image_pdf

Automatizziamo le operazioni

In questo post andremo a vedere come possiamo, ovviamente, automatizzare alcune operazioni del nostro JIRA. Ci appoggiamo in questo caso ad un addon (disponbile in due versioni, una gratuita ed una a pagamento nonchè disponibile sia per Server che per Cloud.

Installazione

In questo caso, andiamo ad installare la versione cloud, in modo da variare in questa sezione e ricordare sempre come avviene l’installazione per le versioni cloud. In aggiunta, andiamo ad installare la versione lite.

Selezioniamo il tasto Install per procedere con la installazione.  Una volta avviata, la procedura, veniamo avvisati che alcune informazioni possono essere memorizzate su di un server degli autori dell’addon. Ricordiamoci che le configurazioni Cloud sono differenti rispetto alla versione server. Ricordiamoci sempre di questo 🙂

Selezioniamo Accept & install per procedere con l’installazione.

Una volta partita …..

… si esegue il download e l’installazione. Terminata questa fase …..

… siamo pronti per poter utilizzare questo addon ….

… ed un agevole messaggio  ci segnala che siamo pronti 🙂

 

Configurazione

Passiamo alla fase di configurazione del nostro componente. Abbiamo due possibili punti di accesso: Sia dalla configurazione del progetto: System -> AUTOMATION FOR JIRA.

Quello che vediamo è la parte di attivazione della autocomposizione.

Possiamo anche attivare la stessa funzione anche dalla configurazione del progetto. Otteniamo lo stesso risultato.

Da li possiamo creare la nostra regola. Selezioniamo uno dei tasti Create Rule e da li passiamo alla autocomposizione:

 

 

Test

Come test cerchiamo di implementare una operazione molto semplice: Creiamo una issue. Nel nostro caso abbiamo voluto creare una regola per cui, alla creazione di ogni issue, viene compilata in automatico la due date.

Quindi creiamo una issue: Uso uno dei miei progetti di test e verifico come si comporta. Partiamo dalla form classica di creazione di una issue

Creo la issue e, lascio non compilata la duedate. Il risultato è il seguente:

ovvero una issue dove la Due Date viene compilata.

Conclusione

Abbiamo aperto un vaso di Pandora, in senso positivo. Abbiamo a disposizione un sistema con il quale automatizzare una serie di operazioni che altrimenti sarebbero manuali. Possiamo veramente fare di tutti. Questo non fa altro che scatenare la fantasia 🙂

Likes(0)Dislikes(0)

Ti è piaciuto il post? Vuoi una consulenza sui prodotti Atlassian o sui servizi offerti da Artigiano Del Software?

Contattaci. Scrivi una mail al supporto Artigiano. Saremo ben lieti di risponderti e aiutarti nella consulenza.

Automation plugin – Test
Tag:                                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »