Import/export di Template Confluence – Test

Prova addon

In questo post andremlo a visionare la prova dell’addon di importazione/esportazione dei template di Confluence, che abbiamo presentato qualche giorno fa.

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione dell’addon. Andiamo a cercare il nostro addon dalla sezione di amministrazione, come mostrato dalla seguente figura:

La prima cosa che notiamo è che l’addon è gratuito (al momento in cui viene redatto il post). Procediamo quindi con l’installazione, selezionando il tasto Install.

Viene prima eseguito in automatico il download dell’addon, senza che dobbiamo preoccuparci che sia la versione corretta, dato che le procedure stesse si preoccupano di eseguire questo controllo 🙂 ….

… terminato il download, si procede con la installazione vera e propria. ….

… che termina con il messaggio di addon pronto all’uso. Questo addon è gratuito e non abbiamo bisogno di ulteriori fasi. Selezionando Close veniamo rediretti alla pagina seguente:

che ci permette di accedere alla pagina di gestione/configurazione dell’addon

Configurazione

Selezionando manage veniamo reditretti alla seguente pagina:

che ci dice una cosa importante: Non abbiamo una configurazione da gestire 😀

TEST TEST TEST TEST TEST

Senza indugio andiamo a testare questo addon e vediamo che cosa ci consente di fare :-). Come prima cosa ci posizioniamo nella gestione dei temnplate del nostro space di esempio:

Creando dei template id test, con dei nomi di fantasia molto importanti (:-P) vediamo che ci viene proposto un nuovo menù che comprende anche la funzioen export. Se andiamo a vedere la visualizzazione pre-installazione dell’addon:

Se andiamo a testare questa nuova funzionalità, quello che otteniamo è un file XML, che presenta il contenuto del template, come possiamo vedere dalla seguente immagine:

Quello che vien efatto è di estrarre il codice che compone il nostro template e poter così creare la nostra libreria di template 🙂

Conclusioni

Abbiamo un addon che ci semplifica un bel po la vita. Riusciamo ad estrarre il contenuto delle pagine template, senza dover andare a leggere il database e senza dover fare troppi sforzi. In questo modo possiamo eseguire questa operazione senza alcuna fatica.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del marketplace della Atlassian.

Likes(1)Dislikes(0)

Import/export di Template Confluence

Esplorando il marketplace

In questo post andiamo a riassumere quanto abbiamo scoperto durante una epslorazione periodica del marketplace della Atlassian.

Di cosa si tratta?

Si tratta di un addon per Confluence che ha catturato la nostra attenzione, in quanto tratta un argomento molto semplice: i Template. Si tratta del Template Ops della Deiser. Abbiamo già avuto modo di parlare di un altro loro addon, che non ha deluso le nostre aspettative.

Questo addon, che adesso andremo a descrivere, permette di poter gestire al meglio i template del nostro Confluence.

Sopratutto …. permette di poter eseguire delle migrazioni tra diverse istanze di Confluence.

facilitandoci nel nostro lavoro di gestione e manutenzione.

sia a livello globale che di singolo Space.

Conclusioni

Per tutti coloro che amministrano Confluence, questo addon è stato per anni un desiderio di molti amministratori: centralizzare e semplificare determinate procedure. Nella replicazione o nella semplice gestione dei template. Provate a pensare alle volte in cui, come gestori di più di una istanza, avete dovuto riportare dei template da una parte all’altra. Invece di una replicazione 1 ad 1, operazioni tutte manuali, con pochi click si può ottenere lo stesso risultato. Non vedo l’ora di testare questo addon.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del marketplace della Atlassian.

Likes(1)Dislikes(0)

Secure content – Criptiamo le informazioni su Confluence

Criptazione delle informazioni

In questo post riprendiamo l’argomento dells sicurezza dei dati, andando ad esaminare un nuovo addon dedicato alla criptazione. Parleremo del Secure COntent

Quali funzionalità offre?

Come mostrato dalla seguente figura:

permette di poter eseguire la criptazione delle informazioni direttamente in fase di editazione delle pagine. Questo permette di poter proteggeere in tempo reale le informazioni che riportiamo nelle nmostre pagine confluence, facilmente e senza grossi problemi. Il risultato è il seguente:

Le macro che l’addon mette a disposizione permette di evidenziare oi contenuti criptati e di poterli decriptare (conoscendo ovviamente la password), mostrando il contenuto nascosto, come mostrato nella figura successiva:

Conclusioni

abbiamo a disposizione un addon molto interessante. Possiamo proteggere le nostre informazioni senza grandi complicazioni. Nei prossimi èpst andremo a testare questo addon, cercando come sempre di identificare pro e contro, vantaggi e svantaggi, punti di forza e debolezza.

Reference

Maggiori informazioni sull’addon sono presenti nella pagina del Marketplace.

 

 

 

Da esaminare cripta il contenuto di una pagina. Secure content e uno ma documentazione scarna. Poche funzioni.

 

https://marketplace.atlassian.com/plugins/dk.translucent.atlassian.confluence.crypto-plugin/server/overview sembra.

Likes(0)Dislikes(0)

Source editor per Confluence Cloud – Una news

News interessanti

In questo post andiamo a vedere una news riguardante un addon molto interessante, che abbiamo avuto il piacere di esaminare di recente. Vediamo quali nocità in merito

Andiamo al dunque

Andando ad esaminare il codice sorgente di una pagina, relativa alla mia installazione cloud di lavoro, mi sono accorto di una piccola novità molto interessante:

source-03-01

Come si può notare dalla figura, rispetto al precedente articolo, sono state aggiunte alcune funzionalità:

  • Find/Replace, importantissima. In questo modo possiamo ricercare dei TAG e dei pattern di stringhe in maniera molto semplice.
  • Beautify, che consente di poter dare una …. forma al codice che, come si vede nella precedente immagine è molto piatta, mentre nella seguente immagine risulta meglio leggibile ed interpretabile: source-03-02
  • Preview, ovvero verificare il risultato della modifica prima di salvare, operazione prima non prevista ed altrettanto importante ed interessante.

Conclusioni

Abbiamo delle piccole modifiche che rendono questo addon unico, indispensabile per la vita di tutti i giorni. Rimaniamo in attesa delle prossime novità.

 

Likes(0)Dislikes(0)

Draw.io per Confluence Cloud – Diamo una sbirciata

Versione Cloud

In questo post riprendiamo quanto abbiamo già pubblicato su Draw.io per versione Server, ed andiamo a eseguire un test anche per la versione cloud del prodotto.

Che funzionalità sono garantite?

Da una analisi della pagina del Marketplace, vediamo che sono garantite le medesime funzionalità della versione Server, con le stesse potenzialità e modalità di uso.

L’unica differenza, al momento riscontrata, è che questo addon è gratuito (Al momento in cui viene redatto il post per la prima volta). Direi che questo fa la differenza :-).

Installazione cloud

Per l’installazione dell’addon procediamo come siamo sempre abituati: Utilizziando la procedura guidata andiamo a cercare il nostro addon e selezioniamo Install:


Accettiamo le condizioni di licenza e procediamo con l’installazione vera e propria….

… attendiamo che sia completata la fase di installazione …

Una volta completate le varie fasi, viene visualizzato il seguente messaggio:

… e siamo quindi pronti ad usare il nostro nuovo addon.

Configurazione

Se facciamo riferimento alla precedente immagine, possiamo vedere che è presente il tasto Manage, che ci consente di poter accedere alla sezione di configurazione, mostrata dalla seguente immagine:


e come possiamo vedere, non abbiamo alcuna schermata di configurazione da gestire. Procediamo quindi con il test.

Test test test…. test

Per utilizzare la funzionalità basta semplicemente andare in editazione di una pagina e inserire la nuova macro Draw.io Diagram, come mostrato in figura (l’autocomposizione ci da un aiutino).

draw-io-02-07

Una volta che la macro è aggiunta, procediamo con l’editazione: Selezioniamo l’oggetto e successivamente selezioniamo Edit:

draw-io-02-09

Siamo subito reindirizzati nella form di generazione del grafico. Possiamo a questo punto sbizzarrirci nel generare tutti i grafici che vogliamo :-). Abbiamo solo l’imbarazzo della scelta :-D:

draw-io-02-08 Per il resto non abbiamo cambiamenti sulle varie funzioni inerenti al disegno.

Conclusioni

Abbiamo visto con estremo piacere come la SIBERT/MEDIA ha messo a disposizione delle istance cloud il suo addon anche per Confluence. Restiamo in attesa di nuovi interessanti sviluppi 🙂

Reference

Maggiori dettagli sono reperibili alla pagina del marketplace di Atlassian.

Likes(0)Dislikes(0)

HTML Macro for Confluence Cloud – Test su strada

Test su strada

In questo post andremo a testare questo addon.

Installazione

Partiamo sempre dalla installazione dell’addon. Partiamo dalla sezione di gestione degli addon e andiamo ad eseguire la ricerca:

html-02-01

Selezioniamo Free Trial, per eseguire l’installazione nella nostra istanza cloud.

html-02-02

Accettiamo selezionando Accept & Install per proseguire l’installazione. A questo punto parte l’installazione….

html-02-03

… che procede al download ed install del prodotto ….

html-02-04

… al suo completamento ….

html-02-05

… procede con la licenza (Vi ricordate che la installazione per cloud presenta alcune differenze?) …

html-02-06

… esegue l’aggiornamento delle licenze ….

html-02-07

…. rendendo l’addon disponibile …

html-02-08

A Questo punto possiamo usare l’addon 🙂

html-02-09
Configurazione

Non è presente alcuna form di configurazione e possiamo subito utilizzare questo addon direttamente nelle pagine.

Senza indugio… test test test 😀

Procediamo con il test.  Aggiungiamo subito la macro sulle nostre pagine …

html-02-10

… in maniera molto semplice, dove riportiamo un esempio direttamente dalla manualistica dell’addon. Il risultato è il seguente.

html-final-test

Conclusioni

Abbiamo visto un esempio di come possiamo includere del codice HTML sotto la nostra istanza Cloud. Immaginate che cosa possiamo fare :-).

Likes(0)Dislikes(0)

Creare quiz per Confluence – Proviamo l’addon

Test test test test

In questo post andremo a provare questo nuovo addon, per creare quiz e test su Confluence.

Installazione

Come sempre, partiamo dalla fase di installazione, che non ci riserva alcuna sorpresa e che viene eseguita in pochi istanti :-). Dalla agevole procedura andiamo a cercare l’addon, come mostrato in figura:

quiz-02-01

quindi selezioniamo Free trial, per andare a installare la versione trial. Immediatamente parte la fase di installazione:

quiz-02-02

che, come vediamo dalla fase successiva, va subito a scaricare ed installare l’addon…

quiz-02-03

Terminata questa fase si procede con la generazione della licenza trial:

quiz-02-05

inseriamo le nostre credenziali e procediamo con la generazione:

quiz-02-06

 

quiz-02-07

arrivando a completare la fase di installazione, che come si può vedere è molto semplice :-).

Configurazione

Passiamo alla fase successiva: Andiamo a controllare quale configurazione globale abbiamo a disposizione. Con nostra sorpresa, non abbiamo alcuna configurazione globale. Procediamo quindi con il test

Prova su strada

Procediamo con il nostro test. Il primo da fare è creare una nuova pagina per gestire i nostri Quiz. Questo lo si ottiene andando a selezionare la creazione di un nuovo tipo di pagina, come mostrato in figura:

quiz05

Come possiamo vedere, l’addon mette a disposizione un nuovo template di pagina, dove sono presenti tutte le informazioni e le funzioni per creare e gestire i nostri quiz. Se lo andiamo a selezionare, attiviamo la generazione di pagina, ma con qualche caratteristica in più, come possiamo vedere nella seguente immagine:

quiz06

Ci viene infatti richiesto di inserire il nome della nuova pagina e di assegnare direttamente delle label da associare ai nostri quiz. Nel nostro esempio abbiamo inserito delle label di prova e, come possiamo vedere dalla immagine successiva, Confluence ci aiuta nella compilazione di tutto:

quiz08

Selezioniamo il tasto Create e concludiamo la creazione di questa pagina. La seguente pagina descrive il risultato finale.

quiz09
A questo punto possiamo creare i nostri quiz. Come?? Semplicemente azionando il tasto Create Question.

A questo punto, ci viene proposta l’autocomposizione, dove andiamo a comporre il quiz, come mostrato in figura:
quiz10

Una volta completato, selezioniamo il tipo di scelta e succesivamente confermiamo la creazione del quiz. Ricordiamoci ovviamente di selezionare la risposta corretta e i messaggi per domanda risposta correttamente e domanda risposta NON correttamente.

quiz11

A questo punto, eseguiamo lo share del quiz e procediamo con le nostre risposte.Vediamo adesso come far eseguire il test a persone. Occorre selezioanare, dalla pagina principale dei quiz, la funzione di Share Quiz. Viene subito mostrata l’autocomposizione, come in figura:

quiz12

Compiliamo i dati che servono per segnalare alla persona di eseguire il test:

quiz13

Il risultato è una mail, come mostrato:

quiz14

oppure una segnalazione nel sistema di messaggistica di Confluence. Selezionando il link, si viene reindirizzati alla pagina di Confluence dedicata alla gestione del quiz. Come si vede dalla figura successiva:

quiz15

Se selezioniamo Start quiz, dopo una breve elaborazione …..

quiz16

… si procede con la risposta e, come vediamo nella figura sottostante, se la risposta è errata….

quiz17

… abbiamo opportuna segnalazone a video e, successivamente, email di risposta o messaggio di risposta.

Carino. Che altro?

Sarebbe molto carino poter impostare dei quiz in cui le risposte fornite possano influenzare la risposta ad altri quiz. Ad esempio, poter combinare la sequenza di quiz in base alla risposta fornita e di conseguenza far saltare un quiz piuttosto che farlo eseguire.

Al momento questo non è possibile con l’attuale versione dell’addon. Possiamo solo impostare un quiz con una serie di domande cui si deve rispondere. Ci sono delle richieste in merito. Attendiamo fiduciosi

Conclusioni

Abbiamo visto il funzionamento di questo addon. Abbiamo già adocchiato dei possibili utilizzi di questo addon anche in altre situazioni, che vedremo come nei prossimi post.

Likes(1)Dislikes(0)

Creare dei Quiz per Confluence

Quiz per Confluence

In questo post andremo ad esaminare un addon molto particolare: Quiz per Confluence; che permette di poter realizzare delle cose molto interessanti.

Che cosa tratta l’addon?

L’addon consente di poter creare facilmente ed inserire su pagine Confluence dei Quiz e dei test, evidenziando come questi strumenti sono ideali per l’impiego didattico.

Possiamo costruirli in maniera molto semplice, sfruttando la facilità che Confluence mette a disposizione e a cui siamo abituati 

e con la stessa semplicità possiamo condividerli con gli altri utenti 

riuscendo addirittura a controllarli attraverso le schermate che l’addon mette a disposizione

Chi prepara i quiz dispone anche di una reportistica che lo aiuta nel capire il grado di preparazione

Conclusioni

Abbiamo dato una prima occhiata ad un addon che permette, con la stessa semplicità che Confluence mette a disposizione, di creare dei test o dei quiz da sottoporre al nostro pubblico. Qui si apre un ventaglio di possibili utilizzi che permette di poter utilizzare Confluence come il miglior strumento didattico web. Nei prossimi post andremo a riesaminare delle idee, già descritte in passato per la realizzazione di didattica, e cercheremo di calare questa nuova funzionalità, cosi come cercheremo, sempre nei prossimi post, di provarlo e di saggiarne le effettive potenzialità.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili qui.

Likes(0)Dislikes(0)

Ultime novità su Confluence

Ultime news

In questo post cerchiamo di riassumere le ultime novità su Confluence, in attesa del rilascio ufficiale della nuova versione 6.0 🙂

Subito al sodo

Rimozione pagine e sottopagine

Possiamo cancellare una pagina ma possiamo anche rimuovere l’intera gerarchia di pagine. Questa nuova funzionalità presenta delle issues da risolvere, ma quando prima sarà rilasciata la versione già corretta.

 

Collaborative edit anche nella versione server

Viene finalmente rilasciata, su installazione server, la nuova funzionnalità di Collaborative Edit, di cui ho già accennato in un precedente post.

Si tratta ancora di una feature al momento sotto sviluppo (anche nella versione cloud ci sono dei problemi che sono in corso di risoluzione e leggendo i blogs di altri partner, ci sono ancora segnalazioni di problemi), ma si tratta di un grandissimo passo avanti per Confluence, che lo rende il numero 1 tra i wiki enterprise.

Tra le altre, con il concetto di Collaborative Edit, viene introdotto il concetto di shared drafts, ovvero di una bozza che è visibile solo all’utente a noi che stiamo editando la pagina. Si tratta di concetti abbastanza interessanti cui dedicheremo dei post per meglio spiegarli 🙂

Il seguente articolo, della documentazione ufficiale Atlassian, riassume (in inglese) tutte le release notes della nuova versione, fornendo anche le basi per amministratori di sistema e per utenti circa questa nuova funzionalità.

Estensione Copy Page

Viene esteso il funzionamento del Copy Page, rendendo possibile anche la possibilità di copiare le pagine figlie.

Preparazione per Confluence 6.0

Vi rimando alla seguente pagina, in inglese, in cui sono indicate una serie di considerazioni ed indicazioni per preparare al nuovo Confluence 6.0. Ci saranno cambiamenti che impattano anche i produttori di Addons, e di conseguenza questi si devono adeguare.

Fine del supporto per ….

Ultimo, ma non ultimo, da segnalare il termine del supporto per:

conf-endofsupport-01

Un piccolo appunto

Al momento viene supportato MySQL 5.6, ma non la versione 5.7. Esistono diverse workaround per gestire la sitiazione, ma dedicheremo un post ad hoc per descrivere meglio queste situazioni

Conclusioni

Abbiamo tanta carne al fuoco e tante belle novità su Confluence 6.0. Nei prossimi post cercherò di indicare meglio ulteriori novità ed indicazioni.

Reference

Per controllare le release notes, fate riferimento a questa pagina.

Likes(0)Dislikes(0)

Polls per Confluence – Prova su strada

Prova su strada

In questo post andremo ad eseguire la nostra solita prova dell’addon Pools per Confluence, cercando di identificare quali funzioni mette a disposizione e come possiamo sfruttare questi nuovi strumenti nel lavoro di tutti i giorni.

Installazione

Partiamo, come sempre, dalla installazione del nostro addon, cercando sempre di mostrarne tutti gli aspetti. Selezioniamo il nostro addon, come siamo abituati, dalla sezione dedicata agli addon 🙂

polls-01-01

Selezionamo Free Trial per procedere con l’installazione della Trial …

polls-01-02

…. accettiamo i termini di licenza ….

polls-01-04

… e procediamo con l’installazione …

polls-01-05

… quindi forniamo le credenziali per avere la licenza trial e successivamente ….

polls-01-06

… siamo pronti ad usare questo addon 🙂
polls-01-08

Al termine della installazione, siamo subito reindirizzati alla nuova pagina del profilo, dedicato proprio ai polls.

polls-01-09

Configurazione

Lato configurazione, non abbiamo alcuna particolare schermata da citare e alcuna indicazione. Possiamo quindi partire con la sessione di test

Test, test, test, test, test, test ed ancora test

Per creare il nostro primo poll, andiamo a selezionare in lato a destra, dove abbiamo i due tasti, come mostrato in figura:

polls-01-11

attiviamo le autocomposizioni per la generazione dei possibili tipi di poll. Se selezioniamo Make Choice, veniamo indirizzati nella agevole autocomposizione, come mostrato nella figura sottostante:
polls-01-10

da dove andiamo a definire il nostro primo poll. Inseriamo ovviamente dei valori di esempio, ottenendo quanto segue:

polls-01-12

che possiamo subito usare per andare a votare, come mostrato nella figura successiva,

polls-01-13

che ci mostra subito il risultato della nostra votazione e ci permette di poter eseguire rollback della risposta data.

Se vogliamo proporre il Poll?

Abbiamo visto la creazione del Poll. Vediamo adesso come condividerlo con gli altri utenti. La prima cosa che notiamo è che sono messe a disposizioni opportune macro attraverso le quali andiamo a inserire il poll sulle nostre pagine confluence. La autocomposizione ci consente di scegliere tra i poll disponibili e di visualizzarlo in anteprima, come mostrato in figura:

polls-01-14

La visualizzazione non presenta caratteristiche particolari, come mostrato di seguito:

polls-01-15

ed il risultato è notevole.

polls-01-16

In aggiunta, se noi abbiamo creato il poll, abbiamo la possibilità di ricevere le notifiche dell’avvenuta votazione direttamente dal sistema di messaggistica di Confluence. Attraverso un utente di test ho eseguito una nuova votazione e, come mostrato dalla figura successiva:

polls-01-17

notiamo che ci viene notificato e questo è il risultato:

polls-01-18

dove ci viene comunicato che l’utente demo, un nome di eccelsa fantasia :-P, ha eseguito la votazione.

Conclusione

Abbiamo eseguito un test su di un addon interessante che può essere utilizzato in tantissimi contesti.

Una piccola curiosità

Riporto una piccola curiosità, che ritengo molto importante. Quando ho eseguito il primo test, ho notato che l’addon non funzionava correttamente e non riusciva a salvare la votazione. Ho subito contattato il supporto del produttore dell’addon. Ci terrei a segnalare che la risposta è stata fornita in giornata, segnalandomi che il problema era causato da MySQL 5.7 (al momento in cui viene redatto il post, non risulta ancora totalmente supportato da Atlassian), ma che era comunque riuscito a risolverlo, rilasciano una nuova versione dell’addon.

Post aggiornamento, come potete vedere dal post, l’addon rispondeva correttamente in ogni sua parte.

Mi permetto di complimentarmi per la rapidità e la professionalità dimostrata. 🙂

Reference

Maggiori informazioni sull’addon sono reperibili qui.

Likes(0)Dislikes(0)