Piccola digressione su Blueprint e template

Facciamo un ragionamento insieme

Inq uesto post voglio lasciare un mio ragionamento su quali strumenti sono al momento disponibili per Confluence, relativamente alla gestione di Template e Blueprint di pagine. Voglio ragionare con voi e lasciare su post questi ragionamenti.

 

Prima di tutto, le presentazioni

Iniziamo parlando dei Blueprint e dei Template. Che cosa sono? che cosa ci facciamo e come possiamo sfruttarli? Mi faccio aiutare dalla documentazione ufficiale di Confluence e poi diamo un aiuto a chiarire meglio. 🙂

Template

What's a template?
 .... a template – a Confluence page with predefined content .....

I Template sono delle pagine che presentano una formattazione e che permettono di poter generare molto più facilmente dei contenuti nei nostri Space. Un esempio è dato dal Meeting Notes, ovvero il modello che ci permette di poter creare una pagina di confluence in cui riassumiamo i contenuti di una riunione.

Blueprint

What's a blueprint?

A blueprint is a set of page templates with added functionality to help you create, manage and organize 
content in Confluence more easily.

Fondamentalmente, un Blueprint è un insieme di Template che ci permettono di poter gestire meglio i contenuti del nostro Confluence.

 

Cosa mette a disposizione Confluence?

Come Standard, Confluence mette a disposizione dei blueprint molto carini e sopratutto… tanti tanti tanti templace.  Una volta installato possiamo subito sfruttare la situazione in modo da strutturare il nostro Space.

Possiamo estendere questo insieme?

La risposta è si, dato che i template sono a loro volta delle semplici Pagine di Confluence con parametri aggiunti e possibilità di poter aggiungere dei punti in cui inserire anche delle variabili o dei punti in cui eseguire delle sostituzioni.

Perfetto. Che altro?

Possiamo quindi estendere questo insieme andando a creare delle pagine ad hoc come ci servono. La mia domanda è adesso questa. Nella galassia degli addon, che altro possiamo fare?

Bene. Possiamo andare in esplorazione su Marketplace e vedere che cosa viene offerto (al momento, dato che il Marketplace è sempre in continua evoluzione e nuovi addon sono sempre messi a disposizione).

Questo è quanto ho rintracciato:

 

Blueprint Creator (Advanced Templates)

Questo addon permette di creare delle form personalizzate per creare delle pagine

Le form sono generate molto semplicemente, estendendo l’editor di Confluence

 

 

Brikit Blueprint Maker

Questo addon permette di generare dei workspace predefiniti inmaniera molto semplice, permettendo di poter creare degli Space preconfezionati e pronti all’uso.

Page Tree Creator (Blueprint Creator)

Questo addon si prefigge di creare delle strutture di workspace e di pagine senza aver necessità di alcun skill di programmazione

 

Conclusioni

Concludiamo questa ragionata con il seguente risultato. Confluence ci permette di poter generare, già dai primi momenti in cui lo installiamo, un ambiente di lavoro dove possiamo inserire i nostri dati e valori.

La galassia degli addon ci permette di poter incrementare la nostra produttività in modo da poter gestire anche funzioni avanzate che ci permettono di migliorare questa gestione.

Likes(0)Dislikes(0)

Spieghiamo l’Audit Log di Confluence

Torniamo alla didattica

IN questo post abbiamo un ritorno alla didattica, dove andiamo a spiegare come l’Audit Log di Confluence ci può aiutare nel capire che cosa è successo. Andiamo a vedere come.

Audit Log

Si tratta di uno strumento che abbiamo già presente in Confluence. Non abbiamo la necessità di installarlo.  Lo andiamo a reperire nella sezione di amministrazione di Confluence, il Cog Menù, e da li lo andiamo ad attivare.

Questo strumento mostra diverse informazioni:

Come possiamo vedere ci offre diverse informazioni e ci permette di poter visionare:

  • Le operazioni che sono state eseguite sugli Space, da chi ha creato lo Space a chi lo ha Cancellato :). Informazione molto utile.
  • Le operazioni su gruppi ed utenti, dove possiamo arrivare a capire chi ha creato un gruppo a chi ha aggiunto un utente ad un gruppo, etc.
  • Le operazioni sulle configurazioni globali.

Questo Audit Log non permette di andare oltre un certo livello. Di conseguenza se vogliamo andare a visionare chi ha fatto cosa a livello di pagine, ci dobbiamo basare su di un addon, che abbiamo già avuto modo di visionare. LastLog per Confluence.

che ci permette di poter visionare il log della nostra istanza in maniera semplice, rapida e veloce.

Conclusioni

Un piccolo suggerimento per risparmiarci tanti dolori di testa e un aiuto non indifferente per toglierci le castagne dal fuoco.

 

Reference

Per maggiori informazioni vi rimando alla pagina della manualistica ufficiale, dove troverete (in lingua inglese) tutte le informazioni su Audit Log.

Likes(0)Dislikes(0)

Lively blogs per Confluence ….

Huston abbiamo una nuova soluzione

In questo post andremo a presentare un addon della Scandio, azienda che abbiamo avuto il piacere di ospitare in questo blog parlando di altri addon validissimi ed …. interessanti. In questo post andremo a parlare di un nuovo addon.

 

Lively blogs

Scoperto attraverso un tweet della Scandio:

 

Sono andato ad undagare… scoprendo che questo addon risolverebbe uno delle richieste più vecchie effettuate alla Atlassian, ovvero quela di avere un TEMPLATE per i Blog Post. Infatti, Scartabellando tra le migliorie rilasciate per questo addon… abbiamo:

Convert any Confluence page with the "Publish as Blog Post" button

questa è stata la mia reazione

Questo significa che abbiamo finalmente nuove possibilità di poter creare dei Blog Post usando deiTemplate, come da richiesta di tantissimi utenti presente nella richiesta  CONFSERVER-4174 che credo sia diventata famosissima, come mostra la seguente figura:

Prima della Scandio, la Bitvoodoo aveva pubblicato un addon (server) per generare dei blog post su template, come mostrato dalla seguente figura:

permettendo di implementare la richiesta degli utenti. Adesso anche la Scandio propone una sua soluzione, dove permette, come mostrato dalla sgeuente figura:

di aggiungere i blog post anche alla Dashboard, quasi sempre non considerata :), ma abbiamo a disposizione un apposito pannello dove referenziare i vari blog post

e adesso permette, come ho indicato in precedenza, di poter generare dei blog post da pagine di Confluence. Questo ci permette di creare delle pagine da Template, che poi andiamo a trasformare in blog post 😀

Conclusioni

Sempre attivi, sempre all’opera, i produttori di addon Atlassian sono sempre a confrontarsi e a creare soluzioni. Non vedo l’ora di provare questi due addon, mettendoli a confronto e verificando ambiti ed applicazioni per entrambi.

 

Reference

Di seguito riporto le reference di riferimento

Likes(0)Dislikes(0)

Addon per Confluence interessanti – Test addon #2

Da esaminare

In questo post andremo ad esaminare degli addon della scmenthusiast, un produttore di Addon che si sta inserendo sul mercato e che abbiamo già avuto modo di esaminare.

Installazione

Partiamo dalla installazione del primo addon. Come sempre partiamo con l’andare a cercare il nostro addon nella sezione dedicata

dato che si tratta di un addon free, abbiamo una procedura di installazione molto più semplice (al momento in cui viene redatto il post l’addon è gratuito).

Una volta terminata l’installazione, procediamo con la configurazione globale.

 

Configurazione

Come per il precedente addon analizzato, anche in questo caso per accedere alla configurazione dell’addon ci posizioniamo nella sezione di gestione degli addon, andiamo nel dettaglio del nostro e selezioniamo Configure.

Anche in questo caso la configurazione è molto semplice e simile al precedente addon.

Nel nostro caso andiamo a settare un parametro più basso per ripulire i file che ci interessano.

quindi passiamo al test vero e proprio.

 

Test

Andiamo ad esaminare le sezioni. Amdiamo ad esaminare il Trash can dello space TEST (per rimanere in tema) e da li andiamo a vedere che cosa si può fare.

Nella sezione addon non abbiamo una form per richiamare l’esecuzione o altra funzionalità, cme il precedente addon analizzato. Dalla sezione defgli Scheduled Jobs vediamo che esiste, come il precedente addon, un job preconfigurato:

Se andiamo a visualizzare il dettaglio del job

Il risultato della esecuzione di quetso job è il seguente:

ovvero la pagina PROVA1 è stata rimossa.

Conclusioni

Abbiamo un addon Anche questo addon non ha tradito le aspettative. Si è comportato molto bene e di conseguenza ci aiuta molto nel lavoro di mantenere pulito il nstro Confluence. Lo consiglio come Must Have .

 

Likes(1)Dislikes(0)

Addon per Confluence interessanti – Test addon #1

Da esaminare

In questo post andremo ad esaminare degli addon della scmenthusiast, un produttore di Addon che si sta inserendo sul mercato e che abbiamo già avuto modo di esaminare.

Installazione

Partiamo dalla installazione del primo addon: Purge page version. Andiamo a cercare questo addon nella apposita sezione, come mostrato in figura

Trattandosi di un addon free, in questo caso non dobbiamo generare la licenza Trial e l’installazione èmolto più semplice (situazione dell’addon al momento in cui viene redatto il post).

Abbiamo terminato l’installazione, che come vediamo è molto più semplice. Proseguiamo con la configurazione

 

Configurazione

Per accedere alla configurazione andiamo nella sezione di gestione degli addon e nel dettaglio del’addon abbiamo l’accesso alla configurazione. Nelle prossime versioni sarebbe più interessante che, come altri addon, anche questo potesse avere una propria voce di menù per accedere alla configurazione. Ma sono sicuro che nelle prossime versioni sarà così.

La configurazione globale consiste nell’impostare il numero minimo di versioni delle pagine di uno space da mantenere.

Non abbiamo altre configurazioni da gestire. Passiamo al test dell’addon.

 

Test

Per il test ci serviamo di uno space che utilizziamo per eseguire dei test, chiamato appunto … TEST :-D. Andiamo alla sezione di configurazione dello space, nella sezione dedicata agli addon, e vediamo che abbiamo un nuovo TAB: Purge Version.

Possiamo attivare da questo addon anche una schedulazione automatica per eseguire la pulizia delle Page history, senza dover ogni volta inytervenire manualmente…

la configurazione si esegue negli scheduled jobs di Confluence e la schedulazione è cron style.

con abbondanti aiuti: possiamo sapere

L’attivazione è molto semplice: Selezioniamo EDIT per procedere con la attivazione.

Possiamo anche attivare subito la pulizia attraverso l’apposita icona, come mostrato dalla immagine successiva.

Conclusioni

Abbiamo un addon mooooooooooooooooooooooolto interessante che finalmente ci permette di centralizzare delle operazioni che altrimenti risulterebbero lunghe e farragginose. Sono sicuro che il prossimo addon che andrò a saggiare non mi deluderà. Rimango in attesa delle modifiche e  delle variazioni di questo addon: sono sicuro che saranno introdotte delle piacevoli novità.

 

Likes(1)Dislikes(0)

Addon per Confluence interessanti

Da esaminare

In questo post andremo ad esaminare degli addon della scmenthusiast, un produttore di Addon che si sta inserendo sul mercato e che abbiamo già avuto modo di esaminare.

Subito in dettaglio

Andiamo subito ad esaminare alcuni degli addon che sono stati prodotti.

 

Auto Purge Page Versions

UN addon molto interessante. Si tratta di un addon che permette di poter eseguire una pulizia automatica delle versioni dei nostri allegati in maniera più semplice

 

Possiamo scegliere quali versioni mantenere

oltre che schedularlo

In aggiunta abbiamo delle macro che possiamo usare per gestire il numero delle versioni e … tenerle sotto controllo 🙂

Auto Purge Recycle Bin

Allo stesso modo del precedente, agisce il cestino di Confluence

allo stesso modo con cui agisce l’addon precedentemente citato

schedulando l’operazione al fine di tenere pulito il cestino ed evitare di occupare degli spazi.

 

Conclusioni

Interessanti addon. Non vedo l’ora di provarli. Nei prossimi post andremo a saggiarne le potenzialità.

Likes(1)Dislikes(0)

Usiamo Jira per gestire le nostre scadenze

Utilizzo NON IT

In questo post andremo a definire un esempio di uso in ambito NON IT, forti anche del nostro intervento all’Atlassian Team Tour in Italia, du cui abbiamo già ampiamente parlato in questo blog.

 

Sfruttiamo la potenza dei prodotti Atlassian

La prima domanda a cui rispondiamo è la seguente:

Possiamo utilizzare i prodotti Atlassian per gestire uno scadenziario?

La risposta è SI. Aggiungo anche che abbiamo l’imbarazzo della scelta.

Quali prodotti?

Il primo che citiamo è Confluence che, attraverso Team Calendar, permette di definire dei calendari, come abbiamo già mostrato in precedenti post di questo blog, e definire uno scadenziario al suo interno.

L’interfaccia è molto semplice

e possiamo gestirne anche più di uno di calendari (a seconda delle nostre esigenze). SI tratta comunque di una soluzione semplice, che ci permette ottenere delle funzionalità di base.

Che altro?

Se abbiamo la necessità di gestire degli eventi più complessi, possiamo fare affidamento su Jira e su alcuni addon che permettono di poter generare degli eventi a cadenza regolare, come ad esempio: The Scheduler. Ma ne esistono anche diversi altri, sia per Cloud che per Server/OnPremise.

In questo caso, se dobbiamo gestire degli eventi ripetitivi e abbiamo la necessità di tracciare meglio una serie di attività, questa soluzione ci permette di avere a disposizione il potente motore di Workflow di Jira e la possibilità di generare delle schedulazioni automatiche. Non male 😀

In questo caso, combinando l’uso di Jira con The Scheduler permette di generare delle issue che rappresentano delle scadenze (possiamo gestire il tutto sfruttando appieno tutte le potenzialità di JIra) e disegnare un workflow che permette di rappresentare il flusso che vogliamo far seguire alla/e scadenza/e.

Possiamo anche diversificare il flusso inserendo anche delle fasi di approvazione: In una situazione particolare potrebbe essere necessario inserire una autorizzazione ad un determinato pagamento.

Conclusione

Abbiamo descritto  un possibile utilizzo in ambito NON IT. Nei prossimi post cercheremo di sviluppare questo argomento con altri esempi.

Likes(0)Dislikes(0)

Smart attachments per Confluence – Le ultime novità

Ultime novità

In questo post andremo a riassumere le ultime novità su questo addon.

 

Un piccolo riassunto

Abbiamo già parlato di un addon similare per Jira, proprio in questo post, dove abbiamo descritto le sue potenzialità. In questi giorni, per essere esatti il 7 giugno 2018, la Stiltsoft ha rilasciato un addon per Confluence che ci aiuta a gestire gli allegati di Confluence… ma non solo 🙂 Andiamo a curiosare.

File allegati

Quando si allegano un numero molto alto di allegati, il problema che si viene a generare è quello di arrivare a inserire l’allegato nella giusta posizione. Questo addon ci aiuta notevomente

mettendo a disposizione un nuovo strumento, che ci aiuta in questo lavoro.

Questo addon ci mette a disposizione una struttura simile ad un File System, che ci risulta molto più congeniale, nel rintracciare e gestire dei file.

Il tutto gestendolo in maniera molto più semplice

e mantenendo una gestione semplice delle versioni dei documenti

Conclusioni

Molto molto molto interessante. La Stiltsoft ci mette a disposizione un addon che ci permette di semplificarci la vita in maniera non indifferente.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili alla pagina del blog della Stiltsoft, dove viene presentato questo addon.

Likes(1)Dislikes(0)

Aggiungiamo un Forum al nostro Confluence – Test addon

Forum interno a Confluence

IN questo post vediamo come possiamo estendere le funzioni di Confluence al fine di aggiungere un Forum interno. Vediamo come.

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione, andando a cercare il nostro addon dalla lista degli addon disponibili (ricordiamoci che Confluence ci propone sempr egli addon che sono …. installabili).

Selezioniamo Free trial come sempre per atttivare la procedura di installazione….

… accettiamo i termini di licenza …

Generiamo la licenza trial ….

… quindi applichiamola ….

… fino alla conclusione. Al termine della installazione viene proposta una prima documentazione, dove viene spiegato come creare un Forum 😉

 

Configurazione

Proseguiamo con la configurazione generale. Abbiamo diverse opzioni, che riguardano la visualizzazione e di permessi di editazione e scrittura.

Una volta configurati, possiamo procedere di conseguenza.

 

Test

Proseguiamo con il test. Creiamo in nostro FORUM, e per questa ragione, creiamo uno Space ad hoc

L’addon mette a disposizione un insieme di macro che ci permettono di creare e gestire il nostro/i forum, come possiamo vedere dalla seguente immagine.

Se lo selezioniamo abbiamo una autocomposizione molto semplice e con pochi parametri.

che presenta anche una sezione per inserire i colori del forum.

Ma non è il solo sistema. Abbiamo anche dei template, che ci aiutano a generare il forum. La seguente GIF ci aiuta nell’apprendere come 😛

 

Conclusioni

Abbiamo visto l’addon in azione ed abbiamo una sola parola. S P E T T A C O L O :D. Abbiamo la possibilità di poter aggiungere delle nuove funzionalità che ci permette di centralizzare sempre di più la attività di una azienda, rimarcando il concetto che Confluence è il punto unico delle informazioni ;).

 

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Gestiamo meglio i nostri Space – Test Addon

Vita più facile per gli amministratori

In questo post andremo a testare un addon che permette di semplificare la vita degli amministratori di Space.

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione dell’addon, andando a cercarlo nella lista degli addon disponibili.

Selezioniamo Free trial  per attivare l’installazione ….

… attendiamo che si attivi la generazione della licenza trial …

… quindi la applichiamo ….

… fino alla conclusione della installazione.

 

 

Configurazione

Non abbiamo alcuna configurazione generale.

 

Test

Andiamo a testare le nuove funzionalità. Ci posizionamo nella gestione dei permission dello space ….

Notiamo la presenza di un nuovo tasto: Create Space Group. Se lo selezioniamo, l’addon ci propone una autocomposizione per generare un nuovo gruppo (senza passare dalla pagina dedicata), come mostrato di seguito:

…. impostiamo il nome …

… confermiamo e questo è il risultato …

… possiamo aggiungere membri al gruppo selezionando Add/Remove Members ….

 

e da li andiamo ad aggiungere.

 

Conclusioni

Abbiamo una funzionalità che ci aiuta nella gestione dei gruppi al fine di centralizzarla. Si tratta di una funzinalità molto importante, dato che i prodotti Atlassian non presentano, out-of-the-box intendo, delle funzioni centralizzate. Molte sono sparse su diverse schermate e non è sempre semplice arrivare in fondo. Questi addon sono importanti perchè mirano a migliorare la vita degli amministratori.

 

Reference

Maggiori informazioni alla pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)