JQL JQL ed ancora JQL – Test addon

In questo post andremo a descriveer il test di questo addon. Saggiamone le potenzialità

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è cartinaMondo.jpeg

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione e utilizziamo una bellissima GIF per mostrare come avviene l’installazione.

Passiamo alla configurazione generale dell’addon.

Configurazione & Test

Non disponiamo di una sezione generale di configurazione. Passiamo direttamente ad esaminare come questo addon estende le possibili funzioni (validator, condition e Post-function) di un Workflow

Risultati immagini per gioia

Procediamo con ordine. Andiamo ad esaminare un workflow preesistente e proviamo a configurare le varie funzionalità. La nostra scelta ricade su TEST: Project Management Workflow, utilizzato durante uno dei test precedenti.

Se proviamo ad impostare una Condition, come mostrato dalla seguente GIF:

Abbiamo mostrato come aggiungere una condition basata esclusivamente su JQL. Spieghiamo meglio per aiutare i nostri lettori: Le conditions sono delle situazioni che devono essere verificate affinchè l’utente possa eseguire il cambio di stato. Se queste condizioni non sono rispettate, allora l’utente non vedrà neanche il tasto di cambio stato.

Per i lettori più attenti: Avete notato l’errore? ebbene si. Ho scritto la condizione sbagliata: per il campo Summary non esiste l’operatore = ma occorre specificare la condizione come segue:

summary ~ “Esempio”

Ho quindi impostato la condizione corretta, prima di procedere con il test :-P. Quello che vogliamo è che l’utente possa eseguire il passaggio di stato To Do –> Done solo se nel campo Summary sia presente la stringa Esempio.

Questo significa che se non abbiamo il campo Summary adeguatamente valorizzato, allora non visualizzeremo il tasto del cambio di stato. Infatti, se andiamo a verificare una qualsiasi segnalazione del progetto in questione, vedremo quanto segue:

Riassumo la mia soddisfazione con una parola molto semplice e che oramai conoscete: SPETTACOLO :-D.

Passiamo a definire una validazione. Anche qui diamo una prima descrizione di che cosa si tratta. Una validazione è un particolare controllo che deve essere soddisfatto prima di poter eseguire l’operazione. Ad esempio: vogliamo che, prima di procedere con il passaggio di stato, determinati campi della segnalazione siano stati compilati.

Nel nostro caso abbiamo impostato una validazione secondo cui, se il campo description non è compilato, sia mostrato un particolare messaggio:

Come sempre la precedente GIF ci aiuta nel capire come impostare il tutto.

Il risultato della validazione impostata è riassunto dalla seguente GIF:

Riassumo la mia soddisfazione con una parola molto semplice e che oramai conoscete: SPETTACOLO 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀

Passiamo alle Post-function. Si tratta delle operazioni che vogliamo siamo eseguite DOPO l’esecuzione del passaggio di stato.

La seguente GIF ci mostra come eseguire una semplice operazione: Vogliamo modificare il testo della description dopo che è stato eseguito il passaggio di stato.

Una volta impostato questa post-function, passiamo a testarla. In questo esempio abbiamo fatto si che la description diventasse l’incipit della Divina Commedia …..

Riassumo la mia soddisfazione con una parola molto semplice e che oramai conoscete: SPETTACOLO 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀

Conclusioni

Abbiamo visionato un addon free (al momento in cui scrivo il post, l’addon risulta tale) che ci permette di poter sfruttare il JQL nel nostro Workflow. Non posso che essere soddisfatto di questo punto, in quanto si sfrutta una delle grandi potenzialità di Jira per controllare le operazioni del nostro Workflow.

Approfitto per consigliare la lettura del mio libro:

dove spiego in maniera molto semplice come utilizzare questo potente strumento e come padroneggiarlo.

Reference

Maggiori informazioni alla pagina di Marketplace.

Likes(1)Dislikes(0)

Un addon per cloud sui GANTT

Come sempre ripeto, Jira è uno strumento versatilissimo, che ben si adegua alle nostre esigenze e che, grazie attraverso al marketplace sempre più completo, ci permette di aggiungere quelle funzioni in più ogni giorno che viene.

Grazie anche ad aziende come la Giapponese Ricksoft Co., Ltd., abbiamo a disposizione un addon che permette di poter gestire un GANTT direttamente dai dati di Jira. In aggiunta abbiamo a disposizione questa possibilità per sia per cloud che per on-Premise (Server & Datacenter).

Subito al dunque

Gantt charts can be created from a Jira project or designed from scratch. Each line on the chart represents a Jira issue; arrows indicate task dependencies. Make changes on the chart or in the data fields to the left.

Come possiamo vedere dalla precedente immagine, possiamo creare un GANTT direttamente dai dati di un progetto Jira o disegnarlo direttamente.

This add-on displays resource allocation at the bottom of the screen. When the workload for an assignee exceeds 100%, it is highlighted red. This tool helps project managers distribute work efficiently to get more done.

Questo addon dispone di una caratteristica interessante: Possiamo avere a disposizione anche quale è il carico di lavoro delle risorse.

Si tratta di una richiesta che ho ricevuto da molti utenti di Jira.

Critical path: Critical paths are highlighted in red. Other tasks and dependencies are displayed in pale colors. You cannot edit WBS charts with critical paths displayed.

Tra le varie funzionalità, permette di poter identificare i Critical Path.

Baseline: You can baseline issues by selecting "Baseline" from the contextual menu of a project, version or issue. The baseline is shown against the current plan.

Possiamo definire facilmente delle Baseline e, in maniera altrettanto semplice, nuove segnalazioni

Create an issue: You can create an issue from the contextual menu as a successor, or as a child, without going back to Jira.

Conclusioni

L’addon presenta caratteristiche interessanti. Benchè lo standard sia fortemente orientato erso l’AGILE, questo addon permette di poter sfruttare le caratteristiche di Jira per fornire una configurazione ad hoc per il cliente.

Possiamo gestire letteralmente il progetto come riteniamo più opportuno.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili attraverso la pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

JQL JQL ed ancora JQL

Continuiamo ad esplorare l’argomento molto interessante: come JQL può essere utilizzato all’interno di Jira per svolgere le operazioni di tutti i giorni. Andiamo ad esplorare

Non posso non parlarne….

…. come autore di un libro su JQL, ovvero di come eseguire le interrogazioni sui dati di Jira, sono sempre più affascinato da questo argomento.

Versione italiana del libro. Disponibile in Inglese, Spagnolo, Catalano e Francese.

Subito al dunque

Oggi ci dedichiamo a questo addon che estende le nostre possibilità di lavorare con i Workflow di Jira. Si tratta di un addon che estende le varie caratteristiche quali:

Condizioni

Validazioni

POST-Function

In particolare aggiunge la possibilità di poter gestire queste caratteristiche del Workflow, impostando opportune condizioni attraverso il JQL.

Interessante

Sono molto curioso di usare questo addon. Il fatto che sia gratuito (al momento in cui scrivo, l’addon è gratuito), lo rende più interessate.

Reference

Maggiori informazioni alla pagina di Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Una bella novità

In questo post andremo ad esaminare un nuovo addon, che ci permette di creare dei diagrammi a torta su Confluence, partendo dalle segnalazioni presenti nel nostro Jira :-). Si tratta di un addon molto interessante ed i produttori mettono a disposizione questo video su youtube per mostrarlo.

Iniziamo la prima indagine di questo addon

Subito al dunque

Disponibile sia per Cloud che per onpremise che per Datacenter (al momento in cui scrivo, questo addon è presente nelle varie versioni), questo addon ci permette diverse funzioni.

Abbiamo la possibilità di poter generare un diagramma a torta attraverso una semplice query JQL

Customize Jira pie charts in Confluence

Abbiamo diverse opzioni disponibili, come ad esempio scegliere su quale campo impostare il nostro diagramma:

Pick from a wide range of Jira fields

oltre che eseguire degli ordinamenti 🙂

Sort your pie chart segments from Big -> Small, Small -> Big, and Custom Order!

Altro particolare non trascurabile, possiamo scegliere di selezionare la macro direttamente dal menù principale

Select the Custom Charts macro directly from the drop-down selector menu

anche se rimango un grande fan delle ‘scorciatorie’ da tastiera 😀

Il risultato promette molto bene:

Professional looking pie charts

Conclusioni

Bellissimo. eccezionale e molto molto carino. Questo addon ci permette di poter mettere a disposizione dei vari utenti, una serie di grafici direttamente nelle pagine di Confluence, confermando che quest’ultimo è il punto centrale dove chiunque lavori in azienda, reperisce senza problemi tutte le informazioni.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

STAGIL Navigation Jira – Test Addon

In questo post andremo a collaudare l’addon in oggetto per Jira, dopo che abbiamo collaudato l’addon corrispondente per Confluence, saggiandone come sempre le funzionalità. Indaghiamo.

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione. Ci serviamo della seguente GIF per meglio descrivere questa fase. Molto più pratica:

Descrizione della installazione dell’addon

Passiamo quindi alla fase successiva, molto corposa in questo adon

Configurazione

Procediamo con la configurazione generale. Si tratta di diversi menù. ANche in questo caso, le GIF ci aiutano a capire meglio queste opzioni e come sfruttarle 😀

In questo caso la GIF ci mostra la prima opzione di configurazione, che ci mostra come possiamo personalizzare la barra dei menù in alto, aggiungendo ulteriori voci o specializzando quelle presenti. Interessante notare che possiamo anche definre la visibilità delle stesse 😀

Come esempio ho aggiunto un link al mio sito internet. Nella precedente GIF non sono riuscito a mostrarne il funzionamento. Ho quindi composto la seguente.

Se procediamo con le altre opzioni, abbiamo molto da mostrare: Altra GIF che ci aiuta ulteriormente in questa fase.

Ma adesso andiamo con ordine ad esaminare le varie componenti della configurazione. Verifichiamo Project Navigation

Dalla seguente GIF possiamo vedere che possiamo ‘nascondere’ alcune voci della barra dei menù di progetto a determinati gruppi di utenza.

Nella GIF viene mostrato un esempio dove andiamo a nascondere Releases e Components.

Se andiamo oltre, possiamo anche aggiungere delle nostre voci di menù particolari.

Nell’esempio viene mostrato come aggiunrere un link 🙂

Passiamo adesso alla voce successiva: Footer Navigation

In questa sezione possiamo definire meglio il Footer del nostro Jira con una immagine particolare e aggiungere delle sezioni in cui aggiungere dei link utili. La GIF sopra riportata mostra un esempio di configurazione, dove ho aggiunto un link al sito web ufficiale di Atlassian.

Passiamo alla sezione successiva. Configuration Issue Navigation.

Attravsrso questa configurazione possiamo definire il comportamento della maschera di visualizzazione delle issue, dove andiamo a impostare diversi parametri.

In questo esempio ho impostato, sempre per il progetto ELEVATORS, alcuni parametri di visualizzazione per la issue type TASK. Questo è il risultato

Passiamo ad esaminare la prossima configurazione. Theme & Style.

Attraverso questa possiamo impostare una immagine superiore alla barra di navigazione, per dare una grafica maggiore al nostro Jira.

Passiamo all’ultima voce: Configuration Field Renaming.

Questa opzione permette di poter modificare alcune etichette di sistema nella form di creazione di una issue. Abbiamo la agevole GIF autoesplicativa.

Conclusione

Una sola parola: S P E T T A C O L O . Aspettative totalmente raggiunte. Con un addon del genere possiamo fare veramente tantissime cose e riusciamo a modificare aspetti grafici del layout di Jira. Consigliatissimo.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina di marketplace

Likes(0)Dislikes(0)

Vediamo chi ha cancellato le nostre issue :) – Test Addon

In questo post andremo a testare questo addon un addon che ci permette di poter andare a verificare una cosa molto importante…. Chi ha cancellato le nostre issue.

Ma prima di tutto….

Ringrazio il buon Alejandro Villalobos Vázquez, che mi ha segnalato. Un ringraziamento di cuore. 

Risultati immagini per grazie

Installazione

Partiamo, come sempre, dalla fase di installazione dell’addon, andando a ricercarlo nella lista degli addon. Anche in questo caso, sfruttiamo la nuova modalità attraverso GIF che mi permettono di descrivere meglio questa operazione.

Descrizione ti tutte le fasi di installazione

Passiamo alla fase successiva

Configurazione

Abbiamo a disposizione una sezione di configurazione generale, dove possiamo settare solo alcune opzioni, inerenti a cosa andiamo a loggare per monitorare la cancellazione delle issue.

Anche in questo caso ci facciamo aiutare da una GIF per mostrare le varie opzioni

Possiamo settare cosa vogliamo monitorare e abbiamo anche la possibilità di poter fare pulizia dei log, per un ricontrollo di chi fa cosa e perchè.

Test

Andiamo a testare l’addon, cancellando fisicamente dei record. In questo caso prendo tre issue presenti su di un progetto Service Desk di test e le cancello.

A questo punto, l’addon deve aver tracciato tutto. Andiamo a vedere…

….. e come per magia abbiamo l’elenco delle tre issue cancellate. Possiamo esaminarle e vedere anche alcuni dettagli. SPETTACOLO

Conclusioni

Abbiamo un addon semplice, diretto e rapido. Possiamo subito controllare chi ha fatto cosa e risalire alla persona per poter meglio ricostruire la situazione. Non male :-). Lo includerei nei tool che dovrebbero sempre essere parte della installazione di Jira.

Reference

Maggiori informazioni alla pagina del Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Excetia Admin Tools – Tools per amministratori – Test Addon

In questo post andiamo a testare le capacità di questo addon della Excentia :). Curiosiamo in dettaglio

Installazione

Partiamo come sempre dalla installazione. Cerchiamo l’addon dalla lista di quelli disponibili e quando lo troviamo, come indicato nella figura successiva

selezioniamo Install per installarlo.

Accettiamo le condizioni e procediamo con l’installazione

Configurazione & Test

Non abbiamo alcuna configurazione da eseguire, ma, dalla sezione di condifurazione degli addon, possiamo vedere quali informazioni l’addon ci mette a disposizione. Questi sono i menù che sono messi a disposizione:

Se selezioniamo la prima voce, andiamo a vedere le informazioni sui campi (custom e di sistema).

Se selezioniamo la seconda voce, andiamo a visionare gli stati definiti in tutti i Workflow

Se selezioniamo la terza voce, andiamo a visionare tutti gli eventi che sono stati definiti

Se selezioniamo la quarta voce, vediamo alcune statistiche che l’addon mette a disposizione:

Se selezioniamo la quinta voce, abbiamo a disposizione una serie di report riassuntivi

Ma non è la sola cosa che viene messa a disposizione. Abbiamo anche una piccola sorpresa. Se andiamo a selezionare il dettaglio delle attivitià di una issue, abbiamo a disposizione un TAB ad hoc dove possiamo visionare il dettagluo dei passaggi di stato.

Interessante ma ….

…. non è tutto. Questo addon mette a disposizione anche delle novità per gestire i Workflow. In particolare aggiunge nuove validazioni:

oltre che delle Post-functions

Queste ultime sono molto interessanti, in quanto consentono di poter eseguire delle azioni che, in altre circostanze, risulterebbero più complicate.

Conclusione

Abbiamo esaminato un addon molto interessante. SI tratta di un addon gratuito (al momento in cui viene redatto il post, l’addon è free) che permette di avere a disposizione un numero consistente di informazioni che ci sono molto utili. Lo consiglio come addon da installare.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del Marketplace.

Likes(1)Dislikes(0)

Kanoah CRM – Il ritorno

In questo post torniamo ad occuparci di un addon che, in passato, aveva attirato la nostra attenzione. Kanoah CRM. Abbiamo avuto modo di esaminarlo in questo primo post e lo avevamo collaudato, mostrando i risultati in questo secondo post.

Un grande ritorno

Prodotto dalla Kanoah, società Brasiliana, adesso è stato preso sotto le amorevoli cure della Adaptavist, che lo sta riprendendo ed evolvendo, completando il lavoro iniziato in Brasile e costruendo un prodotto unico.

The primary view is the pipeline, a clear visual interface that prompts you to take action, remain organized and stay in control of a complex sales process.

Questo addon estende la definizione di progetto, permettendo di avere a disposizione, all’interno di Jira, uno strumento per gestire le vendite ed il business di una azienda.

Kanoah CRM helps companies organize and track deals and customer relationships right inside Jira.

Non resisto. Lo ri-provo di nuovo

Procedo subito con l’installazione sulla mia instanza server di laboratorio 🙂

Provo subito a creare il progetto di gestione e…..

Una volta creato il progetto, posso subito creare le varie entità in gioco nella gestione delle vendite/crm/contatti:

In aggiunta posso anche gestire subito le vendite. Dalla barra laterale abbiamo a disposizione tutti i link veloci

Conclusione

Abbiamo un addon interessantissimo, che permette di gestire le vendite e le attività ad esso collegate direttamente su Jira. Unico punto in cui far convergere tutte le attività.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili presso la pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Campi custom particolari – Approfondiamo l’argomento

In questo post andiamo ad approfondire questo addon, che permette di gestire nuovi campi custom, su Jira . Chi lavora sempre sul campo, sarà sicuramente interessato a questo addon 🙂

Che nuovi campi?

Custom Fields++ for Jira permette di poter aggiungere i seguenti campi:

  • Un campo multi selezione, che permette di poter impostare degli stati
​Single/Multi Select and Radio Button fields that allows you to assign different icon, style, help text to each option. You can also update options with REST API.
  • un campo Time in status, per gestire le SLA, se non disponiamo di Service Desk installato
Use "Time in status" field for implementing SLAs.
  • Campi che permettono di leggere informazioni su database, sfruttando i campi custom di Jira
Get field value from any database. You can also use current issue fields in your SQL statement.
  • Se scegliamo dei colori sui nuovi campi, questi sono preservati nelle esportazioni Excel
foreground color of fields are preserved in the excel export.
  • Campo Messaggio, per impostare delle informazioni statiche da riportare nello screen di compilazione delle issue
5 different message panel style
  • Possiamo inserire dei tooltip nei valori che imposto nella definizione dei campi
View a larger version of You can add tooltips to each option of select fields or radio buttons.

Conclusioni

Questo addon è PARECCHIO interessante. Introduce diversi campi custom. Non vedo l’ora di provarlo. In particolare, vedo he finalmente permette di poter definire dei messaggi statici, cosa che personalmente cercavo per alcuni miei clienti.

Reference

Maggiori informazioni sono presenti nella pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Excentia – Le sorprese non finiscono qui

In questo post andiamo ad esplorare un nuovo addon che permette di estendere il concetto di Issue linked. Esplorazione in corso 😛

Linked issue

Sappiamo che la versione out-of-the-box di Jira permette di poter collegare delle issue tra di loro, già da qualche versione passata, come mostrato da questa immagine 🙂

Risultati immagini per linked issue

oltre che poter collegare Pagine di Confluence o link vari 🙂

Risultati immagini per jira linked confluence pages

Cosa offre l’addon?

Questo addon permette di poter definire un nuovo campo custom, dove possiamo memorizzare una lista di linked issue

The field will display all the issue keys values and links

estendendo (argomento che mi sta a cuore) il JQL per poter eseguire una ricerca.

Use the custom searcher to filter your issues by your issue picker custom field

Utilizzo?

Fantasia, fantasia ed ancora fantasia. Abbiamo molteplici utilizzi. Possiamo utilizzare questo campo per legare diverse tipologie di issue o per creare diversi insiemi di issue, per raggruppare diverse situazioni.

Quick search for recently viewed issues

Conclusione

Abbiamo un addon interessante. Nei prossimi post andremo a collaudarlo.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili presso la pagina di Marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)