Meetical: un approfondimento

Nella vita aziendale una discreta quota è strettamente dedicato alle riunioni. Queste sono un tormento necessario in quanto si tratta di momenti indispensabili per sincronizzare i lavori e definire i requisiti, etc. Nel periodo del Covid, causa di forza maggiore, le riunioni la fanno da padrone.

Meetical, come ho avuto modo di verificare in prima persona e come ho descritto in diversi post in questo blog, aiuta gli utenti nella gestione, semplificandone la gestione.

Meetical Confluence Chrome Extension and Meetical Confluence Outlook Add-in for better meeting notes
Un esempio (Fonte meetical.io)
Microsoft OneNote Digital Note Taking App | Microsoft 365

Una obiezione tipica

Non tutti sono d’accordo e come conseguenza si ricevono tante indicazioni in merito. Sicuramente anche voi lettori avrete sentito questa frase: Perchè acquistare Meetical quando abbiamo a disposizione Office365 e di conseguenza il servizio OneNote?

Autodifesa personale per venditori, "atterrare" le obiezioni
Una frase tipica

Effettivamente, il servizio è quasi sempre disponibile nelle aziende e questa obiezione non è da sottovalutare. Tuttavia, l’obbiettivo è sempre quello di arrivare a comprendere quale dei due prodotti soddisfa le necessità delle persone in azienda, quale strumento migliora la vita e quale risponde meglio.

Per questa ragione, meetical ha eseguito una analisi di confronto ed ha messo a disposizione un documento in cui riassume i punti di forza di entrambe le applicazioni. In questo post andiamo a dettagliare meglio questo confornto in modo da metterlo a disposizione degli utenti.

Andiamo a confrontare i vari punti e facciamo le nostre considerazioni

Le presentazioni prima di qualsiasi azione

Come sempre presentiamo i contendenti in modo da fornire ai lettori un quadro completo della situazione:


OneNote

Microsoft OneNote è un programma di gestione note su Internet prodotto da Microsoft e distribuito gratuitamente con licenza commerciale. È parte del pacchetto di produttività personale Microsoft Office, ed è disponibile per i sistemi operativi Windows (compresi Windows 10 Mobile e Windows Phone), macOSiOS e Android.[1]

Fonte: Wikipedia

Meetical

Meetical è una App per Atlassian Confluence che permette di automatizzare la gestione dei verbali di riunione, integrandosi con Exchange e Google Calendar, dai quali legge le informazioni che sono presenti nei vari appuntamenti pianificati e le riporta in automatico su Confluence, semplificando il lavoro degli utenti.

Fonte: La mia esperienza diretta

Si tratta di applicativi che si integrano con le rispettive Suite di prodotti ed il cui obbiettivo è principalmente aiutare gli utenti nella gestione delle varie note. Entrambi sono indirizzati ad una platea di persone variegata (sia business che non business).

Ho avuto modo di usare entrambi gli applicativi, in diverse situazioni. Posso quindi procedere con il commentare il confronto ed aggiungere anche altre mie impressioni di uso per aiutare i lettori del blog a meglio comprendere cosa offrono i vari prodotti e come possono aiutare.

Dove Meetical è vincente

Innanzitutto, essere una App (o Addon) di Confluence permette di sfruttare a pieno tutte le caratteristiche e funzionalità di Confluence, quali:

  • notifiche e mentions
  • template di pagine e facilità di uso
  • condivisone delle pagine
  • gestione dei task

Su OneNote non sono disponibili le mentions, mentre sono native in Confluence e sono usabili da Meetical. Altre funzionalità quali i template e la possibilità di poter scegliere gli space (quindi organizzare facilmente i verbali delle riunioni) sono disponibili su Confluence e ci permettono di semplificarci la vita, mentre su OneNote non le abbiamo, e dobbiamo impostare tutto manualmente.

Altra funzionalità importante è la possibilità di poter gestire dei meeting ricorrenti, anche questa funzione già disponibile su Meetical e risulta automatizzata.

Azione vincente

Altra caratteristica vincente è la possibilità di Meetical di poterci agganciare sia ad Exchange di Microsoft e Google Calendar. La versatilità e avere più possibilità ci permette di poter scegliere. Questo collegamento permette di identificare velocemente le persone coinvolte nella riunione e di poterle subito riportare nelle pagine di Confluence, mentre su OneNote non abbiamo queste funzionalità, ma sono un semplice foglio bianco su cui ognuno imposta il proprio standard, le proprie note personali etc.

In particolare invitiamo i lettori dell’articolo a consultare questo link, dove sono riportate le indicazioni dell’addin per Outlook.

Porto Carico (Cit. da Il Commissario Montalbano). Meetical permette anche di generare dei verbali direttamente da Exchange o da Google Calendar.

Meetical Meetings for Confluence Server - Version history | Atlassian  Marketplace
L’interfaccia di Google Calendar offerta da Meetical (Fonte meetical.io)

Altra caratteristica vincente: Meetical si appoggia alla funzionalità di gestione dei Task (nativa su Confluence) che può essere pienamente sfruttata dalla App per realizzare dei template di verbali di riunione molto semplici, pratici ed intuitivi. La seguente immagine mostra un esempio.

Add, Assign, and View Tasks | Confluence Data Center and Server 7.12 |  Atlassian Documentation
Un esempio di task presenti in una pagina di Confluence

Il risultato che vedremo su Meetical non è affatto da sottovalutare:

Non dimentichiamo che essere una App che si appoggia su Confluence, ci permette di ereditare tutte le potenzialità del prodotto in un colpo solo e questo è un aspetto che non dobbiamo mai dimenticare 😉

Dove OneNote è vincente

Un punto importante a favore di OneNote è invece la possibilità di poter disporre di una maggiore e più versatile interoperabilità sfruttando i vari dspositivi (cellulare, tablet, notebook, etc) rispetto a Meetical .

Le 5 migliori app per la posta elettronica - Tech - quotidiano.net
Siamo ormai ben abituati ad usare questi strumenti per lavorare

In questo caso, Confluence non sempre presenta una buona UI. Nel corso degli anni ho avuto conferma che la app mobile non sempre risulta intuitiva. Per azioni di consultazione soddisfa perfettamente le indicazioni, mentre se si devono eseguire operazioni, non è semplicissimo.

Inoltre abbiamo la possibilità di poter fare dei disegni molto semplici all’interno delle pagine di OneNote. Caratteristica che non abbiamo su Confluence (ma che possiamo aggiungere con altre App che il marketplace ci mette a disposizione).

Paper by FiftyThree, l'app per il disegno perfetto su iPad supporta Apple  Pencil 2 - Macitynet.it
Un esempio di disegno

Caratteristiche comuni

Entrambi gli applicativi offrono la possibilità di poter modificare contemporaneamente i verbali delle riunioni (concurrent edit).

Abbiamo la possibilità di poter gestire una gerarchia in entrambi i prodotti e di conseguenza possiamo organizzare l’informazione come ci serve, anche se Meetical ha automatizzato questa organizzazione per semplificare il lavoro.

Entrambi tracciano le modifiche delle pagine e permettono la condivisione con utenti esterni. Ultima ma non ultima, la ricerca è disponibile e molto precisa in entrambi i casi.

Adepp: continua il confronto sul lavoro autonomo - Citywire
I punti in comune

Risultato Confronto

Viene il momento di tirare le fila e di arrivare al dunque. Abbiamo OneNote ottimo per prendere delle note personali e con la possibilità di ricerca lo rendono molto semplice da usare, ma la mancanza di una gestione di Template, di macro, di aggiungere nuove funzioni e di renderlo uno strumento completo.

D’altra parte abbiamo Meetical, che integrandosi perfettamente con Confluence, con Exchange e con Google Calendar, lo rendono uno strumento completo.

Non possiamo che proclamare Meetical vincitore di questa gara virtuale.

I maratoneti, il vincitore dello sport al traguardo, la corsa dell'atleta,  la competizione nella città da jogging e la corsa del fumetto. | Vettore  Premium
Vincitore

Likes(0)Dislikes(0)

Siamo alla seconda App realizzata con Forge

Non è passato molto tempo che ho recensito la prima App realizzata con Forge… che la seconda si materializza. Non posso che complimentarmi con la Lively Apps per questo mirabolante risultato.

Il segreto della felicità
Una bellissima novità

Subito al dunque

Questo nuovo addon ci permette di poter visualizzare delle statistiche sulla nostra istanza Cloud di Confluence.

Le statistiche, la vera ricchezza

Questo addon ci permette di poter analizzare l’utilizzo del nostro Confluence ma, ribadisco nuovamente, è la seconda App che è stata realizzata con Forge. Questo ci incoraggia come utenti e come utilizzatori dei prodotti Atlassian perché conferma che Forge è maturo per realizzare App di valore.

Lo proviamo subito

Subito lo installiamo sulla nostra installa cloud, e la seguente GIF ci guida nella installazione

La GIF ci aiuta a capire sempre l’installazione.

Aggiungiamo che non sono necessarie altre configurazioni, ma installa ed utilizza. Sono i miei addon preferiti.

Dato che l’ho installato sul mio Confluence cloud, come sempre, ho nascosto le informazioni riservate. Ma gli effetti di questo addon sono mirabolanti. Andiamo con ordine.

Il punto di accesso alle statistiche

Accediamo alle statistiche da una nuova voce di menù, presente sulla barra laterale. Se la selezioniamo per la prima volta, l’addon ci richiede una autorizzazione per poter consentire l’accesso alla istanza

La richiesta di autorizzazione

Selezioniamo Allow access per consentire l’accesso. La schermata successiva

L’autorizzazione richiesta.

Uan volta fornite e autorizzazioni, l’addon ci restituisce le statistiche del nostro Space

I risultati

Conclusione

Questo addon è una doppia sorpresa:

  • secondo addon realizzato con Forge
  • Mi ha sorpreso con le statistiche dei miei Space che sono rimasto piacevolmente sorpreso di quanta documentazione ho realizzato con la mia istanza cloud.

Sono sicuro che le prossime versioni ci daranno ulteriori meraviglie e sorprese. Rimango in attesa delle prossime novità.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla seguente pagina del Marketplace.

Likes(1)Dislikes(0)

La prima App realizzata con Forge

In questo post andremo ad esaminare una meravigliosa novità. Si tratta della prima App realizzata con Forge di cui proponiamo la recensione. Rilasciata da Lively Apps questa App interamente realizzata con Forge. Andiamo quindi a curiosare

Set esplorazione=ON

Una prima spiegazione si rende necessaria.

Prima di iniziare a parlare della nuova App, occorre iniziare a parlare di FORGE. Si tratta della nuova piattaforma di sviluppo per l’ambiente Cloud

Atlassian's Forge illustration
Fonte: https://developer.atlassian.com/platform/forge/

Si differenzia dal sistema attualmente in suo in quanto risulta integrato con l’ambiente cloud e si prefigge l’obbiettivo di aumentare la sicurezza e la data residency degli addon, che a causa della natura stessa della attuale tecnologia. Infatti, i produttori di addon necessariamente dovevano mettere a disposizione un proprio server e questo non sempre era disponibile nello stesso paese del cliente. Adesso il problema è in fase di risoluzione 🙂

Andiamo subito a vedere questo addon

See all links in your space at one glance with Link Management.
Prima occhiata

Attraverso questa App possiamo tenere sotto controllo i link e verificare subito quelli che non funzionano. Possiamo quindi rimediare molto più facilmente perché ci mette a disposizione la strumentazione . Dalla precedente immagine, vediamo che, nella sezione di amministrazione dello Space, abbiamo una nuova tab dedicata a questi link.

Editing links in Link Management can be done in bulk or per page.
Edit dei link direttamente. o in bulk

Possiamo eseguire l’editing dei link direttamente da questa nuova sezione oppure in blocco.

La provo subito

Come sempre partiamo dalla installazione della applicazione, che già da tempo riassumiamo con una GIF che descrive tutte le fasi.

Vediamo l’intera fase di installazione

Andiamo subito alla parte di configurazione (non abbiamo alcuna configurazione generale dello stesso addon).

Subito all’opera

Ho creato uno space ad hoc ed ho iniziato ad usarlo. Una precisazione. La prima volta che viene utilizzata, la App richiede una autorizzazione per poter accedere ai dati (lo si vede nella seguente GIF) .

Il primo test

Con pochi click siamo riusciti a identificare tutti i link dello space e possiamo facilmente gestirli, modificarli o controllarli.

Come accediamo velocemente alla modifica dei link

Conclusioni

Sono piacevolmente sorpreso da questo addon. Un valido aiuto per la gestione dei link presenti nei nostri spazi, ma sopratutto un primo e valido esempio di come Forge si comporta sul campo e quali strumenti ci mette a disposizione.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla pagina di markerplace.

Likes(4)Dislikes(0)

Dissertazione sui profili Atlassian Cloud

In questo post cercheremo di dare un chiarimento ulteriore sui profili Cloud Atlassian, in modo da fornire un ulteriore aiuto agli utenti Italiani.  L’articolo originale è reperibile in questo link. Iniziamo ad esplorare 

boy-explorer.jpg
Set exploreMode = ON

Quali piani abbiamo a disposizione?

Possiamo scegliere tra i seguenti piani:

  • Free 
  • Standard
  • Premium
  • Enterprise

Cerchiamo di carpire le differenze e le possibilità offerte. Esploriamo 😀

Free

Piano dedicato a team fino a 10 utenti che intendono provare Confluence Cloud. Con questo profilo è possibile usare tutte le funzionalità del Cloud, a meno di:

  • Fino a 10 utenti
  • Lo storage è limitato a 2 GB
  • Supporto della Comunità Atlassian (sopratutto di quella Italiana) Atlassian Community 

Adesso veniamo alle note dolenti. Non abbiamo a disposizione le seguenti funzionalità:

  • Permission: non sono personalizzabili in questo piano. Tutti possono creare, editare pagine e Space. Per i piccoli gruppi è ideale come ambiente di lavoro.
  • Accesso anonimo: Non è possibile impostare l’accesso anonimo.
  • Audit Log è presente ma non è accessibile.
  • L’inattività del sito è da tenere presente: dopo 120 giorni di inattività (non si deve neanche eseguire la login per entrare in questa casistica), il sito viene disattivato. Il Site Admin sarà sempre e comunque avvisato di questa disattivazione.

Standard

Piano dedicato a team fino a 10.000 utenti. Si tratta di un profilo che presenta maggiori funzionalità rispetto al precedente. Andiamo in dettaglio:

  • Fino a 10,000 utenti
  • Lo storage è limitato a 250 GB 
  • Rispetto al profilo Free, Permissions, incluso global, space, e page permission sono disponibili
  • Accesso anonimo è disponibile. 
  • Audit logs in questo profilo è disponibile.
  • Supporto Standard (disponibile dalle 9am–5pm da Lunedì a venerdì sempre relativamente alla propria Time zone )

Premium

Piano dedicato a chi ha maggiori esigenze rispetto al profilo STANDARD

  • Funzionalità Analytics
  • Abbiamo una Admin key per eseguire lo sblocco di determinate feature: 
  • file storage Illimitato
  • Disponiamo di una infrastruttura Cloud maggiormente ottimizzata per una gestione concorrente migliorata per più di 5.000 utenti.
  • Supporto Premium Atlassian 24/7 
  • Disponiamo della funzionalità delle Sandboxes, per eseguire i test di add-on/App senza dover installare direttamente sulla produzione. 
  • Release tracks

Dettagliamo le nuove funzionalità presenti, rispetto al profilo Standard. 

Analytics

Si tratta di una funzionalità che ci permette di poter visionare le statistiche delle pagine della istanza Cloud, come mostrato dalla seguente immagine.

Un esempio di cosa mostra la funzione analytics (Fonte Atlassian)

Admin Key

Si tratta della possibilità, da parte degli Admin, di poter accedere a contenuti soggetti a restrizioni e di cui non abbiamo accesso. In questo caso, come amministratore, abbiamo a disposizione la possibilità di poter accedere a tali contenuti fruttando questa funzione. 

Un esempio di come si attiva la admin key (Fonte Atlassian)

Sandbox

Questa è una funzione molto interessante. Possiamo finalmente sperimentare  addon e configurazioni nuove in tutta sicurezza.  

Release Track

Questa nuova funzione (al momento in Beta) avvisa di tutti i cambiamenti che sono intervenuti su Confluence, Jira Software e Jira Service Management. 

Enterprise

Si tratta dell’ultimo profilo disponibile. Oltre a quanto disponibile dal profilo Premium, abbiamo a disposizione la possibilità di poter determinare dove posizionare i dati delle nostre istanze Cloud. Approfondiremo questo aspetto in altri articoli. 

Conclusione

Questo è il primo articolo che scrivo sull’argomento. Nei prossimi cercheremo di pubblicare ulteriori dissertazioni che spiegano come si comportano nel dettaglio i vari profili, in modo da fornire ulteriori informazioni e spunti agli utenti ed aiutarli nella scelta del profilo che meglio si adatta alle loro necessità.

Likes(0)Dislikes(0)

Gestiamo un glossario su Confluence

Riprendiamo le nostre pubblicazioni. Questa volta vediamo come possiamo inserire e gestire un Glossario su Confluence Cloud.

Glossario del Forex - Forex Facile
Creiamo un Glossario

Una definizione prima di iniziare

Prima di iniziare a parlare dell’addon, rispondiamo ad una domanda: Cosa è un glossario. Ci facciamo aiutare da Wikipedia, che ci mette a disposizione:

Un glossario è una raccolta di termini appartenenti ad un ambito specifico e circoscritto. In alcuni casi il termine glossario è utilizzato per indicare la raccolta e relativa spiegazione dei termini desueti o specialistici utilizzati in un libro (generalmente collocato alla fine del testo).

(Fonte: Wikipedia)

Subito al dunque

Questo addon permette di trasformare Confluence Cloud in un Glossario. Possiamo generare facilmente nuove pagine con le definizioni aziendali, in maniera semplice e veloce, allegando immagini e video che, a nostro giudizio, sono necessarie.

Global and per Space Glossary
Ciò che vedremo sul nostro Confluence Cloud una volta generate le varie voci

Possiamo anche importare le definizioni direttamente da un file CSV o da un file Excel.

Bring in your existing terms
Una apposita procedura ci permette di caricare i file CVS ed Excel

Possiamo anche arricchire le pagine che sono create con ulteriori informazioni

Edit and enrich terms
Possiamo allegare ulteriori informazioni alle pagine che sono state caricate

Sono stati aggiunti ulteriori automatismi che permettono di poter generare delle nuovi voci

Add term straight from the selected text
Selezionando la parola interessata, si attiva la funzione di generazione delle nuove voci di Glossario

La stessa ricerca di Confluence è stata estesa, permettendo di evidenziare questi termini

Retrieve terms from the native confluence searchbox
Come si integra la ricerca su Confluence

Conclusione

Abbiamo un addon molto interessante. Con questo strumento estendiamo le funzioni della nostra istanza Cloud con una caratteristica molto interessante. Possiamo creare il nostro Glossario Aziendale facilmente e senza grandi intoppi. Non vedo l’ora di testarlo 😀

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla pagina del Marketplace.

Likes(1)Dislikes(0)

Primo ciclo di Webinar – Un riassunto

Presentiamo un primo riassunto di questo primo ciclo di webinar, un esperimento che non possiamo che definire una esperienza molto interessante e positiva e che ci ha sicuramente insegnato molto.

Esperienza formativa

Questa esperienza ci ha insegnato molte cose e ci ha permesso di affinare tante capacità. La preparazione di base, gli incontri, i confronti e gli scontri non hanno fatto altro che formarci ed affinare i rapporti tra noi.

Felici di aver iniziato una grande impresa all’Open di Vienna 2019

Abbiamo imparato a presentare, presentarci ed esporre le nostre conoscenze con l’obbiettivo di migliorarci il più possibile. Ringraziamo un utente che ci ha seguito e che ci ha messo a disposizione alcune immagini di alcuni dei webinar che abbiamo seguito.

Maria presenta le necessità con cui ci confrontiamo ogni giorno
Con la barba post-Covid che presento i primi argomenti
Marco ci presenta Jira
Framcesco mentre ci descrive Confluence

Una esperienza che potete rivedere

In questo paragrafo mettiamo a disposizione i link alle registrazioni, che cono a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Primo evento del ciclo
Secondo evento del ciclo
Terzo evento del ciclo
quarto e ultimo evento del ciclo

Ringraziamenti

Un ringraziamento va a tutti coloro che ci hanno seguito e che speriamo ci continueranno a seguire nei prossimi webinar che riprenderanno dopo l’estate.

Un grazie anche ai produttori degli addon che abbiamo citato e scelto per le varie presentazioni.

  • Old Street Solutions, che ringraziamo per i suoi addon per Confluence e Jira, che ci aiutano a semplificarci la vita
  • Meetical, che ringraziamo che il grande lavoro svolto nella realizzazione di una soluzione che permette una gestione spettacolare delle riunioni e dei verbali. Ma sopratutto per aver vinto il CodeGeist 2020 Hackathon. Il seguente link ci racconta nel dettaglio: https://www.linkedin.com/posts/lukasgotter_this-news-is-huge-meetical-just-won-activity-6694315074183548929-0M5q
  • ikuteam, Autori dell’addon di integrazione con Google drive, Dropbox migliore che abbiamo mai visto.
  • Re:solution, autori di tantissimi addon, citato per un addon che permette di eseguire delle traduzioni automatiche su Jira Service desk.
  • Amrut software, che ha realizzato un sistema di Chat Agente-Cliente per Service Desk non indifferente.
  • Deviniti, importante produttore di Addon che, sempre per Service desk, ci mette a disposizione un addon importantissimo.
  • Koncis ApS, che ci aiuta ulteriormente specializzando PORTAL e permettendo all’utente finale di poter avere a disposizione un numero di informazioni maggiore rispetto alle funzioni standard.

Likes(0)Dislikes(0)

Sulle notifiche di Confluence :-)

Abbiamo trattato le notifiche su Jira, verificando come sia importante configurarlo e definirlo bene, al fine di evitare che diventi un problema e si trasformi in un sistema di SPAM.

Risultati immagini per SPAM

Vediamo adesso come andare a gestire le notifiche di Confluence. Curiosiamo

Subito al dunque

La prima cosa che notiamo è che non abbiamo una sezione vera e propria nei menù di amministrazione di Confluence.

Su Jira in realtà abbiamo una dedicata e possiamo anche creare degli scheme particolari.

Perfetto. Come configuriamo?

La risposta sta dove meno ci si aspetta. Dobbiamo andare a spulciare i vari moduli di un ….. addon di sistema. Quindi andiamo nella sezione di Manage Apps

Dalla immagine vediamo l’addon di sistema da analizzare: Confluence Content Notification Plugin.

Lo andiamo a cercare negli addon di sistema e poi , come mostrato dalla seguente GIF:

per gestire le varie notifiche basta andare nella sezione dei moduli e da li andare a disabilitare / abilitare dove serve 🙂

In questo caso non abbiamo delle maschere vere e proprie, ma abbiamo dei moduli che si occupano di questa operazione.

Fantastico, ma per il Cloud?

Purtroppo questa possibilità non è vera per il Cloud. Come possiamo vedere dalla seguente GIF:

questa operazione è impossibile. Sappiamo e lo abbiamo già detto in alcuni post: Alcune operazioni su Cloud abbiamo dei blocchi ad alcune funzionalità. Questa è una di quelle.

Conclusione

Questo è un piccolo trucco da tenere a mente quando, nel caso in cui abbiamo Confluence che assume il ruolo di SPAM MANAGER, inizia a inviare mail a tutti gli utenti, possiamo ridurlo a più miti consigli.

Reference

Maggiori informazioni sono disponibili alla seguente pagina di KB di Confluence.

Likes(0)Dislikes(0)

Confluence e le traduzioni – Approfondiamo

“….. Quando i francescani decisero di espandersi all’estero …. in Lombardia, ed in Germania, mandarono delle missioni dei gruppi di predicatori specialmente preparati, selezionati tra quelli che sanno predicare nelle lingue straniere, in Lombardico et in Teutonico……”

Liberamente ispirato dal seguente video di Youtube

Mi sono permesso di fare una citazione ispirata dal video di questa conferenza del Prof. Alessandro Barbero, che stimo tantissimo, e mi permette di evidenziare un aspetto molto importante, su cui mi sto concentrando ed, in alcuni casi, impuntando. La questione della lingua quando si deve comunicare con le persone.

In ogni caso personalmente suggerisco di ascoltare questa conferenza perché :

  • interessante
  • chiara
  • bellissima
  • piacevolissima
  • ma sopratutto…. ISTRUTTIVA.

Dalle Conferenze del Prof. Barbero si può solo imparare.

La questione della Lingua

Sono anni che affronto il problema e dal lontano 2013 mi sto impegnando nel realizzare un blog in Italica Lingua per discutere e parlare dei prodotti Atlassian. Consideriamo il fatto che la documentazione ufficiale è in inglese.

L’obbiettivo è di mettere a disposizione conoscenza, spunti, idee e tanto tanto altro sui prodotti Atlassian ma in ITALIANO.

Assistance, teamwork and achievement concept. silhouette of man helping  friend to success together - Green Queen
Provo a dare una mano agli altri per cercare di arrivare a diffondere il verbo

Uno degli ostacoli che ho trovato nel diffondere il verbo è che molto spesso la gente vede la documentazione in Inglese e si spaventa oppure rinuncia oppure pensa: FATICA; e rinuncia subito a documentarsi. Magari per un motivo alquanto banale: Non parla inglese oppure è un mago nel suo settore, ma con le lingue proprio non ce la fa. Questa non è una colpa. Siamo tutti esseri umani.

Saper parlare più lingue è sicuramente una grande capacità

Per questo motivo mi impegno a fornire, con il supporto di tanti amici che condividono la stessa passione e lo stesso interesse, queste informazioni. L’obbiettivo è di parlare nella stessa lingua e di chiarire i dubbi, approfondire e cercare di capire. Se si parla la stessa lingua e ci si esprime nello stesso modo, allora capire diventa più semplice e rapido.

Consigli da 4 imprenditori di successo - Eduforma
Quando tutto è semplice, raggiungere l’obbiettivo è molto più rapido.

Cosa abbiamo a disposizione?

In altri post ho descritto come tradurre le informazioni su Confluence e quali strumenti abbiamo a disposizione. In questo post vediamo di analizzare una App (o un Addon) su questo argomento.

Stiamo parlando di Easy Confluence Translator della Svizzera EPS. In passato abbiamo analizzato altre realizzazioni della EPS e siamo sempre rimasti piacevolmente soddisfatti

Gli elementi motivazionali per una campagna Marketing di successo
Soddisfazione

Questo addon di mette. disposizione delle funzionalità che ci permettono di tradurre le nostre pagine Confluence in un Click:

Translate a confluence page with a single mouse click.
Funzione di traduzione integrata nella pagina

Possiamo anche fare una cosa molto importante: Proprio per il fatto che la traduzione potrebbe non essere perfetta, abbiamo la possibilità di poter intervenire e di modificarla

Edit translations to correct errors, improve wording etc.
Edit facilitato

Inoltre, abbiamo un buon numero di lingue su cui possiamo lavorare …

Choose other languages to translate to via page tools.
Elenco delle lingue disponibili

… con una opportuna configurazione

Choose from a wide variety of languages and translation services, or the trial API to evaluate the app with a limited amount of free translations.
Possiamo configurare le lingue con cui vogliamo lavorare

In aggiunta abbiamo una funzione integrata che ci permette di poter tradurre i grafici di Draw.io

Directly translate text in draw.io diagrams without hassle.
Funzione molto interessante

Conclusioni

Un aiuto MOLTO MOLTO VALIDO. non vedo l’ora di provarlo sul mio ambiente di laboratorio e saggiarne tutte le caratteristiche.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla pagina del Marketplace.

Likes(1)Dislikes(0)

I prodotti Atlassian lavorano solo per la gestione Software? Dico di no

Molti sono convinti che i prodotti Atlassian sono esclusivo uso per lo sviluppo software. La gestione che si integra con la metodologia AGILE, l’uso di versioni e componenti non fa che alimentare questa ipotesi. Ma sarà vero?

In questo post cercherò di dare ulteriori risposte, anche raccogliendo tutti i miei interventi, dove ho trattato l’argomento e cercato di spiegare, senza mai stancarmi, che i prodotti Atlassian sono …. per TUTTI.

Al via il contest delle scuole sull'esplorazione e sulla scoperta  scientifica - Bergamo News
Set esplorazione-mode = ON

Da dove partiamo?

Iniziamo dalla mia prima esperienza con i sistemi Wiki. Avevo iniziato ad usare Dokuwiki, validissimo wiki, per gestire un primo sistema di documentazione e di Giornale di Bordo, come lo chiamavo io

DELIUS-KLASING Giornale di bordo per barche a motore solo 14,90 € SVB |  Attrezzatura nautica
Un sistema per catalogare le attività giornaliere

Il mio obbiettivo era di avere una classificazione delle varie attività e, con questo sistema che non mi stancherò mai di consigliare, sono riuscito a catalogare e risolvere una quantità abbastanza consistente di problematiche.

Interessante, ma…..

Nel lontano 2014 iniziavo ad avere le prime evidenze di tutto ciò. Semplicemente rintracciavo un post del blog Atlassian dove si discuteva di come si potesse gestire le proprie ferie usando Jira Service Desk e Confluence.

La prima illuminazione

E’ stato il primo esempio di come questi prodotti potessero risultare versatili. Nel 2015 facevo la conoscenza di un libro che ha cambiato la mia vita. Sto parlando del libro di Dan Radigan, dove ho ampiamente discusso in questo post e che mi ha portato a realizzare la traduzione Italiana di questo libro.

Seconda illuminazione

Non sarebbero passati molti anni prima che la stessa Atlassian mi chiedesse uno speech all’Atlassian TEAM Tour Italiano, con tappe a Milano e Firenze. Si tratta di una esperienza memorabile.

Foto con gli altri Speakers

Dell’evento di Milano conservo ancora un video del mio intervento

Video di Youtube del mio intervento

Non solo…

La mia esperienza è andata oltre e nel 2018 ho iniziato a gestire sia le mie spese che le mie fatture (della mia attività di freelance) direttamente sotto Jira.

Ho avuto modo di parlarne in quetsa mia presentazione di JQL ospite della WebGentle: dove ho avo modo di parlare di come il JQL è la base di tutto il lavoro di Jira. Il seguente video di youtube riassume l’intervento che con Maria Luisa abbiamo avuto lo scorso Giugno:

il JQL è la nostra arma segreta, ma ne parleremo più avanti

Interessante quello che mostravo in questa presentazione, ovvero come si può gestire il proprio parco fatture direttamente sotto Jira

Un esempio di come gestire le nostre fatture

oltre che le nostre spese 🙂

Un esempio di come tenere tutto sotto controllo

Ma la prova principe è …..

come Sothebys utilizza i prodotti Atlassian per gestire il proprio business, come ha raccontato proprio durante l’Atlassian Summit del 2015

ideo è facilmente reperibile su youtube 😀

Ne ho anche parlato ad ACE Boston

dove ho avuto modo di parlarne e spero che a breve sia disponibile il video dell’incontro.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Schermata-2020-08-25-alle-23.17.44-1024x647.png
Gli Speaker dell’evento

Conclusione

Ribadire il concetto che occorre mantenere la mente aperta e che non bisogna solo fermarsi alla superficialità. Approfondite sempre e cercate sempre di esplorare nuove possibilità. I prodotti Atlassian sono e rimangono Versatili.

Likes(0)Dislikes(0)

ACE Boston

Il 19 Agosto 2020 ho avuto il privilegio di fare uno speech all’ACE di Boston

La locandina dal sito ufficiale

Sono stato il primo intervento ed ho parlato di come sia possibile utiilizzare i prodotti Atlassian anche in ambiti NON IT.

Ecco tutti gli autori degli interventi

E’ stata una sfida avvincente e appassionante, perché ho avuto modo di poter fare uno speech in lingua Inglese. Gli altri speaker sono stati eccezionali e sono stato molto onorato di poter fare questo intervento. Non smetterò mai di ringraziare.

Uno degli interventi

Ho ascoltato con attenzione gli altri interventi: non bisogna mai sprecare le occasioni per migliorarsi ed imparare e questa è una di quelle occasioni in cui anche semplicemente ascoltando un punto di vista differente, questo è ciò che fa crescere e migliorare.

Un intervento dedicato alla migrazione verso il Cloud

Ho ascoltato anche la passione che emanavano gli altri partecipanti allo speech, l’entusiasmo dei partecipanti. Si tratta di una cosa meravigliosa.

Una visione di insieme dei partecipanti

Sono stati presenti oltre 60 persone ed è stata una esperienza molto molto importante. Ringrazio i responsabili dell’ACE di Boston per questa grande opportunità.

Likes(0)Dislikes(0)