Bitbucket – Esplorazione continua

 Esplorazione continua ….

In questo post proseguiamo la scoperta di BitBucket, esplorando ulteriormente quanto riportato in questo post.

Installiamo il tutto

Prima di installare, andiamo sempre a controllare i requisiti iniziali, ovvero che cosa preparare e predisporre. Come per tutti gli altri prodotti della Atlassian, ricordiamoci sempre che abbiamo a disposizione un Tomcat. Quindi occorre installare JDK, in base alle tabelle di compatibilità.

Altra cosa da tenere presente è che la versione server, come indicato nel precedente post (TO DO: eseguire link), dobbiamo installare come prerequisito:

  • JDK
  • GIT
  • Database (sempre in base alle tabelle indicate).

Una volta eseguito ciò, possiamo procedere con l’installazione vera e propria.

In questa prova, ho eseguito l’installazione su di un Ubuntu Server dove ho anche installato MySQL e GIT.

L’installazione è esattamente simile a quella che abbiamo mostrato per JIRA CORE, dove ho riportato alcune schermate video. Le uniche differenze che sono riportate sono solo le porte utilizzate, che risultano differenti: 7990.

IN fase di installazione, come per tutti i prodotti della Atlassian, abbiamo che questi prodotti possono essere installati anche su database di test o su database di produzione. Si rimanda a questa pagina della manualistica per tutti i dettagli per la connessione a database non di test.

Si raccomanda di fare attenzione a tutte le installazioni basate su MySQL. La versione
datacenter non supporta MySQL, ma solo la standalone. Tuttavia, come si può leggere nella
pagina della manualistica, MySQL non viene consigliato. 

Definito il database, come per le altre installazioni, possiamo procedere con la definizione della utenza di amministrazione. Solita raccomandazione: Non la chiamate ADMINISTRATOR, ma dategli un altro nome parlante.

Una volta terminata la fase di installazione, possiamo partire con le operazioni di login

bit-01

Eseguita la login abbiamo a disposizione un sistema per creare i nostri repository su GIT e per usarli al meglio.

bit-02

Come possiamo vedere, abbiamo a disposizione tutti gli strumenti per poterci interfacciare a GIT.

Conclusioni

In questo post abbiamo approfondito leggermente l’argomento bitbucket, andando ad installare il prodotto. Nei prossimi post, andremo a creare i nostri primi repository. Utilizzeremo anche Sourcetree per meglio vedere le varie fasi e cercando di approfondire la conoscenza di questo altro strumento.

Likes(1)Dislikes(0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *