Trello & Google Slide – Unione perfetta

Continua la nostra esplorazione su Trello e sui suoi addon. In questo caso andiamo a verificare come integrare le slide di Google in Trello .

Ispirazione

Questo post è stato ispirato da questo post, del blog di Trello, che descrive (in lingua inglese) e che cerco di spiegare in Italiano 🙂

Unione perfetta

In questo caso andiamo a unire le potenzialità di Google con la semplicità di come Trello organizza i task.

How to make a Google Slides out of a Trello card

Con Trello andiamo ad organizzare i nostri task in maniera semplice. Come mostrato nella precedente immagine e nella successiva:

Si tratta della mia Board principale della mia istanza di Trello. Sappiamo che tramite google possiamo realizzare delle presentazioni come spiegato in questo post blog di Google.

What a Trello card looks like as a Google Slide

La grafica è quella di Powerpoint, che già conosciamo e che siamo abituati ad usare, ma abbiamo l’innegabile vantaggio che è …. on line, quindi sempre disponibile se abbiamo una connessione ad internet. 

La seguente GIF aiuta a capire meglio come funziona il relativo Power-up di Trello.

Trello&Slides.gif

Possiamo richiamare direttamente il Google Slides direttamente da Trello, grazie al Power-up Installato. Vediamo come 🙂

Installazione di una Power-up

Completiamo il post andando a spiegare come installare il tutto nel nostro Trello, arrivando ad usarlo. Selezioniamo il menù per identificare la funzione per installare il Power-up, come mostrato in figura:

Selezioniamo Power-up ….
… andiamo a cercare google
…. troviamo Google Drive … selezioniamo add
… nuova voce accanto al menù di Trello: Selezioniamolo ….
… Selezioniamo Slides ….
… andiamo ad autorizzare l’accesso ….
… Confermiamo il tutto ….
…. diamogli il tempo di dare l’autorizzazione ….
… siamo pronti. Andiamo a generare le nostre slide  e…. SUSPENSE ,….
… ecco la nostra presentazione

Conclusione

Trello si conferma sempre più interessate. Abbiamo la possibilità di avere, on line, tutte le funzionalità per poter lavorare praticamente dove vogliamo e come vogliamo. Nei prossimi post andremo ad esaminare altri addon. 

Likes(0)Dislikes(0)

Novità su Jira Cloud

In questo post andiamo ad analizzare i nuovi progetti che, su Jira Cloud, sono messi a disposizione.  Si tratta dei Next Gen Projects

Ispirazione

Questo post è stato ispirato da questo post del blog ufficiale di Atlassian, dove sono elencate le caratteristiche che sono introdotte 🙂

Subito al dunque

Si tratta della ultima novità nella generazione e gestione dei progetti. Questa nuova tipologia permette agli utilizzatori del progetto di potersi gestire in perfetta autonomia.

Segnalo fin da subito che questa nuova tipologia di progetto ricalca abbastanza le stesse libertà che il buon Trello mette a disposizione.

Dalla GIF che ho allegato si vede subito la prima caratteristica: La possibilità di scegliersi da se il proprio Workflow di lavoro.

Il layout della issue è stato ridisegnata. Vedremo un layout simile quando descriveremo Jira Ops, i nuovi progetti per descrivere gli incidents 🙂


Questi Next gen project sono sicuramente delle novità non indifferenti. per questo è meglio provarli …. a piccole dosi. Possiamo abilitarli in fasi successive.

Trello colpisce ancora :D. I filtri sono stati modificati e possiamo filtrare le issue dei vari componenti del team selezionandone l’icona con il mouse. Facile no?

Anche la versione di Jira Mobile risente di queste modifiche, come mostrato nella figura precedente (si tratta della versione iOS).

In aggiunta, abbiamo un nuovo strumento per gestire le roadmap in Jira Cloud, 

Conclusione

Grandi novità che ci invadono, sicuramente ereditate da Trello, che dalla sua acquisizione, ha influenzato in maniera rilevante Jira. Continueremo a seguire le ultime versioni di Jira. 

Likes(0)Dislikes(0)

Vediamo come Trello ci aiuta ulteriormente

IN questo post andiamo ad indagare su Trello e di come ci può aiutare nella gestione del lavoro.

Ispirazione

Questo post è stato ispirato andando a curiosare sul blog di Trello, fonte di grande ispirazione, in particolare dal seguente articolo, che reputo molto interessate.

Uso di più Board con Trello

Abbiamo già visto in questo blog, come Trello ci aiuta nel nostro lavoro, utilizzando semplicemente pochi click e consentendoci di creare delle board, simili alle kanban board, per organizzarci il lavoro. In questo post, vi avevo mostrato come ho utilizzato Trello per scrivere un libro che poi ho pubblicato con grande soddisfazione. 

Quello che mostriamo qui in questo post è come andare a far comunicare le varie Board di Trello in modo da gestire meglio le varie attività.

Scenario

Nell’articolo di Trello, l’autore parla di una situazione in cui abbiamo una Board delle varie attività ed una dedicata alla scrittura di un libro. Ma la situazione che possiamo avere è quella di una board per un diverso argomento.

Con Trello possiamo ottenere questo risultato: Possiamo collegare le due board e possiamo eseguire lo switch 

How to link Trello boards together

In questo modo abbiamo la possibilità di poter avere sempre tutte le informazioni sott’occhio, ma non solo …..

Ovvero?

Possiamo creare delle schede con i link alla board che interessa. Infatti come possiamo vedere dalla seguente immagine

La mia board di lavoro

Ho aggiunto una nuova colonna, con i collegamenti diretti alle altre mie Board

Abbiamo aggiunto a questa scheda un link alla board di scrittura del libro JQL per Tutti.

La board della scrittura del libro.

In questo modo possiamo avere una Board unica da cui reperire tutte le nostre Board dedicate 🙂

Conclusioni

Abbiamo uno strumento semplice e sempre versatile. Continueremo ad esaminarlo per proporre sempre consigli di uso

Likes(0)Dislikes(0)

Ancora su Trello

In questo post andremo ad esaminare altre caratteristiche di Trello. In particolare andremo a vedere come estendere le funzioni di Trello con i suoi Addon, che sono chiamati Power-Up 🙂

Power Up

Si tratta degli addon che sono messi a disposizione. Ne abbiamo veramente tantissimi, come possiamo vedere dalla seguente figura:

Repeter

In questo caso andiamo ad aggiungere una nuova funzione che permette di inserire delle card per definire dei task ripetitivi. La prima operazione da eseguire è quella di andare ad attivare il Power Up di cui abbiamo necessità

Dai settaggi di Trello andiamo a reperire l’elenco dei PowerUp e cerchiamo Card Repeter , che andiamo ad aggiungere tar le funzionalità della nostra istanza di Trello.

Una volta aggiunto, nelle nostre card abbiamo un nuovo tasto:

Nuovo Tasto Repeat

Se lo selezioniamo, otteniamo tutte le opzioni che possiamo settare le caratteristiche e con che frequenza ripetere la card

Semplice no? 😀

Conclusioni

Abbiamo visto come possiamo facilmente estendere Trello con nuove funzionalità. Nei prossimi post andremo ad esplorarle. 

Likes(0)Dislikes(0)

Come cancelliamo una Card Trello?

In questo post vediamo come eseguire questa semplice operazione.

Immagine correlata

Nel dettaglio

Per quanto banale, quando cerchiamo di eseguire questa operazione, quello che andiamo a notare è …. che l’opzione non esiste.

Lo stesso lo notiamo se entriamo nel dettaglio della Card

Quindi come cancelliamo?

Possiamo ovviamente cancellare, semplicemente serve seguire una semplice procedura. Come primo passo andiamo a selezionare la Archiviazione di una card

Una volta che abbiamo archiviato la card, quello che succede è che, come per magia, quello che appare è il tasto di cancellazione

Se lo andiamo a selezionare, questo è il risultato:

Ci avvisa che se confermiamo la cancellazione, non possiamo più recuperare il dato, come è giusto che sia. Se confermiamo quello che otteniamo è che la Card è stata …. rimossa

Conclusioni

Un semplice e banale barbatrucco, ma che di sicuro risulterà utile.

Likes(1)Dislikes(0)

Trello & la sicurezza – Un aggiornamento

In questo post andiamo ad approfondire un aspetto che abbiamo trattato nei primi articoli su Trello. La sicurezza. 

Ispirazione

Questo articolo è stato ispirato dal seguente articolo del blog di Trello, che ci aggiorna sempre delle ultime novità. L’obbiettivo di questo mio post è di riportare in italica lingua quanto riportato in questo blog, sperando di aggiornarvi sulel ultime novità su Trello.

Sicurezza

Nella versione enterprise (quella a pagamento) di Trello, sono state aggiunte delle nuove funzionalità che ci aiutano nella definizione della sicurezza. 

La prima cosa che segnaliamo è la possibilità di gestire la sicurezza del team con pochi click

enterprise-screenshot-1

In particolare abbiamo a disposizione:

  • Team Visibility Controls: Si può scegliere di rendere tutti i team enterprise privati o dare questa capacità di dare agli amministratori dei team di decidere la visibilità 
  • Team Membership Restrictions: Impostare se gli amministratori dei gruppi possono gestire chi può unirsi al team
  • Board Creation Restrictions: Permettere agli amministratori dei Team quali restrizioni impostare nella board, ovvero se i membri possomo creare delle nuove board.
enterprise-screenshot-2

Possiamo anche gestire da dove possono arrivare gli allegati, ovvero se possiamo allegare file dal nostro PC oppure no.

Trello Enterprise : GIF tutorial of how to manage public boards from new Admin view

Non meno importante, e qui ribadisco il mio cavallo di battaglia: avere delle procedure CENTRALI; anche Trello inizierà a possederne. Avremo una funzionalità, sempre per la parte enterprise, che ci permette di vedere lo stato di tutte le board e …. gestirle. :D:D:D:D

Conclusione

Trello si conferma un prodotto su cui la Atlassian punta tantissimo e che porterà sicuramente grandi soddisfazioni. Nei prossimi post cercheremo di aggiornarvi sulle ultime novità.

Likes(0)Dislikes(0)

Trello – Definiamo un Workflow

In questo post andiamo ad approfondire l’utilizzo di Trello, andando ad analizzare un post del blog di Trello, che ci ispira nello scrivere.

What_is_a_workflow?

In questo post andremo ad analizzare che cosa è un Workflow e come lo possiamo implementare su Trello per migliorare la nostra produttività.

Ma prima di iniziare….

… diamo la definizione di Workflow. Vi descrivo esattamente quello che solitamente descrivo ai miei studenti durante i miei corsi di Jira:

Con il termine Workflow su JIRA si intende l’insieme degli stati e
delle transazioni che una Issue può assumere nell’ambito di un
progetto JIRA. JIRA nasce con la funzionalità di Workflow
preesistente e consente di creare delle personalizzazioni.

Generalizzando la definizione, un Workflow è semplicemente la sequenza di stati e delle transazioni che descrivono il processo di lavoro che vogliamo implementare. Ovviamente questo lavoro può essere qualsiasi, dall’organizzare le nostre vacanze, al nostro lavoro, allo scrivere il nostro libro, come abbiamo riportato in questo post 🙂

Il risultato è il seguente 🙂

Copertian del primo libro Artigiano 🙂

Adesso, sempre lasciandoci ispirare dal post de blog Trello, cerchiamo di dare ulteriore impulso a questa implementazione e verifichiamo che altro possiamo fare.

TO DO List

Un primo esempio di workflow è dato da una semplice TO DO List dove andiamo ad implementare delle colonne:

  • TO DO, dove andiamo ad inserire le azioni da fare
  • IN PROGRESS, dove inseriamo le azioni in corso di realizzazione
  • DONE, dove inseriamo quanto concluso

Come mostrato dalla seguente figura:

Screen Shot 2018-05-15 at 11.13.11 AM

possiamo implementare facilmente il tutto senza problemi, abbellendo anche il nostro desktop con una immagine di nostro gusto. Esattamente come avevo fatto per implementare la fase di scrittura libro

Fantastico, ma che altro?

Possiamo anche sbizarrirci anche con l’Agile, come mostrato in figura;

sprint board

andando ad implementare le colonne del nostro AGILE (Scrum / Kanban / Scrumban et similaria). 

Fondamentalmente andiamo a definire i vari step del nostro Workflow definendo le colonne del nostro dashboard Trello. IN questo modo abbiamo la sequenza di step che ci serve per definire il workflow. Quindi , spostando le varie card, andiamo ad avanzare i task (le card).

2018-05-14_17-15-12

Conclusioni

Trello si presta egregiamente nella definizione di semplici e facili da usare Workflow per il lavoro di tutti i giorni, ma non solo. Nei prossimi post andremo ad analizzare altre possibilità e quali sono state le novità che sono emerse al Summit.

Reference

Maggiori dettagli li trovate nel post, in inglese, del blog di Trello

Likes(0)Dislikes(0)

Novità dal Trello Day

Tra le varie novità del Summit Atlassian di quest’anno 2018, abbiamo l’istituzione del Trello Day, ovvero una giornata conferenza dedicata a Trello ed alle varie novità. In questo post cercheremo di spiegare che cosa è successo. 

Per fare ciò …..

…. ci serviremo di piccolo aiuto di Manon Soubies-Camy, che tramite Twitter, è riuscita a raccontare quello che è stato raccontato. Lo riportiamo qui di seguito 🙂

Full room for the Trello keynote! #AtlassianSummit #TrelloDay pic.twitter.com/2HAn69pZf7 — Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

Trello board idea 💡 or how to quickly see everyone’s face in the office! #AtlassianSummit #TrelloDay pic.twitter.com/XSLZZLW4U6 — Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

Trello recap #AtlassianSummit #TrelloDay pic.twitter.com/UnNzbJqpXD — Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

What Trello Home may look like in a few weeks #AtlassianSummit #TrelloDay pic.twitter.com/Gac6a3JNvF — Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

Soon: improved mobile app, improved feedback on public boards 👍 #AtlassianSummit #TrelloDay pic.twitter.com/ctzCz994zL — Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

How @typeform handled growth: a company directory board, simple and effective! #AtlassianSummit #TrelloDay pic.twitter.com/8lGrduYIhm — Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

New @typeform and Trello integration #TrelloDay pic.twitter.com/XlEOkYNJqB — Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

Don’t ask what is Trello but what it isn’t 🤓 #TrelloDay pic.twitter.com/QjJsc2653a — Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

Trello board idea 💡 holiday gifts 🎄 #TrelloDay pic.twitter.com/o3jjWdncTb — Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

Trello board idea 💡 plan your weekly team meetings: everyone has a say and you’re sure not to forget anything! #TrelloDay pic.twitter.com/nPWluNZj2I — Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

Tip: copy/paste from a spreadsheet to create multiple cards at once 👌 #TrelloDay pic.twitter.com/NVVhJfBxEF — Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

Thanks Lauren Moon for this awesome talk! cc @trello #TrelloDay pic.twitter.com/9HmLQP2Lu1 — Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

What Trello Home may look like in a few weeks #AtlassianSummit #TrelloDay pic.twitter.com/Gac6a3JNvF— Manon Soubies-Camy (@Manon_SC) 5 settembre 2018

2018 the 1st Trello Day is a part of the @atlassian summit. Getting exciting information and tips about #Trello #atlassiansummit #TrelloDay pic.twitter.com/vdh2Kzc5Hz— Scandio GmbH (@scandio) 5 settembre 2018

Likes(0)Dislikes(0)

Avviso di sicurezza su Trello

Avviso di sicurezza

IN questo post andiamo a descrivere un articolo che descrive un avviso di sicurezza che riguarda Trello.

Nota bene

Questo post è stato ispirato dal seguente articolo, dove lo scopritore del bug descrive il problema e come lo ha scoperto. Qui cercheremo di spiegare che cosa è successo.

 

Subito al dunque

L’autore stava eseguendo delle ricerche sfruttando quanto Google mette a disposizione, quando ha provato ad impostare una query come questa:

inurl:trello.com AND intitle:@gmail.com AND inurl:password

Il risultato ottenuto ha sbalordito l’autore:

 

ovvero Google ha indicizzato il contenuto delle schede di trello. Il risultato è che adesso è possibile vedere in chiaro utenti e password di diversi siti.

 

Aiuto

L’autore ha subito avvisato la Atlassian che subito si è messa all’opera per eliminare il problema, ma consiglio subito di togliere queste informazioni o di memorizzarle su altre parti (sicuramente non pubbliche).

 

Reference

Per maggiori informazioni fate riferimento all’articolo dell’autore della scoperta.

Likes(0)Dislikes(0)

Riportare le board e le card di Trello in Confluence Server

Parliamo di integrazione

IN questo post riportiamo, in lingua italiana, quanto avevo riportato nel blog di MrAddon.

Integriamo Trello in Confluence

Andiamo con ordine e calma. Vediamo come possiamo integrare Trello nella nostra istanza Cloud. Qui siamo facilitati: Abbiamo a disposizione una macro ad hoc che ci permette di integrare Trello

Questo il risultato:

dove possiamo interagire con Trello direttamente dalla pagina di Confluence Cloud.

Fantastico. Ma se abbiamo la versione Server?

Possiamo ancora integrare Trello ma in maniera meno … interattiva. Infatti possiamo usare la HTML Macro (ricordiamoci di attivarla dato che è normalmente disattivata).

con il risultato di avere una icona che ….. ci aiuta a richiamare direttamente Trello

Conclusioni

Abbiamo visto due esempi di integrazione. uno per Cloud ed uno per Server.

 

Reference

Trovate informazioni sull’articolo di MrAddon e anche sul sito di Trello.

Likes(1)Dislikes(0)