Kanoah Test – Rilasciata la versione 2.11.0

Ultime novità su Kanoah Tests

In questo post andiamo a visionare le ultime novità su Kanoah Tests, evidenziando quali sono gli ultimi miglioramenti che sono stati messi in campo.

Rich text ed immagini

Abbiamo adesso la possibilità di poter inserire degli screenshot ai vari step, al fine di renderli più chiari e completi. In questo modo, anche gli sviluppatori riescono ad avere una idea più chiara del tipo di test che è stato eseguito e quali passi sono stati eseguiti.

Migliorata l’integrazione con Confluence

Viene offerta la possibilità di poter inserire dei link verso pagine Confluence, al fine di aumentare l’integrazione stessa che semplificare la documentazione. In questo modo non si devono eseguire 1000 ricerche per identificare la documentazione. Tutto è al suo posto.

Aggiungi commenti ai risultati di test

Viene offerta la possibilità di poter aggiungere dei commenti in una forma più completa, anche aggiungendo degli screenshot, per permettere ai vari operatori di aver una migliore prospettiva e visibilità dei risultati dei test.

Label test plan

Viene offerta la possibilità di classificare meglio i piani di test, attraverso l’uso di label

Conclusioni

Evoluzione continua del prodotto = miglioramenti continui. Questa equazione è sempre valida per il Kanoah Tests che si conferma uno dei prodotti di punta per la gestione dei test in JIRA. Seguiranno, nei prossimi post ulteriori notizie.

Likes(0)Dislikes(0)

Aggiungiamo task ricorrenti a JIRA Cloud – Test addon

Task ricorrenti su JIRA Cloud

In questo post andiamo a provare questo prodotto, cercando di capire limiti, vantaggi e svantaggi che sono messi a disposizione.

Installazione

Partiamo come sempre dalle procedure di installazione. Dato che si tratta di una procedura su Cloud, abbiamo delle piccole differenze rispetto ad una installazione server, ma la procedura generale è la medesima.

La prima cosa è ricercare l’addon nella lista dei possibili addon e successivamente selezioniamo Trial, per iniziare la procedura di installazione…

recurring-02-01

… accettiamo i termini di licenza e procediamo con l’installazione ….

recurring-02-02

… attendiamo che l’addon sia scaricato ed installato nella nostra istanza ….

recurring-02-03

… operazione tutta automatizzata …

recurring-02-04

… fase successiva, diversa dalla procedura di installazione lato server, di sottoscrizione dell’addon ….

recurring-02-05

 

recurring-02-06

… che una volta terminata ci mette a disposizione il nostro addon 🙂

Configurazione

Passiamo alla fase di configurazione dell’addon, sempre molto importante: se non lo configuriamo correttamente, possiamo avere dei comportamenti anomali che ci possono far pensare che l’addon non è all’altezza e così…. sprecare una possibilità, e non vogliamo che ciò accada.

Come mostrato dalla seguente figura:

recurring-02-07

non abbiamo una pagina di configurazione vera e propria se non quella di gestione e creazione dei template di task. Da questa pagina emerge anche quanto segue:

  • Ogni 30 minuti lo schedulatore si attiva per gestire i vari processi;
  • Se una schedulazione è prevista per le 5.20 AM, il task sarà creato alle 5.30 AM.

Test addon ed ancora test

Procediamo con il test: creamo il nostro task ricorrente e vediamo come procedere. La creazione è molto semplice. Come mostrato nella figura precedente, selezioniamo Add Recurring Task per attivare il wizard di generazione:

recurring-02-08

La prima cosa che ci viene chiesta è il progetto dove eseguire la generazione, come mostrato nella precedente figura…

recurring-02-09

… e successivamente viene chiesto quale issue type associare. Molto importante: In base all’issue type abbiamo poi quale lavorazione sarà eseguita. Fatto ciò, come mostrato dalle seguenti figure, andiamo a configurare i parametri del nuovo task che sarà creato, ovvero:

  • Nome del template
  • Ogni quanto tenmpo ripetere la schedulazione
  • Titolo da assegnare alla Issue, descrizione, etc.

recurring-02-10

recurring-02-11

recurring-02-12

Una precisazione. Avrete notato che sono presenti dei campi che presentano la scrittaUnsupported…. Questi campi non sono al momento utilizzabili. Se qualcuno di questi ci è necessario, occorre capire se e come poter sfruttarne di altri o come poter, attraverso delle operazioni di post function del workflow, andarli a compilare.

Quanto la generazione è terminata, questo è il risultato:

recurring-02-13

Notiamo che abbiamo a disposizione delle funzionalità aggiuntive sul template e che possiamo:

  • modificarlo
  • eseguirlo adesso
  • disabilitarlo, qualora non sia temporaneamente necessario
  • rimuoverlo, qualora non più necessario

Se andiamo ad eseguirlo, per vedere come avviene la cancellazione, come mostrato dalla figura siccessiva:

recurring-02-14

vediamo che il task viene generato e la seguente figura è il risultato di tale operazione:

recurring-02-15

Conclusioni

Abbiamo visto come funziona questo addon. Si aprono un ventaglio di possibili utilizzi di questo addon. Lasciatevi guidare dalla vostra fantasia.

Likes(0)Dislikes(0)

Kanoah Tests – Versione 2.9.1

Ultime novità su Kanoah Tests

In questo post andremo ad esaminare le ultime novità che sono state rilasciate nella ultima versione, la 2.9.1, di Kanoah Tests.

Nuove funzioni JQL

Abbiamo nuove funzioni JQL che sono integrate nei vari Gadget che sono messi a disposizione.

L’elenco completo delle nuove funzioni sono riportate in questa pagina della documentazione.

Conclusioni

Non è passato molto tempo dall’ultimo post di aggiornamento, dove andavamo ad annunciare le ultime novità. Si conferma la volontà di aggiornare costantamente il prodotto al fine di garantire sempre un prodotto sempre aggiornato e sempre attuale.

Una menzione particolare a….

… a Kanoah CRM, l’addon della Kanoah che sta partecipando (al momento della redazione del post) alla Atlassian Codegeist Hackaton, ottenendo una menzione particolare 😀

 

Likes(0)Dislikes(0)

Nuova versione di Kanoah Tests – 2.7.0

Rilasciata l’ultima versione di Kanoah Tests

In questo post andremo ad esaminare le ultime novità che sono state rilasciate nella versione 2.7.0 di Kanoah tests

 

Nel dettaglio

Fine del supporto

Le versioni di JIRA precedenti la 6.3 non saranno compatibili con le prossime versioni di Kanoah Tests. Meglio segnarselo per evitare di rimanere a piedi 😛

Create and Edit Test Runs in Full Screen

Adesso è ancora più semplice creare ed editare i Test Runs. E’ stata migliorata la grafica ed adesso abbiamo tutto lo schermo per poter lavorare 🙂

Execute Test Runs in Full Screen

Migliorata l’interfaccia anche per l’esecuzione dei Test Runs.

Migliorata la navigazione

L’adattamento della grafica allo stile in uso a JIRA 7 ha consentito di migliorare notevolmente la navigazione.

Miglioramenti sulla usabilità

E’ stata notevolmente migliorata l’usabilità consentendo di poter vedere le issues coinvolte in un Test Run.

Conclusioni

Miglioramento continuo per un addon che aiuta costantemente gli utenti nel faticoso compito dei test.

Reference

Maggiori informazioni sono disponibili qui.

Likes(0)Dislikes(0)

Kanoah 2.6.0 – Rilasciato

Rilasciata l’ultima versione di Kanoah 2.6.0

In questo post andremo a visionare le ultime news sul Kanoah Tests

Notizie, notizie, notizie

Andiamo subito in dettaglio sulle ultime novità.

Matrice Esecuzione dei test

Abbiamo a disposizione un nuovo report, su matrice, che ci permette di poter vedere l’esecuzione dei test, come mostrato nella seguente figura.

Migliorato lo Scorecard report

Adesso possiamo anche vedere, nel report, quali issue sono aperte e quali chiuse.

Filtri salvati

Abbiamo la possibilità di salvare automaticamente i filtri su:

  • Reports
  • Test Run
  • Test Plan

come mostrato in figura.

Fix e piccole evolutive

Sono state anche rilasciate delle fix e delle piccole evolutive. In particolare segnaliamo una fix relativa al caricamento dei dati dei Test Cases da Testlink, che presentano dei caratteri speciali. Questo sarà sicuramente utile a tutti coloro che fanno uso di Testlink e che vogliono interfacciarlo con JIRA.

Conclusioni

Abbiamo sempre grandi novità e grandi miglioramenti. Restiamo in attesa di ulteriori notizie dalla kanoah.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili qui.

Likes(0)Dislikes(0)

Kanoah Test 2.5.0 – Ultime novità

Ultime novità

In questo post andiamo a evidenziare le ultime novità che sono presenti nella versione 2.5.0 di Kanoah tests.

 

Andiamo al sodo

Create and Edit Test Cases and Test Plans in a Full Screen

Risulta ancora più semplice creare e modificare i Test Case e i Piani di Test.

 Navigate to Test Cases, Test Plans and Issues from Reports

Possibile navigare direttamente Test case, Piani di test o le issue direttamente da ogni report: Basta un click 🙂

Share Test Cases and Test Plans Using Friendly URLs

Possibile condividere Test case e Piani di test utilizzando una URL più agevole ed amichevole, simile a quella classica di JIRA per navigare le Issue 🙂

Navigate to a Test Case During its Execution With a Single Click

Mentre si esegue un test case, eseguendolo utilizzando il Test Player, basta un semplice click sulla sua chiave per accedervi diretamente.

 

Easily Move Test Steps Up and Down

Abbiamo la possibilità di poter riordinare i passi do un test case, in maniera molto semplice ed agevole.

Fixes and Improvements

  • Migliorata la traduzione in Tedesco.

Conclusioni

Non cessa mai di sorprenderci il Kanoah Test. Restiamo in attesa di nuovi ulteriori sviluppi, ma di sicuro non smetteremo mai di sorprenderci.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nel sito della Kanoah Test.

Likes(0)Dislikes(0)

Kanoah Tests 1.6.0 – Ultime news

Ultime news

In questo post andremo a vedere le ultime novità su Kanoah Tests.

 

Andiamo nel dettaglio

Andiamo subito al sodo. Tra le ultime novità del prodotto andiamo a segnalare i Report.

La reportistica è stata rivista ed aggiornata, alla luce delle ultime indicazioni e degli ultimi sviluppi eseguiti. Questo per fornire un dettaglio maggiore e degli indicatori migliori.

Fix

Questo rilascio ha risolto anche diversi bug, tra le quali:

  • Risolte le incompatibilità con MySQL
  • Aggiunto il Rich Text Support su Internet Explorer

Conclusioni

Rimaniamo in attesa di ulteriori news. Sono sicuro che la Kanoah non mancherà di sorprenderci con altre novità 🙂

Likes(0)Dislikes(0)

JIRA Addons dedicati al test – Una review generale

Tiriamo i fili

Un questo post cercheremo di fare una carrellata di tutti gli addon JIRA, dedicati alla gestione dei test. In questa fase cercheremo di fornire quali criteri saranno usati. In un secondo post, sarà eseguito il confronto.

L’obbiettivo è quello di fornire tutte le informazioni necessarie per poter …. scegliere con criterio. Anche se abbiamo delle necessità, molto spesso è il portafoglio che ci aiuta nella scelta. Di conseguenza, cerchiamo di mettere in fila tutte le informazioni che abbiamo e cerchiamo di dare delle indicazioni più complete possibili per aiutare nella scelta 🙂

Come confrontiamo? Come Scegliamo?

Prezzo

Tra i vari parametri che andremo a confrontare, di sicuro andremo a verificare il costo di licenza. Non tutti possono spendere a piacimento, anche le aziende più importanti.

Funzionalità offerte

Andremo a fare un mini-confronto con le funzionalità offerte. Ci saranno addon che offrono di più ed altri che lavorano in modo particolare. Di questo andremo a fare il controllo.

Facilità di uso/Integrazione con JIRA

Vedremo anche come questi addon si integrano con JIRA. Sarà fornita una valutazione della facilità di uso, parametro non indifferente.

 

Quali addon?

Gli addon che saranno analizzati sono i seguenti:

Si tratta di Addon che ho già analizzato ma, in questa occasione, sono messi a confronto. 🙂

Sono sicuro che avremo delle belle sorprese.

Una piccola ma enorme precisazione

Questo confronto non ha assolutamente intenzione di stabilire un vincitore, tra i vari addon citati. Tutt’altro. Questo confronto vuole aiutare gli utenti a comprendere meglio come decidere quale addon scegliere per svolgere la propria attività, senza fornire una preferenza particolare. In questo modo gli utenti possono anche scegliere di usare un addon per determinati progetti ed un secondo addon per altri.

Conclusioni

Nei prossimi post approfondiremo l’argomento di questo post. 🙂

Likes(0)Dislikes(0)

Zephyr for JIRA – Prova su strada

Prova su strada

In questo post andremo ad eseguire la prova su strada dell’addon Zephyr for JIRA – Test Management.

Installiamo

Procediamo l’installazione, direttamente dal marketplace, come siamo già abituati.

Zephyr-02-01

Accettiamo i termini di licenza, quindi procediamo semplicemente selezionando il tasto Accept.

Zephyr-02-02

Lasciamo che la procedura si occupi del download e quindi….

Zephyr-02-03

… attendiamo l’installazione. Dopo di che l’addon è subito disponibile per essere utilizzato.

Zephyr-02-03A

Configuriamo l’addon

Il primo passo che deve essere fatto, è la configurazione. Possiamo accedervi direttamente dalla sezione di amministrazione degli Addon, come mostrato in figura:

Zephyr-02-05

Se selezioniamo la General Configuration, possiamo settare tutte le opzioni che l’addon mette a disposizione.

Zephyr-02-04

Possiamo assegnare anche dei codici di colore per poter identificare i vari stati.

Zephyr-02-06

NB. Si suggerisce una operazione di reindex al termine della installazione. L’addon modifica la configurazione interna di JIRA, come l’aggiunta di nuovi campi personalizzati. Di conseguenza, meglio eseguirla o rischiamo di non vedere le nuove features. L’addon ci aiuta segnalandolo nella sezione di configurazione (Vedi prima immagine della General Configuration).

Usiamo l’addon

Creiamo un progetto ad hoc, che per fantasia chiamiamo Demo-Zephyr.

Zephyr-02-08

Poi passiamo all’utilizo vero e proprio. Il progetto deve presentare, come tipo di Issue, TEST, ovvero il nuovo tipo aggiunto dall’addon. Possiamo quindi aggiungerlo allo schema in uso al progetto oppure selezionarne uno preesistente.

Creiamo un nuovo Test semplicemente selezionandolo dalla Toolbar

Zephyr-02-07

che come vediamo mette a disposizione tutte le informazioni. Se selezioniamo Create a Test, viene subito proposta una nuova maschera che consente di poter eseguire l’inputazione dei vari dati del test:

Zephyr-02-09

Come osserviamo, non abbiamo da imparare nuove configurazioni: Sembra che stiamo inserendo una nuova e banale Issue. Di conseguenza, possiamo elogiare la scelta fatta dal produttore, in quanto favorisce in maniera non indifferente l’utente.

Creato il test, andiamo a creare un ciclo di test, dove possiamo inserire tutti i nostri test creati.

Zephyr-02-10

Semplicemente, o da menù Test, o dalla sezione Overview del progetto, andiamo a settare i Test Cycles.

Zephyr-02-11

Selezioniamo il Test che abbiamo appena creato e andiamo a generare il nostro Test Cycle.

Zephyr-02-12

Vediamo che il test risulta ancora non eseguito. Procediamo con l’esecuzione, che può essere vista come un semplice sistema di gestione

Zephyr-02-13

Andando a selezionare la relativa voce del men Test, andiamo a gestire le esecuzioni e, di conseguenza, impostiamo i vari stati che il piano di esecuzione può assumere.

Nella precedente immagine, abbiamo simulato una esecuzione e, come possiamo vedere, abbiamo tracciato tutto lo storico dei vari stati. Possiamo quindi tracciare ogni singola fase del test.

Conclusioni

Abbiamo a disposizione un addon molto interessante, ben fatto e che consente di poter semplificare molto la gestione dei test. Si integra molto bene con JIRA e le sue funzionalità, senza inficiare il lavoro dell’utente, anzi, semplificandolo in quanto applica esattamente quello che già conosce. Il giudizio non può che essere uno solo: OTTIMO ADDON 🙂

 

Likes(0)Dislikes(0)

Kanoah Tests 1.5.0 – Ultime novità

Ultime news

In questo post andremo a vedere quali sono le ultime novità sull’addon Kanoah Tests, andando ad approfondire i post che nel passato abbiamo dedicato all’argomento.

Andiamo in dettaglio

Vediamo quali sono le ultime novità, andandole ad esaminare in dettaglio:

Rich text support

E’ stato fornita la possibilità di editare i commenti ed i testi con formattazione (grassetto, italico, etc), come mostrato nella seguente figura.

Permission

Abbiamo a disposizione una unica area, nella sezione di amministrazione, per gestire le permission dei vari utenti, gruppi e ruoli.

Tracciatura storico test

Viene data la possibilità di poter tracciare lo storico dei vari test, delle varie operazioni, come mostrato in figura.

Abilitare/Disabilitare l’addon

Viene data la possibilità di poter abilitare/disabilitare l’addon per specifici progetti. Questo significa che possiamo attivare l’addon solo per alcuni di essi e non attivarlo per altri. Provate a pensare se avete delle situazioni in cui si dispone di progetti, preesistenti, che sono già operativi ed avviati. Questo è un ottimo risultato.

Migliorata la gestione dei Run Test

E’ stata migliorata la gestione dei Run Test, consentendo una migliore interazione con gli stessi e consentendo di poter meglio gestire il tutto.

Conclusioni

La Kanoah ci sorprende con nuove sorprese. Sono sicuro che non finirà di stupirci. Rimaniamo in attesa di nuove implementazioni 🙂

Likes(0)Dislikes(0)