Un aiuto per le traduzioni

In questo post torniamo ad affrontare un argomento molto importante: Le traduzioni della documentazioni e come possiamo avere a disposizione su Confluence.

Immagine correlata

Riprendiamo l’argomento

Avevamo iniziato a parlare di traduzione in questo post, dove abbiamo descritto come poter tradurre diverse componenti di Jira per aiutare gli amministratori di Jira nella traduzione di bottoni, checkbox, etc.

Now you can translate field options into local dialects. Making your Jira usable across multiple countries and suitable for multiple languages.

Oggi come oggi, le lingue sono entrate nel lavoro di tutti i giorni perchè le aziendedi oggi hanno la necessità di comunicare in diverse lingue. Gli scenari sono diventati questi: Società italiana, software factory in Romania o Portogallo o Spagna e controllo qualità in Germania.

Risultati immagini per traduzioni

Utilizzare Jira e Confluence permette di coordinarsi e condividere le informazioni. Jira ci permette di poter sincronizzare il gruppo di lavoro, ovunque nel mondo, mentre Confluence permette di gestire la documentazione di lavoro. Il tutto solitamente nella lingua Inglese, che adesso è la lingua franca a livello mondiale. Il problema sorge nei seguenti ambiti:

  • condivisione di manualistica con persone di uno specifico paese (ad esempio quando si vuole condividere la manualistica di un software in una altra lingua)
  • Condivisione di alcune documentazioni con una rete di vendita di un altro paese (ad esempio la rete di vendita in Germania di un prodotto Italiano).
  • Condivisione di documenti da altra lingua (ad esempio la traduzione Italiana di documenti in altra lingua quali atti legali, documentazione del paese in cui si vuole vendere il/i prodotto/i, etc).
Risultati immagini per traduzioni

Comunicare con tutte queste lingue non è affatto facile. Non basta una traduzione letterale della frase. Anzi: questa potrebbe essere causa di problemi perché le lingue non sono come i linguaggi di programmazione, ma sono un argomento molto complesso.

Ho esperienza diretta con la lingua Portoghese e non sempre la traduzione letterale ha senso nella lingua in cui si vuole tradurre . In aggiunta posso affermare che alcuni termini, che possono essere utilizzati senza problemi in Portogallo, in Brasile potrebbero causare un problema non da poco, e viceversa. Questo ovviamente. non aiuta moltissimo.

Risultati immagini per incomprensioni coppia

Ma ho anche conoscenza di espressioni simili anche con la lingua Inglese (differenze tra Inglese Americano e Inglese UK), che causano lo stesso effetto…. indesiderato. La traduzione deve essere sempre eseguita con determinati criteri e non deve essere presa a cuor leggero.

Risultati immagini per problema

Confluence è uno ottimo strumento per realizzare e condividere la documentazione aziendale, a vari livelli e con tantissime possibilità. Nei vari post di questo blog ho descritto come può aiutarci e negli articoli che ho dedicato ad ECM ho evidenziato come questi prodotti possono essere utilizzati per realizzare un ECM – Enterprise Content Management, sfruttando diversi addon che completano le funzioni di Confluence in maniera egregia.

Tuttavia, le funzioni out-of-the-box di Confluence non sono molto agevoli per il lavoro di traduzioni di pagine o altro….. ma gli addon ci danno una mano 🙂

Su Confluence abbiamo un primo aiuto, che ci permette di aggiungere una funzione di traduzione, basandoci sui traduttori automatici e sui loro servizi (anche questo blog si serve di questi). Si tratta di un addon, della svizzera EPS che mette a disposizione tali funzionalità, che si appoggiano su traduttori automatici, e ci permettono di tradurre i contenuti delle pagine di Confluence.

I traduttori automatici

Già da diversi anni sono disponibili sul mercato diversi tool quali Google Translate e DeepL, che forniscono un valido aiuto nella traduzione. Questi tool ci permettono di tradurre delle frasi o dei testi più complessi in maniera semplice, ma prestiamo attenzione.

Risultati immagini per attenzione

Questo articolo del Blog di Paolo Attivissimo fornisce un grande aiuto nel comparare i due strumenti e come funzionano, mostrandone diversi aspetti. Non è l’unico articolo in cui si parla di traduzioni e vi consiglio di leggerli: le informazioni che Paolo Attivissimo mette a disposizione sono molto utili :-).

Risultati immagini per confronto

Anche questo blog si serve di un addon WordPress che permette di poterlo tradurre e, da quanto mi hanno riferito alcuni lettori esteri, sembra valido, ma come sempre cerco di prestare attenzione a come scrivo, usando frasi semplici. In questo modo la traduzione dovrebbe risultare abbastanza sicura, o almeno lo spero.

Come funziona questo addon?

Questo addon mette a disposizione una funzione dedicata, su ogni pagina.

Translate a confluence page with a single mouse click.

Un semplice click ci permette di tradurre una pagina facilmente, appoggiandosi ai sistemi di traduzione automatica, ma non solo.

Edit translations to correct errors, improve wording etc.

Possiamo anche correggere la traduzione, eliminando eventuali errori eseguiti dal sistema di traduzione automatica, non necessariamente commessi per errori di programma: un programma al momento non riesce a tradurre il tono ironico, un modo di dire tipico di una determinata regione o città, etc.

Choose other languages to translate to via page tools.

Abbiamo a disposizione diverse lingue gestite. La configurazione generale risulta molto semplice da usare.

Choose from a wide variety of languages and translation services, or the trial API to evaluate the app with a limited amount of free translations.

Ultima ma non ultima, possiamo anche tradurre i testi all’interno di grafici di Draw.io, e questo ci aiuta parecchio.

Directly translate text in draw.io diagrams without hassle.

Conclusione

Abbiamo affrontato un argomento importante e abbiamo mostrato una prima soluzione. Nei prossimi post proveremo ad approfondire questo argomento testando l’addon e verificando se esistono anche altre soluzioni. Come sempre cerchiamo di capire come possiamo sopperire alle nostre necessità sfruttando diverse possibilità e, grazie alla grande varietà di addon che il marketplace offre, abbiamo sempre grandi possibilità.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Un aiuto alle traduzioni su JIRA – Test addon

Affrontiamo un argomento delicato

In questo post andremo ad affrontare un argomento molto delicato, soprattutto qui in Italia: Le traduzioni. Andiamo ad analizzare un addon per JIRA che ci dovrebbe dare supporto per tale scopo.

Installazione

Partiamo, come sempre dalla installazione dell’addon. Come sempre, andiamo a cercare nella apposita sezione di amministrazione l’addon che vogliamo installare:

Selezioniamo Free trial  per attivare la procedura di installazione …

… lasciamola esaurire …

… fino a quando non richiede l’installazione della licenza. ….

…. Selezionare Get license per attivare il processo automatico di installazione della licenza….

…. e lasciamo quindi applicare la stessa al nostro server …

…. fino al completamento della stessa. Passiamo alla fase successiva.

 

Configurazione

Proseguiamo con la configurazione. Dato che abbiamo introdotto dei campi custom, ci concentreremo su questo punto in maniera più dettagliata possibile.

Un piccolo appunto

Di sicuro vedrete questo messaggio: Dato che si tratta di una modifica ai campi, viene richiesto di eseguire una operazione di re-index. Infatti avrete visto (difficile non vederlo) questo messaggio:

Seguite le indicazioni del link e procedere con una operazione prima di usare i campi.

Partiamo proprio da questo punto e notiamo che sono stati introdotti nuovi tipi di campo, che presentano il prefiso Translate. A questo punto testiamo uno di questi e verifichiamo come si comporta 🙂  .

Configuriamo una dropdown list, impostando delle opzioni di test 😛

Confermiamo la creazione e andiamo avanti. Abbiamo il nostro nuovo campo. Verifichiamo che cosa introduce adesso l’addon andando ad esplorare le configurazioni del nuovo campo.

Selezioniamo il Cog menù e vediamo le seguenti opzioni:

Andiamo a configurare le nostre opzioni, che abbiamo definito nella creazione del nuovo campo e…. notiamo che è presente un nuovo menù: Translate.

Se lo andiamo a selezionare per una qualsiasi delle opzioni (option 1), questo è il risultato:

ovvero una form dedicata che ci permette di inserire il testo con la traduzione.  A questo punto impostiamo una traduzione per la lingua portoghese e procediamo con il test 🙂

 

Test

Adesso che abbiamo configurato il tutto, procediamo con il test di traduzione. Se andiamo a vedere una qualsiasi issue, in cui è presente il nuovo campo definito, questo è il risultato:

Se andiamo a maneggiare il profilo utente, impostando la lingua portoghese, come mostrato dalla seguente figura:

…. questo è il risultato ottenuto, ovvero abbiamo la traduzione del campo e della opzione (in questo caso ho impostato un valore completamente differente rispetto a option 1 proprio per far notare la differenza nel caso di traduzione).

 

 

Conclusioni

Non posso che usare una sola parola: S P E T T A C O L O :-D. Questo addon permette di poter eseguire delle traduzioni in maniera molto lineare e semplice, permettendo di ottenere un risultato, appunto, spettacolare.  Lo consiglio senza alcun dubbio.

 

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Un aiuto alle traduzioni su JIRA

Affrontiamo un argomento delicato

In questo post andremo ad affrontare un argomento molto delicato, soprattutto qui in Italia: Le traduzioni. Andiamo ad analizzare un addon per JIRA che ci dovrebbe dare supporto per tale scopo.

Come ci aiuta questo addon?

Questo addon mette a disposizione una serie di nuovi campi custom che sostituiscono quelli standard e che consentono di impostare delle traduzioni in lingua. In particolare:

  • Check box
  • Dropdown list
  • Dropdown list expanded
  • Radio button

L’Admin è in grado di configurare le traduzioni per ogni linguaggio installato. Le opzioni saranno mostrate agli utenti nella lingua che hanno selezionato.

Nella precedente immagine vediamo le opzioni che sono inserite e il nuovo campo che permette di accedere alla funzionalità di traduzione

Una semplice maschera che indica come tradurre l’opzione nella lingua dell’utente, ci aiuta nella configurazione.

Il risultato è mostrato nella seguente immagine

dove è presente la traduzione in Spagnolo, mentre nella seguente immagine:

osserviamo la stessa form ma tradotta in Inglese. Come vediamo il risultato è notevole.

Conclusioni

Sono piacevolmente impressionato dalle possibilità di questo addon e di quante applicazioni sicuramente permette :-). Non vedo l’ora di verificare sul campo come agisce questo addon.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del Marketplace.

Likes(1)Dislikes(0)