Gerarchia di versioni – Prova su strada

Proviamo questo addon

In questo post andremo a fare la nostra solita prova su strada dell’addon

Installazione

Partiamo come sempre dal primo passo … fondamentale: La installazione del nostro addon :-P.

subvers-02-01

Selezioniamo Free Trial e procediamo con l’installazione:

subvers-02-02

Lasciamo che il componente venga scaricato dalle normali procedure di installazione, come siamo ormai abituati…

subvers-02-03

… lasciando eseguire tutte le funzioni dalla sezione di amministrazione. Al termine andiamo ad assegnare la licenza trial, fornendo le nostre credenziali….

subvers-02-04

….quindi attendiamo qualche istante e ….

subvers-02-05

… lasciamo che si completi il tutto.

subvers-02-06

Dopo l’apparizione della precedente schermata, l’addon è pronto per essere utilizzato.

Configurazione

Come sempre, andiamo a controllare se è presente la configurazione, per capire come gestire il tutto. Come per l’addon Subcomponents, anche qui abbiamo che la sezione di configurazione è stata riportata nei menù di configurazione del progetto, come mostrato in figura:

subvers-02-07

e se selezioniamo Versions Hierarchy, entriamo nella maschera di configurazione della gerarchia di versioni:

subvers-02-08

Il funzionamento è identico a quanto già mostrato sulle Components. Nella seguente figura abbiamo la gerarchia di versioni costruita, con semplice drag’n’drop.

subvers-02-09

Nella immagine successiva, vediamo la schermata standard delle versioni. Notiamo che l’addon mette a disposizione un sistema che, date le versioni caricate nel progetto, crea la gerarchia.

subvers-02-10

Che altro possiamo fare?

Proviamo ad usare i due addon Subcomponents e Subversions. Cerchiamo quindi di assegnare alle componenti le versioni organizzate come gerarchia e vediamo che cosa succede 🙂

subvers-02-11

Possiamo associare ad ogni componente le versioni cui farà parte. Questa funzionalità non prevede alcun cambiamento.

Alcune annotazioni

Una cosa che salta subito all’occhio,  come utilizzatore, è la seguente: Tutte le operazioni devono essere eseguite in manuale. Questo significa che se abbiamo un numero di versioni/componenti molto alto, ripetere questa operazione una per una rischia di essere parecchio onerosa. Avere a disposizione degli automatismi potrebbe aiutare notevolmente nella gestione della stessa.

Notiamo anche che nella fase di creazione della issue, abbiamo alcune variazioni, introdotte per gestire la gerarchia di versioni:

subvers-02-12

se andiamo a selezionare il tasto, possiamo scegliere a quale gerarchia di versioni possiamo selezionare:

subvers-02-13

Abbiamo la stessa possibilità anche negli altri screen:

subvers-02-14

Conclusioni

Abbiamo completato, con questo post, la panoramica degli addon della Broken Build, per la gestione delle gerarchie di Components e Versions. Nei prossimi post andremo a confrontare questi addon con altri disponibili sul mercato.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili qui.

 

Likes(0)Dislikes(0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *