L’eterno dilemma: Come gestire il Budget

In questo post adremo ad affrontare la gestione dei Budget all’interno di Jira. In questo post andremo ad esaminare alcuni esempi di addon che ci permettono di aggiungere questa funzione. Alcuni Gratis alcuni a pagamento. Cerchiamo di capire quali soluzioni sono disponibili.

La base di un buon progetto Erasmus+ è il budget. Ecco come compilarlo -  ETN Magazine
Un problema annoso e sempre attuale. Vediamo come andare a trattarlo

Cosa è un budget

La prima cosa da fare è sicuramente rispondere a questa domanda. Cosa è un budget e a cosa serve. Ci serviamo nuovamente di Wikipedia, che ci fornisce le basi.

Il bilancio di previsione è un documento contabile che generalmente gli enti pubblici e privati sono tenuti a redigere, in cui vengono stabiliti gli atti di previsione relativi a un futuro bilancio, al fine di conseguire un determinato risultato.

Il bilancio di previsione rientra tra gli strumenti fondamentali di programmazione e di controllo dell’attività economica. Esso viene anche detto budget (termine della lingua inglese, derivato dal francese bougette, traducibile in italiano come “borsa”; la voce è poi rientrata in francese come “budget”).[1] Il termine è anche utilizzato fuori dell’ambito aziendale, sia con il suo significato di base, ristretto, ad esempio all’ambito familiare, sia anche – seppur impropriamente, ma diffusamente – per indicare “quanto c’è in cassa da spendere” ossia la “disponibilità” del momento.

Fonte Wikipedia

Nella gestione di un progetto questo è importantissimo perché serve a tenere sotto controllo come stiamo andando, come procedere e come anche gestire le nostre azioni future nella gestione di progetto.

Come creare il tuo primo budget - Giulia Roncoroni
Un parametro da tenere sempre sotto controllo

Come possiamo estendere Jira

Atlassian Jira ci aiuta sempre in questo e, grazie anche alla sua flessibilità, ci permette di poter gestire situazioni che non sempre sono relativi allo sviluppo del software, ma come sempre ci sorprende con nuove meraviglie.

Senza pagare nulla di eccezionale (l’addon è free al momento in cui pubblico l’articolo) possiamo avere a disposizione il seguente addon:

HORREUM Project Budget Manager

​Simply setup work costs by assigning users to their costs. Setup once and all your project tasks will have the cost info. Find the user you want in the table of users to add her/his cost
Diamo una prima occhiata

E’ disponibile una prima soluzione free per gestire dei budget all’interno del nostro Jira Cloud. Possiamo configurare il costo delle persone e da tali valori, ricavare il budget totale del progetto

Role Admin can choose to view the report by particular user's cost and expenses. The report can be exported to a PDF file.
Il risultato che possiamo ottenere

Solo una annotazione, ricavata dalla pagina dle marketplace:

If you’re using Tempo Timesheets to log time on projects, Horreum Project Budget Manager will not be able to read user’s timelogs, and will not work.

Fonte: Pagina del Marketplace Atlassian

Se fate uso di Tempo Timesheet potreste avere dei problemi. Vi rimando al mio prossimo post per capire come funziona l’addon.

Le restanti soluzioni che potete trovare su marketplace sono al momento a pagamento. Proviamo ad elencarle.

Cost Tracker for Tempo Timesheets

Questo addon, che estende la suite TEMPO, permette di aggiungere la gestione dei costi su Jira.

Gain insights into all projects quickly, their budget status and actual costs. Also enables you to easily communicate the top line financial value of the project development across the organization.
Una semplice panoramica

Dalla precedente immagine vediamo che ci permette di poter tenere sempre sott’occhio la gestione dei costi di ogni nostro singolo progetto. Questa soluzione, a differenza della precedente, presenta un costo e di conseguenza occorre valutare se il costo è quello che ci si attende.

HawkBudget – Monitor your budget

Abbiamo anche altre soluzioni a pagamento che ci permettono di poter monitorare i costi.

Easily setup work costs
La configurazione di questo addon risulta molto intuitiva a prima vista

In aggiunta abbiamo la possibilità di poter gestire su quali progetti vogliamo monitorare il costo piuttosto che su altri

Set your projects' budgets and track expenses
Abbiamo una scelta in più

Conclusioni

Abbiamo fatto una semplice panoramica di come possiamo estendere le funzioni di Jira per arrivare a gestire il budget dei propri progetti, presentato delle soluzioni free e delle soluzioni a pagamento. Abbiamo comunque una ulteriore evidenza del fatto che i prodotti Atlassian si confermano versatili e che i vari produttori di Addon riescono anche a vedere oltre producendo ulteriori funzionalità che completano e potenziano Jira. Nei prossimi post cercheremo di testarne le potenzialità e proveremo anche a costruire delle soluzioni alternative, che non richiedano degli addon

Likes(0)Dislikes(0)

Primo ciclo di Webinar – Un riassunto

Presentiamo un primo riassunto di questo primo ciclo di webinar, un esperimento che non possiamo che definire una esperienza molto interessante e positiva e che ci ha sicuramente insegnato molto.

Esperienza formativa

Questa esperienza ci ha insegnato molte cose e ci ha permesso di affinare tante capacità. La preparazione di base, gli incontri, i confronti e gli scontri non hanno fatto altro che formarci ed affinare i rapporti tra noi.

Felici di aver iniziato una grande impresa all’Open di Vienna 2019

Abbiamo imparato a presentare, presentarci ed esporre le nostre conoscenze con l’obbiettivo di migliorarci il più possibile. Ringraziamo un utente che ci ha seguito e che ci ha messo a disposizione alcune immagini di alcuni dei webinar che abbiamo seguito.

Maria presenta le necessità con cui ci confrontiamo ogni giorno
Con la barba post-Covid che presento i primi argomenti
Marco ci presenta Jira
Framcesco mentre ci descrive Confluence

Una esperienza che potete rivedere

In questo paragrafo mettiamo a disposizione i link alle registrazioni, che cono a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Primo evento del ciclo
Secondo evento del ciclo
Terzo evento del ciclo
quarto e ultimo evento del ciclo

Ringraziamenti

Un ringraziamento va a tutti coloro che ci hanno seguito e che speriamo ci continueranno a seguire nei prossimi webinar che riprenderanno dopo l’estate.

Un grazie anche ai produttori degli addon che abbiamo citato e scelto per le varie presentazioni.

  • Old Street Solutions, che ringraziamo per i suoi addon per Confluence e Jira, che ci aiutano a semplificarci la vita
  • Meetical, che ringraziamo che il grande lavoro svolto nella realizzazione di una soluzione che permette una gestione spettacolare delle riunioni e dei verbali. Ma sopratutto per aver vinto il CodeGeist 2020 Hackathon. Il seguente link ci racconta nel dettaglio: https://www.linkedin.com/posts/lukasgotter_this-news-is-huge-meetical-just-won-activity-6694315074183548929-0M5q
  • ikuteam, Autori dell’addon di integrazione con Google drive, Dropbox migliore che abbiamo mai visto.
  • Re:solution, autori di tantissimi addon, citato per un addon che permette di eseguire delle traduzioni automatiche su Jira Service desk.
  • Amrut software, che ha realizzato un sistema di Chat Agente-Cliente per Service Desk non indifferente.
  • Deviniti, importante produttore di Addon che, sempre per Service desk, ci mette a disposizione un addon importantissimo.
  • Koncis ApS, che ci aiuta ulteriormente specializzando PORTAL e permettendo all’utente finale di poter avere a disposizione un numero di informazioni maggiore rispetto alle funzioni standard.

Likes(0)Dislikes(0)

Funzione interessante per Confluence

In questo post andremo ad esaminare una nuova funzione per Confluence, che ci permette di migliorare la nostra produttività. Iniziamo ad esaminarla.

Indaghiamo

Diciamolo in maniera chiara. Tutti noi siamo affetti da un disturbo patologico che ci assilla ogni giorno: quando scriviamo al computer SBAGLIAMO COSTANTEMENTE LE FRASI. Anche io, in questo preciso momento, ho commesso 1234,67 errori nello scrivere questo articolo.

Aiuto

Word Completion for Confluence ci permette di poter avere questo aiuto, abilitando una funzione che permette di aiutarci nella digitazione.

When enabled, any word already typed on the current page will be suggested in a list after a matching prefix has been typed. By hitting Enter, one of the suggestions can be inserted at the current cursor position.

Questo ci permette di poter risparmiare tempo in fase di digitazione ma ci aiuta anche nello scrivere in maniera corretta e ci aiuta a ridurre gli errori.

Ovviamente

Si tratta di un addon che ci da un aiuto, ma non è ovviamente la soluzione di tutti i problemi. Continuerò a scriverlo e ripeterlo: STIAMO USANDO DEGLI STRUMENTI E DI CONSEGUENZA COME TALI DOBBIAMO TRATTARLI. Non vedo l’ora di collaudarlo 🙂

Reference

Maggiori informazioni possono essere reperite alla pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Confluence –> Word – Un esempio di uso.

Andiamo ad esaminare, in questo post, in argomento croce e delizia di tutti noi. Uso combinato di Confluence e Microsoft Word. Esploriamo

Immagine correlata

Situazione attuale

Faccio un breve riassunto delle funzioni standard, che Confluence mette a disposizione.

Immagine correlata

Confluence dispone di poche funzioni di integrazione. Possiamo esportare ed importare da e per Word.

Per esperienza acquisita, vi posso dire che queste funzioni non sono proprio il massimo: il risultato da e per Confluence non sempre rispetta il layout e molto spesso è frustrante. Occorre riprendere il lavoro esportato/importato e riordinarlo come serve. Una faticaccia.

Risultati immagini per dubbio

Sempre per esperienza acquisita vi posso dire che le aziende hanno bisogno di questa intergrazione, perchè leggono e scrivono file Word. Quindi è una necessità reale.

Cosa possiamo avere a disposizione?

Diversi produttori di Addon hanno messo a disposizone diverse soluzioni, fortunatamente, permettendo chi più e chi meno, di avere a disposizione una possibilità.

Word Template Exporter for Confluence

Si tratta di un addon che mette a disposizione una nuova funzionalità (non si sovrappone a quelle preesistenti) per eseguire una esportazione del testo verso Word, come mostrato in figura:

Easy does it. Simply export a single page or the entire space.

Agevoli autocomposizioni ci permettono di eseguire le operazioni di importazione/esportazione

Upload your Microsoft Word templates as an attachment and use it to export Confluence content to Word documents.

Il risultato lo possiamo esaminare nella prossima immagine 😉

Get results quickly by using the default template.

Molto interessante, ma ….

… questa è l’unica soluzione? Ovviamente no 😉 Altre soluzioni sono sempre disponibili e non abbiamo che l’imbarazzo della scelta. Per alcuni di essi sto anche facendo da cavia 😛

Oltre al già citato XPorter della Portoghese XPand, dove ho già mostrato il funzionamento in vari post di questo blog, possiamo anche citare:

Per questo ultimo (gratuito al momento in cui scrivo questo articolo) permette di poter eseguire l’editazione di un file Word, direttamente da Confluence.

Edit documents without download

e lo andremo ad esaminare in un altro post

Conclusioni

Ho indicato alcune possibili soluzioni che sono disponibili. Ogniuna di esse mette a disposizione una serie di funzionalità dedicate alla interazione con Word. Avere a disposizione questa diversità ci permette di poter scegliere quella che meglio si adatta alle nostre necessità.

Likes(0)Dislikes(0)

Trasformiamoci negli altri utenti

In questo post andremo a trattare un argomento molto particolare. Cerchiamo di descrivere lo scenario.

Scenario

Immagine correlata

NON FUNZIONAQueste due parole ce le dicono quasi sempre i nostri utenti ogni volta senza specificare nulla. Ma non solo. Quando noi usiamo il software solitamente funziona mentre quando i nostri utenti …. NON FUNZIONA.

Una soluzione

Nei mesi scorsi avevamo visto una prima soluzione. Si tratta della serie di addons SU per i prodotti Atlassian. Allego il link per l’addon Confluence.

A new SU link will appear in the user hover actions menu

Adesso abbiamo a disposizione …

… una ulteriore possibilità, per Confluence. Abbiamo un nuovo addon da esaminare. Trasformiamoci in lupi mannari

Immagine correlata

Werewolf for Confluence – Switch to User 

Questo addon permette di poter eseguire le operazioni su Confluence, trasformandosi nell’utente da simulare.

One click switching

Attraverso questa funzionalità possiamo trasformarci nell’utente che ci manda la segnalazione.

Select users from groups

Werewolf for Jira – Switch to any User

Abbiamo la possibilità di poter seguire queste operazioni anche per Jira 😀

One click switching

Dalla precedente immagine, vedimao che possiamo accedre dalla funzionalità da diversi punti. Infatti, nella immagine seguente

Switch anywhere you want

Vediamo che possiamo attivare questa funzione da diversi punti.

Conclusioni

Abbiamo visionato due addon molto interessanti. non vedo l’ora di provarli in azione 🙂

Likes(0)Dislikes(0)

Gestiamo Gruppi e utenti in Confluence

In questo post andiamo a verficare come un particolare addon ci permette di poter gestire meglio utenti e gruppi direttamente dalla configurazione di uno Space. Andiamo a curiosare.

Configuriamo i dati che ci servono dove serve

Questo addon ci permette di poter gestire utenti e gruppi direttamente all’interno di uno Space. Questo permette di poter delegare questa operazione direttamente all’amministratore di uno SPace, fornendo questa possibilità a chi serve veramente.

Infatti, molto spesso, gli amministratori di uno Space necessitano di questa funzione. Se occorre sempre contattare l’amministratore di Jira per eseguire queste operazioni, il povero amministratore non fa altro. Questo addon ci permette questa azione. Andiamo subito a esaminarlo.

Vediamo le immagini

La prima cosa che propone questo addon è una schermata dedicata proprio a questa operazione. Da questa schermata emerge che tutta una serie di operazioni sono adesso (suspance) POSSIBILI 🙂

Create and manage space user groups

Possiamo creare gruppi, associarvi degli utenti, aggiungerli, eseguire una serie di operazioni …. non indifferenti

Bulk add/remove users from space groups

Conclusioni

Spettacolo. Abbiamo a disposizione un addon fantastico. Nono vedo l’ora di provarlo.

Reference

Maggiori informazioni sono reperibili sulla pagina del marketplace.

Likes(0)Dislikes(0)

Lively blogs per Confluence & Template for Blog post #1

In questo post andremo ad eseguire un confronto tra due addon, cercando di arrivare a definire quando usarli al meglio, quale è indicato e per quale necessità e, cosa molto importante, come ci possono aiutare

… and the Winner is??? 

Ovviamente entrambi :D. Non sono qui per dare dei giudizi, ma per aiutare gli utenti a comprendere meglio quale addon risponde meglio alle esigenze ed alle necessità. Per questo motivo dichiaro entrambi gli addon, V I N C I T O R I di questa competizione

Installazione

Partiamo dalla fase di installazione di Lively Blog della Scandio, cercando il nostro addon dalla lista degli addon disponibili.

Selezioniamo Free trial …..

… accettiamo i termini della licenza quindi lasciamo che la procedura di installazione si completi ….

… quindi procediamo con la licenza ….

…. ed una volta generata la licenza trial, procediamo …..

… fino alla installazione 

Continuiamo installando Template for Blog della bitvoodoo

Procediamo allo stesso modo: selezioniamo Free trial, per attivare la procedura di installazione….

Passiamo adesso alla fase successiva.

Configurazioni generali

Proseguiamo con le configurazioni. Partiamo sempre dal Lively Blogs. La prima cosa che notiamo è la presenza di un nuovo menù, dedicato alla configurazione, come mostrato in figura:

Se selezioniamo Settings, andiamo a visualizzare diverse configurazioni. Andiamo a curiosare.

Si tratta di configurazioni generali. La sezione Global e Blogs Page indicano la parte in cui andiamo a settare la priorità dei blog post e quanto tempo questi sono evidenziati.

Questo addon aggiunge in Dashboard un gadget che permette di visualizzare i blog post. Di conseguenza abbiamo anche le configurazioni di questa sezione.

Se invece selezioniamo Settings, queste sono le opzioni che andiamo a visualizzare:

dove sono mostrate le categorie che possiamo assegnare ai Blog post. Qui, anche attraverso un uso dei colori, riusciamo a categorizzare ciò che viene pubblicato.

Passiamo alla configurazione generale di Template per blogs della Bitvoodoo. La prima cosa che notiamo è la presenza di un singolo menù nella sezione Configuration.

Selezionandolo abbiamo la configurazione generale dell’addon, che mostra tre sezioni:

  • Template
  • Enforce Template usage
  • Space Settings. 

Le seguenti immagini mostrano le varie opzioni sulle tre sezioni.

Conclusioni

Il test degli addon sarà riportato nel prossimo post. 

Likes(0)Dislikes(0)