Ancora un addon per Jira Service Desk – Test addon

In questo post andiamo a testare questo addon, che ci permette di poter personalizzare in maniera molto spinta PORTAL. Andiamo a curiosare

Create a unique Customer Portal design

Installazione

Come sempre, partiamo dalla installazione dell’addon. Anche in questo caso, allego una GIF che mostra come avviene l’installazione.

Abbiamo una installazione guidata e semplice. Passiamo alla fase successiva.

Configurazione

Procediamo con la configurazione. In questo caso, abbiamo che, subito dopo la installazione, selezionando il tasto Get Started, andiamo subito nel vivo delle funzioni dell’addon e, come vedremo dalla seguente GIF, siamo guidati nella fase di configurazione del PORTAL.

Prima configurazione: Scegliamo il progetto e personalizziamolo

La procedura di configurazione è totalmente guidata e semplice. Possiamo subito selezionare il progetto che vogliamo personalizzare e, in maniera molto semplice e guidata, possiamo impostare la configurazione.

Nella GIF ho selezionato un template presente e sono poi andato a vedere quali opzioni permetteva:

  • colore
  • Layout (in questo caso ho scelto San Francisco come immagine di fondo)
  • Tipo di Card
  • etc.

Il tutto con pochissimi click.

Una volta scelto il template, possiamo anche personalizzare i singoli componenti, oltre che aggiungere nuove schede ed altri elementi.

Test

Completiamo la prova con il test. Ovvero, andiamo a provare questa nuova configurazione e per questi ci avvaliamo di una …..nuova GIF.

Dal test si evince che il template sostituisce in maniera egregia quasi tutte le componenti di PORTAL. L’unica parte che rimane con la grafica solita è la lista delle segnalazioni.

Per il resto, l’operatività non cambia: abbiamo come sempre un sito web molto semplice e diretto, dove gli operatori non si perdono, ma vanno diritti al dunque.

L’apertura delle segnalazioni è pilotato dal click di una scheda.

I parametri da imputare sono i medesimi e non cambiano, ma si innestano nella nuova grafica.

…. e su Mobile?

Andiamo ad approfondire come si comporta su Mobile questo addon :-). Per tale test mi avvalgo del supporto di un ipod e di Firefox come browser

Foto presa nel mio …. ufficio, dove ho messo a confronto le due visualizzazioni

Il risultato non ci delude. Abbiamo la possibilità di poter utilizzare al meglio il nostro PORTAL senza perdere in qualità e dettaglio

Particolare della maschera per caricare i dati di una richiesta

Conclusione

Molto molto molto molto interessante. Aspettative tutte rispettate, anche se non abbiamo la nuova grafica per la parte della lista delle richieste, non possiamo che essere MOLTO soddisfatti.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili presso la pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Gestiamo delle gallerie di immagini su Confluence

Continuiamo la nostra esplorazione degli addon di Confluence. Questa volta andiamo ad esaminare questo addon della tedesca XALT Business Consulting GmbH che ci propone un addon free (al momento in cui scrivo questo post, l’addon è gratuito) per gestire le gallerie di immagini. Indaghiamo

Subito al dunque

Andiamo subito ad indagare sulle caratteristiche importanti di questo addon.

Easily select your images

Questo addon ci permette di poter organizzare in maniera semplice le gallerie di immagini

Define the label and information of each image

… e di assegnare loro delle etichette in maniera rapida e decisa.

Troppo curioso

Lo provo subito. Come sempre mi servo di GIF per mostrare come avviene l’installazione.

Per la configurazione, vi dico subito che non è presente alcuna configurazione generale . Possiamo subito passare alla fase successiva

Test

Anche in questo caso ci facciamo aiutare da una GIF, per mostrare il funzionamento che è …. BANALE.

Una piccola nota

Probabilmente non lo avete notato, ma attraverso i miei test potete anche vedere come diversi addon possono coesistere senza alcun problema. Questo non fa altro che confermare la potenza di questo strumento 🙂

Conclusioni

Abbiamo uno strumento free MOLTO MOLTO CARINO. Ci piace e permette di poter gestire delle gallerie di immagini in modo semplice e rapido. Per tutti gli utenti che hanno bisogno di uno strumento veloce, questo è una validissima soluzione. Lo consiglio.

Reference

Maggiori informazioni alla pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

STAGIL Navigation Jira – Test Addon

In questo post andremo a collaudare l’addon in oggetto per Jira, dopo che abbiamo collaudato l’addon corrispondente per Confluence, saggiandone come sempre le funzionalità. Indaghiamo.

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione. Ci serviamo della seguente GIF per meglio descrivere questa fase. Molto più pratica:

Descrizione della installazione dell’addon

Passiamo quindi alla fase successiva, molto corposa in questo adon

Configurazione

Procediamo con la configurazione generale. Si tratta di diversi menù. ANche in questo caso, le GIF ci aiutano a capire meglio queste opzioni e come sfruttarle 😀

In questo caso la GIF ci mostra la prima opzione di configurazione, che ci mostra come possiamo personalizzare la barra dei menù in alto, aggiungendo ulteriori voci o specializzando quelle presenti. Interessante notare che possiamo anche definre la visibilità delle stesse 😀

Come esempio ho aggiunto un link al mio sito internet. Nella precedente GIF non sono riuscito a mostrarne il funzionamento. Ho quindi composto la seguente.

Se procediamo con le altre opzioni, abbiamo molto da mostrare: Altra GIF che ci aiuta ulteriormente in questa fase.

Ma adesso andiamo con ordine ad esaminare le varie componenti della configurazione. Verifichiamo Project Navigation

Dalla seguente GIF possiamo vedere che possiamo ‘nascondere’ alcune voci della barra dei menù di progetto a determinati gruppi di utenza.

Nella GIF viene mostrato un esempio dove andiamo a nascondere Releases e Components.

Se andiamo oltre, possiamo anche aggiungere delle nostre voci di menù particolari.

Nell’esempio viene mostrato come aggiunrere un link 🙂

Passiamo adesso alla voce successiva: Footer Navigation

In questa sezione possiamo definire meglio il Footer del nostro Jira con una immagine particolare e aggiungere delle sezioni in cui aggiungere dei link utili. La GIF sopra riportata mostra un esempio di configurazione, dove ho aggiunto un link al sito web ufficiale di Atlassian.

Passiamo alla sezione successiva. Configuration Issue Navigation.

Attravsrso questa configurazione possiamo definire il comportamento della maschera di visualizzazione delle issue, dove andiamo a impostare diversi parametri.

In questo esempio ho impostato, sempre per il progetto ELEVATORS, alcuni parametri di visualizzazione per la issue type TASK. Questo è il risultato

Passiamo ad esaminare la prossima configurazione. Theme & Style.

Attraverso questa possiamo impostare una immagine superiore alla barra di navigazione, per dare una grafica maggiore al nostro Jira.

Passiamo all’ultima voce: Configuration Field Renaming.

Questa opzione permette di poter modificare alcune etichette di sistema nella form di creazione di una issue. Abbiamo la agevole GIF autoesplicativa.

Conclusione

Una sola parola: S P E T T A C O L O . Aspettative totalmente raggiunte. Con un addon del genere possiamo fare veramente tantissime cose e riusciamo a modificare aspetti grafici del layout di Jira. Consigliatissimo.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina di marketplace

Likes(0)Dislikes(0)

Interpretiamo un altro utente in Confluence – Un nuovo addon

In questo post riprendiamo un argomento molto importante, che sempre serve a noi del settore per fare meglio il nostro mestiere. Vediamo come possiamo interpretare un altro utente

Risultati immagini per cane travestimento

Ma prima di tutto …

…. ci tengo a ringraziare l’amico Alejandro Villalobos Vázquez per la segnalazione che ha fatto. Grazie.

Alejandro Villalobos Vázquez

Di cosa si tratta

si tratta di un addon per Confluence che permette di poter entrare nei … panni di un utente. Questo è importante in tutte quelle situazioni in cui ci arriva la segnalazione: ….. MA A ME NON FUNZIONAAAAA

Risultati immagini per lamentarsi

e quando proviamo noi con la nostra utenza ….. FUNZIONA. Di solito questa è la nostra reazione

Abbiamo una possibilità in più

Grazie a questo addon abbiamo una possibilità free (al momento in cui scrivo questo post, l’addon è free), di poter controllare una funzione, ma nei panni di un altro utente

Troppo curioso. Lo provo subito

Anche in questo caso sfrutto delle GIF per descrivere la fase di installazione. Molto molto pratico 🙂

Piccola annotazione. Non abbiamo nessuna configurazione generale da fare. Scateniamoci

Immagine correlata

Test

Anche in questo caso, facciamo uso di una GIF per descrivere il funzionamento. Ci siamo loggati con l’utente amministratore della mia installazione di test, eseguiamo un cambio, con un altro utente (in questa mia installazione ho configurato un LPAD free liberamente usabile sotto internet) e provo a fare una modifica con questo utente…

Come ulteriore controprova, dopo che ci siamo riloggati con l’utenza amministratore, con il seguente risultato:

Ovvero Confluence ci avvisa gentilmente che Einstein ha eseguito una modifica della pagina. Molto molto carino. Questo succede perchè quando ci riconnettiamo con la precedente utenza, non è stata ancora propagata la modifica.

Conclusioni

Bello Bello Bello ed ancora bello. Siamo molto contenti. Aspettative rispettate. Abbiamo un addon semplice e rapido. Un click e siamo trasformati in altro utente, consentendoci di ripetere in prima persona le operazioni che sono state eseguite e verificare l’anomalia. Lo consiglio

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili nella pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Ancora un addon per Jira Service Desk

In questo post andiamo ad approfondire un argomento che da sempre di appassione: la personalizzazione di PORTAL.

Risultati immagini per Jira PORTAL

PORTAL

Nato come sito web molto molto semplificato e semplice, PORTAL nel corso del tempo si è evoluto, cercando di mantenere la semplicità di utilizzo, ma permettendo un minimo di personalizzazione anche in base al gusto della azienda che adotta service desk.

Questo addon permette di poter personalizzare il sito PORTAL delle nostre istanze server/onpremise (al momento in cui scrivo questo post, non è disponibile la versione per DataCenter)

Create a unique Customer Portal design

Possibile personalizzare diverse caratteristiche, come le card dove andare a inserire le informazioni

Choose from 6 types of cards for request types

Il risultato che otteniamo è notevole

The Event Horizon card can be beautified with photos to complement a travel agency Customer Portal

Conclusione

Molto molto molto interessante. Possiamo arrivare ad una personalizzazione del PORTAL che ci permette di creare un sito molto accattivante, senza pregiudicarne la semplicità. Sono molto curioso di provarlo, ma questa volta voglio metterlo alla prova anche dalal interfaccia mobile. 😛

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili presso la pagina del marketplace.

Likes(1)Dislikes(0)

Vediamo chi ha cancellato le nostre issue :) – Test Addon

In questo post andremo a testare questo addon un addon che ci permette di poter andare a verificare una cosa molto importante…. Chi ha cancellato le nostre issue.

Ma prima di tutto….

Ringrazio il buon Alejandro Villalobos Vázquez, che mi ha segnalato. Un ringraziamento di cuore. 

Risultati immagini per grazie

Installazione

Partiamo, come sempre, dalla fase di installazione dell’addon, andando a ricercarlo nella lista degli addon. Anche in questo caso, sfruttiamo la nuova modalità attraverso GIF che mi permettono di descrivere meglio questa operazione.

Descrizione ti tutte le fasi di installazione

Passiamo alla fase successiva

Configurazione

Abbiamo a disposizione una sezione di configurazione generale, dove possiamo settare solo alcune opzioni, inerenti a cosa andiamo a loggare per monitorare la cancellazione delle issue.

Anche in questo caso ci facciamo aiutare da una GIF per mostrare le varie opzioni

Possiamo settare cosa vogliamo monitorare e abbiamo anche la possibilità di poter fare pulizia dei log, per un ricontrollo di chi fa cosa e perchè.

Test

Andiamo a testare l’addon, cancellando fisicamente dei record. In questo caso prendo tre issue presenti su di un progetto Service Desk di test e le cancello.

A questo punto, l’addon deve aver tracciato tutto. Andiamo a vedere…

….. e come per magia abbiamo l’elenco delle tre issue cancellate. Possiamo esaminarle e vedere anche alcuni dettagli. SPETTACOLO

Conclusioni

Abbiamo un addon semplice, diretto e rapido. Possiamo subito controllare chi ha fatto cosa e risalire alla persona per poter meglio ricostruire la situazione. Non male :-). Lo includerei nei tool che dovrebbero sempre essere parte della installazione di Jira.

Reference

Maggiori informazioni alla pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Excetia Admin Tools – Tools per amministratori – Test Addon

In questo post andiamo a testare le capacità di questo addon della Excentia :). Curiosiamo in dettaglio

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione. Cerchiamo l’addon dalla lista di quelli disponibili e quando lo troviamo, come indicato nella figura successiva

selezioniamo Install per installarlo.

Accettiamo le condizioni e procediamo con l’installazione

Configurazione & Test

Non abbiamo alcuna configurazione da eseguire, ma, dalla sezione di condifurazione degli addon, possiamo vedere quali informazioni l’addon ci mette a disposizione. Questi sono i menù che sono messi a disposizione:

Se selezioniamo la prima voce, andiamo a vedere le informazioni sui campi (custom e di sistema).

Se selezioniamo la seconda voce, andiamo a visionare gli stati definiti in tutti i Workflow

Se selezioniamo la terza voce, andiamo a visionare tutti gli eventi che sono stati definiti

Se selezioniamo la quarta voce, vediamo alcune statistiche che l’addon mette a disposizione:

Se selezioniamo la quinta voce, abbiamo a disposizione una serie di report riassuntivi

Ma non è la sola cosa che viene messa a disposizione. Abbiamo anche una piccola sorpresa. Se andiamo a selezionare il dettaglio delle attivitià di una issue, abbiamo a disposizione un TAB ad hoc dove possiamo visionare il dettagluo dei passaggi di stato.

Interessante ma ….

…. non è tutto. Questo addon mette a disposizione anche delle novità per gestire i Workflow. In particolare aggiunge nuove validazioni:

oltre che delle Post-functions

Queste ultime sono molto interessanti, in quanto consentono di poter eseguire delle azioni che, in altre circostanze, risulterebbero più complicate.

Conclusione

Abbiamo esaminato un addon molto interessante. SI tratta di un addon gratuito (al momento in cui viene redatto il post, l’addon è free) che permette di avere a disposizione un numero consistente di informazioni che ci sono molto utili. Lo consiglio come addon da installare.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del Marketplace.

Likes(1)Dislikes(0)

Diamo nuove funzioni a Confluence – Test Addon

In questo post iniziamo a testare i primi addon della Svizzera EPS, addon che abbiamo presentato in questo post, qualche tempo fà. Vediamo di esaminare in dettaglio alcuni di questi.

Space tree creator – Test addon

Iniziamo, come sempre, dalla fase di installazione e per questo ci facciamo aiutare dalla seguente GIF, dove è descritto come eseguire l’installazione dell’addon su Confluence

La configurazione generale prevede diverse opzioni, che andremo ad esaminare. Anche in questo caso ci facciamo aiutare dalla seguente GIF per meglio capire come è organizzata

Passiamo al test vero e proprio. In questo caso andiamo a verificare il funzionamento vero e proprio dell’addon.

La prima cosa che notiamo è la presenza, nel contect menù di ogni pagina, di due nuove voci, che andiamo ad esplorare.

Da queste possiamo eseguire una copia dello space o una creazione dello space. Le seguenti GIF ci permettono di vedere le due funzioni all’opera.

Come possiamo osservare, le due opzioni permettono di creare facilmente delle copie dello space su cui stiamo lavorando.

Fantastico

Possiamo eseguire delle operazioni non indifferenti con la nostra istanza Confluence (e questo, al momento in cui scrivo, è possibile su TUTTI gli ambienti: Cloud, Server, Datacenter). Ma non è finita qui:

Possiamo anche procedere come segue. Creiamo il nostro Space Template, dove abbiamo inserito tutte le informazioni, schemi e pagine che ci servono. Da li procediamo con quello che serve e successivamente, usando una macro che l’addon mette a disposizione, possiamo creare il nostro space, semplicemente andando a sostituire i vari TAG che abbiamo inserito.

A tale scopo abbiam creato uno Space per eseguire questo test e la seguente GIF ci mostra come è stata inserita la macro.

Vediamo come si comporta. Abbiamo inserito dei tag, sia nella HOME dello space template, che nella pagina di prova, che si occupa di simulare una sorta di pagina del cliente. Proveremo anche, e lo si vede nella GIF successiva, a non compilare uno dei vari TAG e vedremo il risultato,

Creazione attraverso la macro.

Il risultato che vediamo è assolutamente NOTEVOLE. Come sempre ho un termine per descrivere il risultato: S P E T T A C O L O. 😀

Conclusione

Con la speranza di aver ben compreso tutte le potenzialità (e personalmente ne vedo tantissime in questo addon), tutte le aspettative sono ben confermate. Abbiamo un addon che ci permette di poter finalmente estremizzare la concezione di Template e di Modello su Confluence e che si ricollega perfettamente a quanto indicavo nei miei precedent articoli su ECM.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili presso la pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Kanoah CRM – Il ritorno

In questo post torniamo ad occuparci di un addon che, in passato, aveva attirato la nostra attenzione. Kanoah CRM. Abbiamo avuto modo di esaminarlo in questo primo post e lo avevamo collaudato, mostrando i risultati in questo secondo post.

Un grande ritorno

Prodotto dalla Kanoah, società Brasiliana, adesso è stato preso sotto le amorevoli cure della Adaptavist, che lo sta riprendendo ed evolvendo, completando il lavoro iniziato in Brasile e costruendo un prodotto unico.

The primary view is the pipeline, a clear visual interface that prompts you to take action, remain organized and stay in control of a complex sales process.

Questo addon estende la definizione di progetto, permettendo di avere a disposizione, all’interno di Jira, uno strumento per gestire le vendite ed il business di una azienda.

Kanoah CRM helps companies organize and track deals and customer relationships right inside Jira.

Non resisto. Lo ri-provo di nuovo

Procedo subito con l’installazione sulla mia instanza server di laboratorio 🙂

Provo subito a creare il progetto di gestione e…..

Una volta creato il progetto, posso subito creare le varie entità in gioco nella gestione delle vendite/crm/contatti:

In aggiunta posso anche gestire subito le vendite. Dalla barra laterale abbiamo a disposizione tutti i link veloci

Conclusione

Abbiamo un addon interessantissimo, che permette di gestire le vendite e le attività ad esso collegate direttamente su Jira. Unico punto in cui far convergere tutte le attività.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili presso la pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Copiamo uno Space da un Confluence ad un’altro – Test Addon

In questo post andremo ad eseguire il test di un addon che permette di copiare uno Space da una instanza ad un’altra. 

Andremo a testare …..

Iniziamo subito con l’introdurre l’addon soggetto al test, ovvero: Gaia Space Importer. Al momento in cui è stato eseguito il test, la versione non risultava compatibile con la versione di Confluence che avevo installato. Ciononostante ho tentato. Di seguito il risultato del test 🙂

Installazione

Partiamo, come sempre, dalla installazione andando a ricercare l’addon nell’elenco di quelli disponibili. Non essendo compatibile, ho scaricato l’ultima versione disponibile ed ho eseguito l’installazione manuale.

Configurazione & Test

Non abbiamo una configurazione generale, ma abbiamo la autocomposizione per andare ad eseguire la copia degli space

Da questo wizard indichiamo i parametri necessari per la copia dello space, ovvero:

  • il file .ZIP contenente la copia di backup dello space
  • il nuovo nome dello space da copiare
  • la nuova KEY
  • Selezionare se si vuole importare solo pagine o pagine e template o solo template

Procediamo con il test dell’addon. In questo caso abbiamo

Conclusioni

Abbiamo a disposizione un addon molto semplice e diretto. Se avete bisogno di un sistema di copia Space semplice e senza fronzoli, questo addon è quello che fa per voi.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)