frase: Perchè acquistare Meetical quando abbiamo a disposizione Office365 e di conseguenza il servizio OneNote?

Autodifesa personale per venditori, "atterrare" le obiezioni
Una frase tipica

Effettivamente, il servizio è quasi sempre disponibile nelle aziende e questa obiezione non è da sottovalutare. Tuttavia, l’obbiettivo è sempre quello di arrivare a comprendere quale dei due prodotti soddisfa le necessità delle persone in azienda, quale strumento migliora la vita e quale risponde meglio.

Per questa ragione, meetical ha eseguito una analisi di confronto ed ha messo a disposizione un documento in cui riassume i punti di forza di entrambe le applicazioni. In questo post andiamo a dettagliare meglio questo confornto in modo da metterlo a disposizione degli utenti.

Andiamo a confrontare i vari punti e facciamo le nostre considerazioni

Le presentazioni prima di qualsiasi azione

Come sempre presentiamo i contendenti in modo da fornire ai lettori un quadro completo della situazione:


OneNote

Microsoft OneNote è un programma di gestione note su Internet prodotto da Microsoft e distribuito gratuitamente con licenza commerciale. È parte del pacchetto di produttività personale Microsoft Office, ed è disponibile per i sistemi operativi Windows (compresi Windows 10 Mobile e Windows Phone), macOSiOS e Android.[1]

Fonte: Wikipedia

Meetical

Meetical è una App per Atlassian Confluence che permette di automatizzare la gestione dei verbali di riunione, integrandosi con Exchange e Google Calendar, dai quali legge le informazioni che sono presenti nei vari appuntamenti pianificati e le riporta in automatico su Confluence, semplificando il lavoro degli utenti.

Fonte: La mia esperienza diretta


Si tratta di applicativi che si integrano con le rispettive Suite di prodotti ed il cui obbiettivo è principalmente aiutare gli utenti nella gestione delle varie note. Entrambi sono indirizzati ad una platea di persone variegata (sia business che non business).

Ho avuto modo di usare entrambi gli applicativi, in diverse situazioni. Posso quindi procedere con il commentare il confronto ed aggiungere anche altre mie impressioni di uso per aiutare i lettori del blog a meglio comprendere cosa offrono i vari prodotti e come possono aiutare.

Dove Meetical è vincente

Innanzitutto, essere una App (o Addon) di Confluence permette di sfruttare a pieno tutte le caratteristiche e funzionalità di Confluence, quali:

  • notifiche e mentions
  • template di pagine e facilità di uso
  • condivisone delle pagine
  • gestione dei task

Su OneNote non sono disponibili le mentions, mentre sono native in Confluence e sono usabili da Meetical. Altre funzionalità quali i template e la possibilità di poter scegliere gli space (quindi organizzare facilmente i verbali delle riunioni) sono disponibili su Confluence e ci permettono di semplificarci la vita, mentre su OneNote non le abbiamo, e dobbiamo impostare tutto manualmente.

Altra funzionalità importante è la possibilità di poter gestire dei meeting ricorrenti, anche questa funzione già disponibile su Meetical e risulta automatizzata.

Azione vincente

Altra caratteristica vincente è la possibilità di Meetical di poterci agganciare sia ad Exchange di Microsoft e Google Calendar. La versatilità e avere più possibilità ci permette di poter scegliere. Questo collegamento permette di identificare velocemente le persone coinvolte nella riunione e di poterle subito riportare nelle pagine di Confluence, mentre su OneNote non abbiamo queste funzionalità, ma sono un semplice foglio bianco su cui ognuno imposta il proprio standard, le proprie note personali etc.

In particolare invitiamo i lettori dell’articolo a consultare questo link, dove sono riportate le indicazioni dell’addin per Outlook.

Porto Carico (Cit. da Il Commissario Montalbano). Meetical permette anche di generare dei verbali direttamente da Exchange o da Google Calendar.

Meetical Meetings for Confluence Server - Version history | Atlassian  Marketplace
L’interfaccia di Google Calendar offerta da Meetical (Fonte meetical.io)

Altra caratteristica vincente: Meetical si appoggia alla funzionalità di gestione dei Task (nativa su Confluence) che può essere pienamente sfruttata dalla App per realizzare dei template di verbali di riunione molto semplici, pratici ed intuitivi. La seguente immagine mostra un esempio.

Add, Assign, and View Tasks | Confluence Data Center and Server 7.12 |  Atlassian Documentation
Un esempio di task presenti in una pagina di Confluence

Il risultato che vedremo su Meetical non è affatto da sottovalutare:

Non dimentichiamo che essere una App che si appoggia su Confluence, ci permette di ereditare tutte le potenzialità del prodotto in un colpo solo e questo è un aspetto che non dobbiamo mai dimenticare 😉

Dove OneNote è vincente

Un punto importante a favore di OneNote è invece la possibilità di poter disporre di una maggiore e più versatile interoperabilità sfruttando i vari dspositivi (cellulare, tablet, notebook, etc) rispetto a Meetical .

Le 5 migliori app per la posta elettronica - Tech - quotidiano.net
Siamo ormai ben abituati ad usare questi strumenti per lavorare

In questo caso, Confluence non sempre presenta una buona UI. Nel corso degli anni ho avuto conferma che la app mobile non sempre risulta intuitiva. Per azioni di consultazione soddisfa perfettamente le indicazioni, mentre se si devono eseguire operazioni, non è semplicissimo.

Inoltre abbiamo la possibilità di poter fare dei disegni molto semplici all’interno delle pagine di OneNote. Caratteristica che non abbiamo su Confluence (ma che possiamo aggiungere con altre App che il marketplace ci mette a disposizione).

Paper by FiftyThree, l'app per il disegno perfetto su iPad supporta Apple  Pencil 2 - Macitynet.it
Un esempio di disegno

Caratteristiche comuni

Entrambi gli applicativi offrono la possibilità di poter modificare contemporaneamente i verbali delle riunioni (concurrent edit).

Abbiamo la possibilità di poter gestire una gerarchia in entrambi i prodotti e di conseguenza possiamo organizzare l’informazione come ci serve, anche se Meetical ha automatizzato questa organizzazione per semplificare il lavoro.

Entrambi tracciano le modifiche delle pagine e permettono la condivisione con utenti esterni. Ultima ma non ultima, la ricerca è disponibile e molto precisa in entrambi i casi.

Adepp: continua il confronto sul lavoro autonomo - Citywire
I punti in comune

Risultato Confronto

Viene il momento di tirare le fila e di arrivare al dunque. Abbiamo OneNote ottimo per prendere delle note personali e con la possibilità di ricerca lo rendono molto semplice da usare, ma la mancanza di una gestione di Template, di macro, di aggiungere nuove funzioni e di renderlo uno strumento completo.

D’altra parte abbiamo Meetical, che integrandosi perfettamente con Confluence, con Exchange e con Google Calendar, lo rendono uno strumento completo.

Non possiamo che proclamare Meetical vincitore di questa gara virtuale.

I maratoneti, il vincitore dello sport al traguardo, la corsa dell'atleta,  la competizione nella città da jogging e la corsa del fumetto. | Vettore  Premium
Vincitore



Monitoriamo i costi dei progetti Jira Cloud – Test addon

Andiamo a testare questo addon per capire come possiamo gestire i costi ed un budget all’interno di Jira

Come fare il controllo di gestione aziendale – Ribo srl
Aspetto principe che può essere implementato anche su Jira

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione, ovviamente riassunta nella seguente GIF che ci aiuta a capire come eseguire il deploy.

Vediamo come installare questo addon

Abbiamo una sezione di configurazione abbastanza completa, come mostra la seguente GIF:

Mostriamo le sezioni di configurazione

Abbiamo una sezione dedicata per la gestione dei costi per i singoli utenti (anche se è l’ultima sezione che viene mostrata dalla GIF, è sicuramente la sezione più importante in quanto le restanti si basano proprio su questa,

Elenco dei costi definiti

Le altre sezioni ci permettono di poter definire dei report sui costi

La sezione di cost overview per avere il quadro della situazione.

Conclusioni

Abbiamo a disposizione un addon gratuito (al momento in cui viene redatto il post, questo risulta gratuito) che ci permette di poter gestire e monitorare i costi dei progetti. Possiamo gestire facilmente i costi e monitorarli n maniera semplice. Lo adoro 🙂 . Semplice e diretto, permette una semplice gestione dei costi.

Un suggerimento per gli autori

Ravvedo alcuni possibili suggerimenti per gli autori dell’addon: Se si dispone di un insieme cospicuo di persone, potrebbe risultare difficile gestirli. Una possibile soluzione potrebbe essere quella di assegnare un costo ad un GRUPPO. Questo aiuterebbe a gestire meglio i costi, dal punto di vista operativo. Altro discorso e che non riusciremo a gestire i cambi di ruolo: se un utente viene promosso da consulente a manager, il costo ovviamente aumenta. Di conseguenza deve essere possibile gestire questa variazione. Posso suggerire la possibilità di avere a disposizione la gestione dei costi per il singolo progetto oppure permette di impostare un inizio/fine, in modo da avere a disposizione dei periodi temporali. Ultimo suggerimento che mi sento di dare: Consentire più valute come indicazioni. Il $ è sicuramente una delle monete più importanti e non si discute, ma esistono tante altre valute e consentire questo permetterebbe una maggiore diffusione.

Ovviamente si tratta di suggerimenti dettati dalla mia esperienza, dalle richieste che i clienti mi fanno tutti i giorni e si tratta di un piccolo contributo che mi permetto di dare agli autori, senza togliere, in alcun modo, meriti al grande lavoro che hanno svolto.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del marketplace.




Monitoriamo i costi dei progetti Jira Cloud

Chi gestisce un progetto, conosce perfettamente quello che è l’aspetto principe: Come tenere sotto controllo i costi del progetto e monitorarli costantemente

Come fare il controllo di gestione aziendale – Ribo srl
Aspetto principe che può essere implementato anche su Jira

Ho già affrontato questo argomento esaminando le potenzialità che gli addon Profields (adesso Projectrak) e eazyBI, mostrando come l’unione di questi addon permette di poter realizzare un controllo del budget.Riporto qui gli articoli:

In questo post vedremo che altro possiamo utilizzare, sotto Jira Cloud, per poter gestire e monitorare i costi. Andiamo a curiosare

Un controllo di gestione

Questo addon estende le funzioni della nostra istanza Cloud e permette di poter gestire e monitorare i costi per ogni singolo progetto

Generate costs table
Il dettaglio offerto

Possiamo facilmente definire l costo di ogni singolo componente del progetto

Customize users cost configurations
Una configurazione molto semplice

Un semplice report è subito disponibile sui costi totali.

Generate cost charts
Una reportistica di effetto

Conclusioni

Abbiamo a disposizione un addon gratuito (al momento in cui viene redatto il post, questo risulta gratuito) che ci permette di gestire e monitorare i costi di un progetto. Non vedo l’ora di collaudarlo e di saggiarne le possibilità.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del marketplace.




L’eterno dilemma: Come gestire il Budget

In questo post adremo ad affrontare la gestione dei Budget all’interno di Jira. In questo post andremo ad esaminare alcuni esempi di addon che ci permettono di aggiungere questa funzione. Alcuni Gratis alcuni a pagamento. Cerchiamo di capire quali soluzioni sono disponibili.

La base di un buon progetto Erasmus+ è il budget. Ecco come compilarlo -  ETN Magazine
Un problema annoso e sempre attuale. Vediamo come andare a trattarlo

Cosa è un budget

La prima cosa da fare è sicuramente rispondere a questa domanda. Cosa è un budget e a cosa serve. Ci serviamo nuovamente di Wikipedia, che ci fornisce le basi.

Il bilancio di previsione è un documento contabile che generalmente gli enti pubblici e privati sono tenuti a redigere, in cui vengono stabiliti gli atti di previsione relativi a un futuro bilancio, al fine di conseguire un determinato risultato.

Il bilancio di previsione rientra tra gli strumenti fondamentali di programmazione e di controllo dell’attività economica. Esso viene anche detto budget (termine della lingua inglese, derivato dal francese bougette, traducibile in italiano come “borsa”; la voce è poi rientrata in francese come “budget”).[1] Il termine è anche utilizzato fuori dell’ambito aziendale, sia con il suo significato di base, ristretto, ad esempio all’ambito familiare, sia anche – seppur impropriamente, ma diffusamente – per indicare “quanto c’è in cassa da spendere” ossia la “disponibilità” del momento.

Fonte Wikipedia

Nella gestione di un progetto questo è importantissimo perché serve a tenere sotto controllo come stiamo andando, come procedere e come anche gestire le nostre azioni future nella gestione di progetto.

Come creare il tuo primo budget - Giulia Roncoroni
Un parametro da tenere sempre sotto controllo

Come possiamo estendere Jira

Atlassian Jira ci aiuta sempre in questo e, grazie anche alla sua flessibilità, ci permette di poter gestire situazioni che non sempre sono relativi allo sviluppo del software, ma come sempre ci sorprende con nuove meraviglie.

Senza pagare nulla di eccezionale (l’addon è free al momento in cui pubblico l’articolo) possiamo avere a disposizione il seguente addon:

HORREUM Project Budget Manager

​Simply setup work costs by assigning users to their costs. Setup once and all your project tasks will have the cost info. Find the user you want in the table of users to add her/his cost
Diamo una prima occhiata

E’ disponibile una prima soluzione free per gestire dei budget all’interno del nostro Jira Cloud. Possiamo configurare il costo delle persone e da tali valori, ricavare il budget totale del progetto

Role Admin can choose to view the report by particular user's cost and expenses. The report can be exported to a PDF file.
Il risultato che possiamo ottenere

Solo una annotazione, ricavata dalla pagina dle marketplace:

If you’re using Tempo Timesheets to log time on projects, Horreum Project Budget Manager will not be able to read user’s timelogs, and will not work.

Fonte: Pagina del Marketplace Atlassian

Se fate uso di Tempo Timesheet potreste avere dei problemi. Vi rimando al mio prossimo post per capire come funziona l’addon.

Le restanti soluzioni che potete trovare su marketplace sono al momento a pagamento. Proviamo ad elencarle.

Cost Tracker for Tempo Timesheets

Questo addon, che estende la suite TEMPO, permette di aggiungere la gestione dei costi su Jira.

Gain insights into all projects quickly, their budget status and actual costs. Also enables you to easily communicate the top line financial value of the project development across the organization.
Una semplice panoramica

Dalla precedente immagine vediamo che ci permette di poter tenere sempre sott’occhio la gestione dei costi di ogni nostro singolo progetto. Questa soluzione, a differenza della precedente, presenta un costo e di conseguenza occorre valutare se il costo è quello che ci si attende.

HawkBudget – Monitor your budget

Abbiamo anche altre soluzioni a pagamento che ci permettono di poter monitorare i costi.

Easily setup work costs
La configurazione di questo addon risulta molto intuitiva a prima vista

In aggiunta abbiamo la possibilità di poter gestire su quali progetti vogliamo monitorare il costo piuttosto che su altri

Set your projects' budgets and track expenses
Abbiamo una scelta in più

Conclusioni

Abbiamo fatto una semplice panoramica di come possiamo estendere le funzioni di Jira per arrivare a gestire il budget dei propri progetti, presentato delle soluzioni free e delle soluzioni a pagamento. Abbiamo comunque una ulteriore evidenza del fatto che i prodotti Atlassian si confermano versatili e che i vari produttori di Addon riescono anche a vedere oltre producendo ulteriori funzionalità che completano e potenziano Jira. Nei prossimi post cercheremo di testarne le potenzialità e proveremo anche a costruire delle soluzioni alternative, che non richiedano degli addon




Ancora un addon cloud per il Timesheet di Jira

In questo post andremo ad esaminare un altro addon che ci permette di poter di poter gestire facilmente il nostro timesheet ma, e ci tengo a sottolinearlo, gratis (al momento in cui viene scritto questo post, l’addon è gratuito).

Voglio parlare di Timesheet Tracking for Jira

Simple calendar view
Diamo la prima occhiata

Subito al dunque

Abbiamo un addon che ci permette di poter gestire facilmente il nostro timesheet, come abbiamo visto dalla precedente immagine, e che permette di poter anche realizzare dei report in maniera molto semplice

Simple yet effective filters
Un esempio di report

Ma la vera potenza di questo addon ridiede nel fatto che abbiamo la possibilità di poter gestire facilmente i worklog di tutto il team con pochi click e la versatilità che mette a disposizione è unica e, a mio giudizio, permette di avere il controllo delle informazioni senza dover ricorrere a costosi addon.

Intuitive & easy-to-use timesheet report
Ancora un esempio di report

Molto molto interessante. Lo testiamo subito

Passiamo subito a testare questo addon ed iniziamo come sempre dalla seguente GIF che ci descrive come eseguire l’installazione:

La procedura di deploy dell’addon

La configurazione generale dell’addon è molto completa: Non la abbiamo e di conseguenza possiamo usare l’addon senza grossi problemi.

La gioia, il bene più grande da condividere | riforma.it
Poche opzioni, tante gioie

Partiamo subito all’utilizzo dell’Addon.

Traffico internet in Piemonte: scongiurato il rischio black-out - Il  Corriere di Alba Bra Langhe e Roero
Subito all’azione

La seguente GIF ci mette a disposizione un sistema semplice e rapido per generare dei report dei nostro Worklog

Generiamo un report e giochiamo

Ma non è solo generazione di report ma anche di caricare le ore svolte ricercandole direttamente dalle issue 🙂

Come caricare gli orari

Con un semplice drag ‘n’ drop abbiamo la possibilità di caricare le ore associando alla issue un worklog.

Semplicità

Questo addon, gratuito, permette di poter gestire agevolmente il proprio worklog, fare una reportistica e aiutare con questa funzionalità. Se usiamo le funzioni out-of-the-box non è proprio il massimo. Questo addon permette di gestire al meglio questo aspetto lavorativo, sempre delicato e sempre brigoso, come si dice in quel di Bologna. Conq uesto addon possiamo semplificarci la vita e caricare le ore di lavoro velocemente.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del marketplace.




Siamo alla seconda App realizzata con Forge

Non è passato molto tempo che ho recensito la prima App realizzata con Forge… che la seconda si materializza. Non posso che complimentarmi con la Lively Apps per questo mirabolante risultato.

Il segreto della felicità
Una bellissima novità

Subito al dunque

Questo nuovo addon ci permette di poter visualizzare delle statistiche sulla nostra istanza Cloud di Confluence.

Le statistiche, la vera ricchezza

Questo addon ci permette di poter analizzare l’utilizzo del nostro Confluence ma, ribadisco nuovamente, è la seconda App che è stata realizzata con Forge. Questo ci incoraggia come utenti e come utilizzatori dei prodotti Atlassian perché conferma che Forge è maturo per realizzare App di valore.

Lo proviamo subito

Subito lo installiamo sulla nostra installa cloud, e la seguente GIF ci guida nella installazione

La GIF ci aiuta a capire sempre l’installazione.

Aggiungiamo che non sono necessarie altre configurazioni, ma installa ed utilizza. Sono i miei addon preferiti.

Dato che l’ho installato sul mio Confluence cloud, come sempre, ho nascosto le informazioni riservate. Ma gli effetti di questo addon sono mirabolanti. Andiamo con ordine.

Il punto di accesso alle statistiche

Accediamo alle statistiche da una nuova voce di menù, presente sulla barra laterale. Se la selezioniamo per la prima volta, l’addon ci richiede una autorizzazione per poter consentire l’accesso alla istanza

La richiesta di autorizzazione

Selezioniamo Allow access per consentire l’accesso. La schermata successiva

L’autorizzazione richiesta.

Uan volta fornite e autorizzazioni, l’addon ci restituisce le statistiche del nostro Space

I risultati

Conclusione

Questo addon è una doppia sorpresa:

  • secondo addon realizzato con Forge
  • Mi ha sorpreso con le statistiche dei miei Space che sono rimasto piacevolmente sorpreso di quanta documentazione ho realizzato con la mia istanza cloud.

Sono sicuro che le prossime versioni ci daranno ulteriori meraviglie e sorprese. Rimango in attesa delle prossime novità.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla seguente pagina del Marketplace.